background preloader

Guamodì Scuola: Lavorare per competenze: repertorio di unità di apprendimento già realizzate per scuola secondaria di II grado

Guamodì Scuola: Lavorare per competenze: repertorio di unità di apprendimento già realizzate per scuola secondaria di II grado
Dopo segnalazione di Franca Da Re - a cui questo blog ha già dedicato altri post, con gratitudine - riporto il link in fondo alla pagina che rimanda ad un grande archivio di unità di apprendimento per competenze già svolte (o in via di realizzazione) per la scuola secondaria di II grado. Si tratta di un fascicolo in PDF, scaricabile gratuitamente, di 181 pagine, che raccoglie 54 unità di apprendimento sviluppate (alcune solo parzialmente) nella scuola secondaria di II grado. Per scaricarlo vai in fondo alla pagina, alla voce "Scarica qui le unità di apprendimento per competenze" Questa mole di lavoro, utile e cospicua, è condivisa sulla Piazza Delle Competenze, realizzata dall'USR del Veneto. Le unità di apprendimento sono realizzate secondo il modello che trovi cliccando qui. Sono corredate di consegna agli allievi, piano di lavoro, diagramma di Gannt, esempio di griglia per la valutazione delle dimensioni di processo.

http://guamodi.blogspot.com/2016/10/lavorare-per-competenze-repertorio-di.html

Related:  DIDATTICADidattica per competenzeIDEE E STRUMENTI - 5 - LE COMPETENZEDidattica

BUONE PRATICHE… concorso Willy 2014! Quest’anno sono in quarta e stiamo ripassando velocemente l’ortografia… che fa sempre bene! Ieri avevo deciso di lavorare sulle doppie, così ho acceso la LIM e iniziato la lezione*, i bambini erano intenti a leggere e così, quando hanno alzato lo sguardo, si sono trovati davanti questa schermata: Subito incuriositi hanno lasciato da parte il libro che stavano leggendo (cominciamo sempre così la giornata… io faccio i buoni e compilo il registro e loro leggono 5-6 pagine del libro che hanno sotto il banco).

apprendimento significativo – Didattica per competenze Pubblicato il 5 novembre 2014 I già citati quaderni di Batini della serie “Percorsi per Competenze” esordiscono tutti elencando la stessa serie di Principi per un apprendimento significativo. Mi sembra una collezione ben meditata ed utile, e voglio contribuire a darle risalto: per questo li riprendo qui. Mi permetto però di rimescolarli: dopo lo splendido lavoro di analisi fatto da Federico, occorre fare una sintesi. Una ventina di principi sono troppi per tenerli a mente. Didattica Aumentata: di che si tratta! La “Didattica Aumentata” è quell’insegnamento che, partendo di norma dal libro di testo o da una metodologia tradizionale (ad es. la lezione frontale), viene arricchito dal comparto multimediale. Una lezione in “didattica aumentata” potrebbe prevedere lo studio di un capitolo del libro da parte dello studente e, come compito, l’arricchimento di un determinato passaggio tramite video, ricerche multimediali, audio, immagini etc. Quale il vantaggio? Semplice: arricchire i contenuti “statici” del libro tramite contributi dinamici da parte del docente e dello studente. In tal modo la didattica tradizionale, che ha ancora molto da dire, risulterebbe arricchita in termini di contenuti e forme.

999 libri da scaricare gratuitamente, per la scuola o per il tempo libero. Avete letto bene: trovate a vostra disposizione 999 libri di narrativa, in formato PDF da scaricare gratuitamente. Sono rinominati per autore e per titolo, sono stati visionati uno per uno per constatare che non provengano da copiature illegali di libri protetti da diritti d'autore. I libri proposti sono ottimi per ogni occasione: per la lettura in classe, senza che gli alunni debbano spendere un centesimo, oppure per la lettura "spaparanzata" sotto l'ombrellone, o a casa sul divano.

Le Competenze Europee sono dieci. Quelle italiane ventidue. (ovvero: ma Otto é un numero perfetto?) – Didattica per competenze Pubblicato il 21 novembre 2014 Prologo La scuola pitagorica pensava che il dieci fosse il numero perfetto (la tetraktýs, τετρακτύς). Secondo i matematici moderni, invece, un numero naturale n si dice perfetto quando é la somma dei suoi divisori propri: ad esempio il sei (6=3+2+1) e il ventotto (28=14+7+4+2+1) sono perfetti. Sempre secondo loro, otto é un numero lievemente difettivo. Il conteggio delle competenze Le 9 intelligenze di Gardner… 7 trascurate da molte scuole Lo psicologo statunitense Howard Gardner distingue ben 9 tipi fondamentali d’intelligenza, localizzati in parti differenti del cervello, di cui fa parte anche l’intelligenza logico-matematica (l’unica su cui era basato l’originale test di misurazione del QI). Ecco, qui di seguito, i 9 macro-gruppi intellettivi: 1. Intelligenza Linguistica: è l’intelligenza legata alla capacità di utilizzare un vocabolario chiaro ed efficace. Chi la possiede solitamente sa variare il suo registro linguistico in base alle necessità ed ha la tendenza a riflettere sul linguaggio. Possono averla poeti, scrittori, linguisti, filologi, oratori.

Studiare con la linea del tempo - Didatticarte Con questo post voglio continuare ad approfondire tutti gli aspetti collegati al metodo di studio. Ho già parlato dell’apprendimento attraverso mappe concettuali e mappe mentali, della capacità di prendere appunti e del metodo di studio in generale. Oggi voglio approfondire l’uso delle linee del tempo (timeline in inglese). Spesso si trovano già pronte sui libri ma credo che la realizzazione autonoma di una linea del tempo possa costituire un buon esercizio per ricomporre la sequenza o l’evoluzione di una disciplina, qualunque essa sia. Competenze chiave, europee, di base, di cittadinanza. Che differenza c’é? – Didattica per competenze Pubblicato il 17 novembre 2014 Quattro tipi di competenze. Come sono definite? quali sono le relazioni tra loro? Ci proponiamo qui di orientare chi si sentisse confuso, pur senza approfondire i dettagli che esamineremo una prossima volta. Andiamo con ordine.

Didattica - Aniat Lo studio e l’esercizio della tecnologia favoriscono e stimolano la generale attitudine umana a porre e a trattare problemi, facendo dialogare e collaborare abilità di tipo cognitivo, operativo, metodologico e sociale. È importante che la cultura tecnica faccia maturare negli allievi una pratica tecnologica etica e responsabile, lontana da inopportuni riduzionismi o specialismi e attenta alla condizione umana nella sua interezza e complessità.La tecnologia si occupa degli interventi e delle trasformazioni che l’uomo opera nei confronti dell’ambiente per garantirsi la sopravvivenza e, più in generale, per la soddisfazione dei propri bisogni. Rientrano nel campo di studio della tecnologia i principi di funzionamento e le modalità di impiego di tutti gli strumenti, i dispositivi, le macchine e i sistemi - materiali e immateriali - che l’uomo progetta, realizza e usa per gestire o risolvere problemi o semplicemente per migliorare le proprie condizioni di vita.

Related: