background preloader

Innovazione

Facebook Twitter

BYOD, porta il tuo dispositivo e usalo! - Scuola e Tecnologia. Ambienti Virtuali Archivi - Pagina 2 di 3. La Realtà Aumentata (R.A.) uno strumento che si va sempre più utilizzando all’interno di attività che stimolino gli alunni all’interazione e all’apprendimento.

Ambienti Virtuali Archivi - Pagina 2 di 3

Consiste nella visione, grazie ad una App da installare in uno smartphone o in un tablet, di un ambiente reale (con funzione di “Attivatore”) che si arricchisce con uno o più strati virtuali (“Overlay”) . Se la componente reale è totalmente assente allora, per definizione. si parla di Realtà Virtuale. Queste creazioni potranno essere realizzate grazie ad un applicativo web-based su PC, notebook o anche sullo stesso dispositivo mobile. Successivamente vedremo come. Tecnicamente c’è bisogno di: una macchina fotografica che catturi l’immagine reale (la camera dello smartphone o del tablet) o un’immagine già presente nel nostro PCun dispositivo di elaborazioneun software (normalmente una web-based application)uno schermo dove visualizzare la parte reale e quella virtuale sovrappostaUna connessione che permetta l’esecuzione 250 views. Chi è veramente l’Animatore Digitale? – BRICKS. Dirigente Scolastico Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, DGEFID Ufficio VI Scarica la versione PDF del lavoro Sulla nuova figura dell’Animatore Digitale si sono spesi fiumi di parole.

Chi è veramente l’Animatore Digitale? – BRICKS

Chi è, cosa fa, da chi dev’essere nominato, come deve rapportarsi coi colleghi e col DS, se e quanto deve venir retribuito, quale sarà il suo futuro, quale la migliore formazione per lui…? Il mio piccolo contributo per Bricks è una riflessione semi-seria. Non è un modo per minimizzare i dubbi ancora privi di risposte certe; né per sminuire un ruolo che sappiamo essere fondamentale per il cambiamento della scuola italiana. Al contrario: si tratta di un’analisi che, al di là delle metafore, fa emergere i pregi e difetti, i rischi ed i vantaggi, che questa funzione racchiude in sé.

Dunque, chi è l’Animatore Digitale? C’è IL GUERRIERO, quello che al motto di ARMIAMOCI, DOCENTI! E’ competente quel tanto che basta per proporre un percorso da seguire. Veniamo al PRECISINO. Bye bye colleghi!

Altro

Quando siamo in competizione tra insegnanti facciamo del male solo agli studenti. Pessimi rapporti e competizione tra insegnanti nel corpo docente si sviluppano per una serie di motivi che derivano di solito dall’attuale cappa di paranoia, paura e frustrazione che avvolge la pubblica istruzione – ma è necessario combattere la negatività!

Quando siamo in competizione tra insegnanti facciamo del male solo agli studenti

Facciamo del male solo a noi stessi e ai nostri studenti. Non percepisci affetto? Ho insegnato e fatto il preside in scuole nelle quali l’ostilità fra gli insegnanti è palpabile. Individui che sono insegnanti davvero ottimi rifiutano con cattiveria di aiutarsi l’un l’altro o di collaborare a causa di vari dispetti, pettegolezzi e giudizi personali. Tengono nascoste le loro migliori lezioni e strategie con astio, convinti che i loro colleghi non meritino di trarne vantaggio.

Non ci sono vincitori se gli insegnanti sono in competizione fra loro. Come possono quindi gli insegnanti lavorare assieme se non c’è affetto? Prevenzione: Come allontanare la negatività e la competizione in aula insegnanti 1. 2. 3. 4. 5. 1. 2. 3.

Formazione

Ambienti. ADT. METODOLOGIA. Strumenti. INCLUSIONE. PENSIERO COMPUTAZIONALE. Competenze. App per imparare. INNOVAZIONE. Syllabus-EPICT. Robotica Educativa. Alice.org.

Newgold - home.