background preloader

Nuoviocchiperimedia

Facebook Twitter

Ipsos: italiani, ignoranza e pregiudizio. Quanti sono i disoccupati in Italia?

Ipsos: italiani, ignoranza e pregiudizio

Qual è la percentuale di musulmani nel nostro paese? Gli omicidi in Italia stanno aumentando? La società di ricerca Ipsos Mori ha fatto queste domande in 14 paesi l’anno scorso e gli italiani sono risultati il popolo più ignorante. Alla pubblicazione del report del 2014 noi italiani ci siamo un po’ offesi. A nessuno piace sentirsi dare dell’ignorante ma questo non cambia il fatto che molto spesso la nostra percezione del mondo sia piuttosto lontana dalla realtà. Rissa a Tolone perchè le mogli indossavano pantaloncini.

Francia: due donne in short aggredite da giovani musulmani. E’ accaduto a Tolone, dove le donne sono state insultate e minacciate davanti ai figli.

Francia: due donne in short aggredite da giovani musulmani

Passeggiare sul lungomare con i figli e venir aggrediti da un gruppo di fondamentalisti perché si indossano pantaloncini corti che mostrano troppa pelle nuda. No, non accade in qualche Paese fondamentalista, ma accade in Francia, a Tolone. Domenica pomeriggio, quando due coppie con figli passeggiavano vicino al mare nella cittadina francese. Le donne indossavano dei normalissimi short, ma un paio di ragazzi, da quel che si sa islamici, le hanno avvicinando insultandole e gridando “puttana” e “mettiti nuda già che ci sei”.

Auditel

Safe-Book by Durex – La partnership con il Consorzio Vero Volley. La ricetta per il bestseller perfetto? È tutta in questa infografica (forse) Il team di Waterstone ha analizzato cento tra i libri più venduti degli ultimi dieci anni... ne è venuta fuori un'infografica su come creare il bestseller perfetto, a partire dal genere e dal titolo... - Scopri le "regole" Una delle domande ricorrenti che lettori e aspiranti scrittori pongono a editor e direttori editoriali è “qual è la ricetta per un bestseller?”.

La ricetta per il bestseller perfetto? È tutta in questa infografica (forse)

Il team di Waterstone’s, la principale catena di librerie britannica, avrebbe trovato la formula perfetta per creare un libro di successo. Come riporta il sito ebookfriendly.com, il team ha infatti analizzato cento tra i libri più venduti negli ultimi dieci anni e immesso tutti i dati in un file excel: il risultato è l’infografica The Bestseller Formula. Se non brucia un po'… che libro è? Ascolti Tv: la classifica dei programmi più visti negli ultimi vent'anni.

Lo scorso anno non è stato particolarmente felice per la Tv.

Ascolti Tv: la classifica dei programmi più visti negli ultimi vent'anni

Sono pochi i programmi che si ricordano per qualità e innovazione, solo alcune serie sono riuscite a strappare il consenso della critica. Se ne sono accorti anche i telespettatori, in particolare i più giovani, che nel 2015 sono diminuiti, nel prime time, di 360mila. Di televisione si è parlato pochissimo sulle pagine della cultura e poco su quelle dello spettacolo, più su quelle del gossip, della politica, dell’economia. Un segno evidente che la programmazione in generale sia stata piuttosto modesta. I programmi con maggiori ascoltatori nel 2015, con esclusione dello sport e del Festival di Sanremo, sono stati due serie di Raiuno, Un passo dal cielo (con Terence Hill, già presente con Don Matteo) e L’angelo di Sarajevo, e il solito Striscia la notizia.

A questo proposito offriamo ai lettori una sintetica storia della Tv, lunga 29 anni: la graduatoria dei primi tre programmi dal 1987, da quando c’è l’Auditel. Vitadigitale.corriere. Educazione alla conoscenza del giornalismo televisivo. L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, in collaborazione con Rai, realizza, per l’anno scolastico 2015/2016, la terza edizione dell’iniziativa speciale sull’educazione all’informazione di qualità attraverso il ruolo del servizio pubblico, rivolta a tutti i docenti e agli studenti delle classi che partecipano al progetto “Il Quotidiano in Classe”.

Educazione alla conoscenza del giornalismo televisivo

Questa collaborazione nasce del comune intento di promuovere nella scuola un progetto dedicato alla cultura dell’informazione di qualità che insegni ai ragazzi a riconoscerla indipendentemente dai mezzi che la veicolano. La scuola oggi è chiamata a educare le giovani generazioni, ma educare non è solo didattica o solo tecnica, né solo dare regole e dire cosa è giusto o cosa non lo è, educare è rispondere alla domanda di senso che nasce da un incontro con la realtà. Una realtà che sembra essere sempre più complessa e sempre più difficile da conoscere, da capire, da valutare. Sovraccarico cognitivo. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sovraccarico cognitivo

Il sovraccarico cognitivo, meglio conosciuto come Information overload(ing), si verifica quando si ricevono troppe informazioni per riuscire a prendere una decisione o sceglierne una specifica sulla quale focalizzare l'attenzione. Occorre distinguere l'incapacità di prendere una decisione per sovraccarico cognitivo da quella legata al paradosso dell'asino: in quest'ultimo caso, infatti, la sindrome non dipende dalla troppa scelta, ma dall'incapacità di fare una valutazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto] G. Lavenia, " Introduzione alle nuove dipendenze on line" in M.Marcucci e M. Voci correlate[modifica | modifica wikitesto] Altri progetti[modifica | modifica wikitesto] Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Sovraccarico cognitivo. Trovare ed utilizzare legittimamente immagini altrui sul proprio sito internet » Studio Notaio Chianese.

Video ministra PO

Rai Cesare. Video. Analisi e dati. Studio dei media. Pubblicità. Il corpo delle donne. Università estere. Photoshop. Vecchi. Pasolini. MODULI TERZA MEDIA. Libri. Rassegna Stampa. Internet. Dati. Fotografia. Media Education. Lorella Zanardo. Il volto. Italia e Media. TV.