background preloader

Migrazioni

Facebook Twitter

Benvenuti. [Clicca sulla mappa per accedere direttamente all’atlante linguistico acustico.

Benvenuti

Per la visualizazzione delle mappe non servono plugins.] 01.09.2015: Sostituito l'applet Java con JavaScript01.05.2015: I primi comuni nella regione Emilia-Romagna sono online; messi nuovi punti nella regione LombardiaLa regione Abruzzo con 10 comuni è online10.12.2013: ALIQUOT (Atlante della Lingua Italiana QUOTidiana): www.atlante-aliquot.de31.05.2013: aggiunti otto punti in Lombardia e un nuovo punto (Sankt Pauls/San Paolo) in Trentino-Alto Adige16.02.2013: aggiunti altri due punti in Puglia: Ruvo di Puglia e Spinazzola18 Gennaio 2013: Con l'aggiunta di Rotondella la regione Basilicata è ora completa02.-03.11.12: VIVALDI festeggia quest'anno il suo ventesimo anniversario. Liberati - Giovanni De Mauro.

È grande come Lazio, Lombardia e Puglia messe insieme.

Liberati - Giovanni De Mauro

La penisola del Sinai è parte dell’Egitto, cerniera tra Africa e Asia, stretta tra il deserto israeliano, il mar Mediterraneo, il canale di Suez. È qui che è esploso il volo di linea russo. Ecco le prove: i video girati di nascosto da un migrante eritreo. Il Regno Unito che non vuole immigrati e crede alle bufale sui turisti del welfare - l'Espresso. Doveva succedere prima o poi: la fobia europea (italiani inclusi) per gli immigrati stranieri comincia a colpire come un boomerang quegli italiani che, per scelta o loro malgrado, sono diventati essi stessi immigrati stranieri in un altro Paese dell'Unione Europea.

Il Regno Unito che non vuole immigrati e crede alle bufale sui turisti del welfare - l'Espresso

Il caso più eclatante è quello della Gran Bretagna, dove da tempo la stampa scandalistica ha preso di mira "il migrante Ue" in quanto scroccone del sistema sanitario, "turista del welfare" e invasore. Surprised that Syrian refugees have smartphones? Sorry to break this to you, but you're an idiot - Comment - Voices. “Hey, those people fleeing war in Syria aren’t poor at all!

Surprised that Syrian refugees have smartphones? Sorry to break this to you, but you're an idiot - Comment - Voices

Look, they all have smartphones!” Is one increasingly tedious complaint that has been bubbling away on social media recently. Owning a mobile phone, it seems, should render one ineligible for help when trying to stop themselves and their families from dying in a war. On the surface this may look like xenophobia searching for something to grab on to following a shift in the public mood towards refugees from the Middle East.

A Ventimiglia va in scena l’assurdo - Louise Fessard. Una cinquantina di migranti, tutti uomini, per la maggior parte molto giovani, è ancora accampata sugli scogli a pochi metri dalla frontiera francoitaliana sorvegliata da uno squadrone di gendarmi che si danno il cambio di continuo.

A Ventimiglia va in scena l’assurdo - Louise Fessard

Nella stazione di Ventimiglia, a una decina di chilometri da qui, ci sono circa duecento tra uomini, donne e bambini, secondo i dati forniti dalla Croce rossa che gestisce il campo. I rifugiati siriani a Istanbul vivono isolati in un mondo parallelo - Alexandre Billette. Alexandre Billette, giornalistaCamille Antunes-Senturk, giornalista e ricercatrice.

I rifugiati siriani a Istanbul vivono isolati in un mondo parallelo - Alexandre Billette

Migrants: voici dix raisons d'ouvrir les frontières. Opinions Une opinion de François Gemenne, politologue, chercheur et enseignant à l'Ulg (CEDEM) et à Sciences Po (Paris) et Michel Agier, Anthropologue, directeur de recherches à l’Institut de Recherche pour le Développement et directeur d’études à l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS).

Migrants: voici dix raisons d'ouvrir les frontières

TG1 - Speciale TG1. “Economici” o rifugiati? Se i poveri del mondo diventano migranti di serie B. ROMA – Selezionare i migranti direttamente nei paesi di origine o di transito, distinguere in maniera netta tra rifugiati e migranti economici, tra chi ha diritto a venire in Europa e chi no.

“Economici” o rifugiati? Se i poveri del mondo diventano migranti di serie B

Il tema dell’immigrazione è al centro del Consiglio europeo che si apre oggi a Bruxelles, e tra le richieste che sono sul tavolo c’è quella di una stretta sempre più netta sull’identificazione di chi arriva in Europa, per concedere solo ad alcuni il diritto di restare. Lo stesso presidente del consiglio, Matteo Renzi, lo ha detto chiaramente questa mattina ai presidenti delle regioni: “I richiedenti asilo vengano accolti, i migranti economici siano rimpatriati”.

Quattro equivoci sull’immigrazione. Si parla molto in questi giorni delle centinaia di migranti che provano a entrare in Europa via mare e vengono soccorsi nel Mediterraneo dai mezzi della marina militare e della guardia costiera.

Quattro equivoci sull’immigrazione

Ma alcune parole usate dalla stampa per descrivere il fenomeno rischiano di essere fuorvianti. Ecco le prove: i video girati di nascosto da un migrante eritreo. L’Europa respinge i migranti, ma gli europei li accolgono - Stefano Liberti. Oggi a Bruxelles è cominciato il Consiglio europeo che, tra le altre cose, cercherà di dare una risposta alla crisi migratoria che sta avvenendo alle porte e all’interno dell’Europa.

L’Europa respinge i migranti, ma gli europei li accolgono - Stefano Liberti

In questa occasione i leader degli stati membri dell’Unione europea (Ue) parleranno molto di “solidarietà” e di “responsabilità”, di “sforzi condivisi” e di “politica sostenibile”. Ukraine's refugees find solace in Poland, Europe's most homogenous society. As sunlight streams through the windows of Warsaw’s Church of the Basilian Fathers, a priest in gold robes swings a clanking censer around the altar. He chants with a low intonation, and a choir in an upper gallery responds, their voices filling the airy church interior, which is dominated by huge oil paintings and numerous small icons of haloed saints. The congregation is mostly made up of ethnic Ukrainians, members of a community that numbers hundreds of thousands and has been growing rapidly since the start of the conflict in eastern Ukraine.

Last year Poland issued 331,000 permits for short-term work to Ukrainians, up 50% on 2013, says Marta Jaroszewicz, a migration expert at the Centre For Eastern Studies (OSW), an independent Warsaw thinktank funded by the Polish government. She estimates that there are now 300,000-400,000 Ukrainians in Poland, as many as twice the officially recognised number. “I’m here for my two years and I’m staying for my children,” she says. I rimpatri forzati sono costosi, inutili e disumani - Annalisa Camilli. Il presidente del consiglio Matteo Renzi si è messo a rincorrere Matteo Salvini sull’immigrazione. Il 24 giugno, parlando davanti al senato in vista del Consiglio europeo del 25 e 26 giugno, il presidente del consiglio ha detto: “Lo dico guardando alla sinistra di quest’aula.