background preloader

INIZIARE LA LEZIONE in modo strategico - MetaDidattica - imparare æ insegnare

INIZIARE LA LEZIONE in modo strategico - MetaDidattica - imparare æ insegnare
Related:  Metodologiaayrinangeloloiacono

Pubblicato Ocse-Pisa sul problem solving. L'intervista ad Alfonso Molina Gli insegnanti, secondo Alfonso Molina, sono chiamati a una grande sfida: “trasformare il loro modo di stare in classe, essere sempre più direttori d’orchestra, consulenti per gruppi di ragazzi che lavorano insieme e imparano”. La giornalista Antonella De Gregorio per lo speciale del Corriere.it dedicato all’ultimo rapporto Pisa 2012 “Creative Problem Solving Students’ skills in tackling real-life problems” (Oecd 2014), ha intervistato Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale e professore di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo. Il computer a scuola? Da solo non basta L’esperto: «Difficoltà crescenti, strategie, tattiche d’azione: così il computer amplia la mente». Ma non è sufficiente il pc per insegnare approcci nuovi e creativi di Antonella De Gregorio Il computer in classe non è per tutti. A scuola serve a poco?

Lo chiamano "Il Muscolo dell'Anima". Ecco perché allenarlo aumenterà la tua e... Tutti noi conosciamo le funzionalità dei muscoli principali del nostro corpo, ma in pochi conoscono l’importanza del muscolo Psoas (muscolo ileopsoas). Questo muscolo serve per la stabilizzazione del nostro corpo ed è fondamentale per il nostro equilibrio strutturale. Lo psoas è l’unico muscolo che collega le gambe alla colonna vertebrale, quindi dal suo buon funzionamento dipende la nostra andatura, una corretta postura della colonna vertebrale e non solo… Perché lo Psoas è uno dei muscoli più importanti del nostro corpo? Dei recenti studi sostengono che lo psoas è strettamente collegato alle nostre emozioni, poiché messaggero primario del sistema nervoso centrale. Che relazione c’è tra lo stress e il muscolo Psoas? Uno stile di vita frenetico e stressante libera elevate quantità di adrenalina nel nostro corpo mantenendo in tensione costante lo psoas (il corpo si prepara a correre). La nostra parte istintiva lavora allo stesso identico modo: Uno psoas libero dalle tensioni garantisce:

Disposizione flessibile dei banchi in aula | lantichi Penso che la disposizione dei banchi in aula debba essere flessibile e mobile, assecondando le fasi didattiche. I banchi devono essere spostati in rapporto ai diversi momenti del lavoro e agli strumenti usati. Si può pensare di realizzare le seguenti 5 aree: 1. per la discussione (brainstorming); 2. per il lavoro di gruppo; 3. per la lezione frontale; 4. per la valutazione; 5. per le presentazioni. Questa è l’organizzazione flessibile della classe, che vorrei realizzare e perfezionare. Mi piace: Mi piace Caricamento...

untitled nibali4 9 Wonderful TED Talks on Re-imagining Schools March 18, 2014 Is our education system broken? Answers to this question differ depending on the perspective from which each one of us looks at it and also in terms of what we mean by broken. This question has also been the theme that several scholars and educators from all around the world covered in their TED talks. The folks in TED have recently featured a list comprising 12 talks on the topic" re-imagining school". 1- How Schools Kill Creativity Creativity expert Sir Ken Robinson challenges the way we're educating our children. Salman Khan talks about how and why he created the remarkable Khan Academy, a carefully structured series of educational videos offering complete curricula in math and, now, other subjects. 3- Build A School in The Cloud Onstage at TED2013, Sugata Mitra makes his bold TED Prize wish: Help me design the School in the Cloud, a learning lab in India, where children can explore and learn from each other — using resources and mentoring from the cloud.

DDL riforma scuola. Coordinamento TFA: 50% posti riservati 36 mesi servizio n... Coordinamento Nazionale Abilitati Tfa - Il Coordinamento Nazionale Abilitati TFA esprime a gran voce il proprio sconcerto per il fatto che, nel maxiemendamento che sarà presentato in commissione cultura, il governo pare abbia inserito una norma che prevede una riserva di posti fino al 50% nel prossimo concorso per titoli ed esami a tutti coloro (abilitati e non) che hanno cumulato 36 mesi, anche non continuativi, nelle scuole statali. La misura non ha alcun fondamento giuridico, perché: E' un modo sbagliato di venire incontro alla sentenza europea di Novembre, perché essa parla di 36 mesi su posto vacante e disponibile, non 36 mesi comunque siano. Facciamo notare che un tieffino selezionato con poco servizio, magari abilitato già dal 2013, resterebbe sempre più tagliato fuori da tutto, in quanto verrebbero a diminuire drasticamente i posti a concorso. DDL riforma scuola.

Paolo Attivissimo - Antibufala, Acchiappavirus, Internet per tutti, Complotti, Da Windows a Linux e altri deliri Giochi: “Percorso a Stazioni – Lanciare” | Idea Calcio Giochi: “Percorso a Stazioni – Lanciare” Oggi sono a presentarvi un “Gioco” che utilizzo da diversi anni nel mondo della Scuola Primaria. Nel corso degli… Continua » Oggi sono a presentarvi un “Gioco” che utilizzo da diversi anni nel mondo della Scuola Primaria. Nel corso degli anni ho apportato diverse modifiche e varianti e l’ho sempre adattato alla classe di riferimento. La struttura del gioco permette infatti di adattarlo a tutto il quinquiennio della Scuola primaria. Il gioco si svolge con le modalità del gioco a stazioni, formando più squadre, collocandone ognuna in una stazione e facendole ruotare-avanzare a tempo. Il tempo per ogni stazione è molto variabile e dipende dal tempo che abbiamo a disposizione, dal numero di allievi e dal numero di stazioni che collocheremo. Stazione A Lanciata la palla nel primo cerchio, col rimbalzo dovrà superare un materassino disteso a terra per cadere, col secondo rimbalzo, nel secondo cerchio. Stazione B Abbattere un cono posto sopra una panchina

Programmi per creare mappe concettuali e mentali Se siete bravi a ripetere, anche a pappagallo, ma comunque riuscite e memorizzare frasi e discorsi molto lunghi potreste anche fare a meno di una mappa concettuale. Essa serve principalmente per aiutare coloro che non riescono a creare un discorso che fila liscio e senza intoppi, che non vada fuoritema e che sia in ordine cronologico. L'errore più diffuso quando si ripete all'orale è quello di giungere subito alla conclusione ma non perché il capitolo da ripetere fosse breve bensì perché ci si dimentica di eventi importanti oppure perché l'insegnante ha fatto qualche domanda inerente alla parte finale del testo studiato. La mappa concettuale vi sarà di aiuto per ricordare le date e collegarle agli eventi o ai personaggi in modo da tenere tutto a mente e soprattutto per non rimanere bloccato dopo aver risposto alla prima domanda. Quindi i programmi per creare mappe concettuali o mentali vi forniranno degli strumenti utili ma le idee dovranno comunque essere le vostre.

21c.qataracademy.wikispaces A Vision for Learning As we move into the 21st Century we realize that Qatar Academy can take advantage of social learning, globally and collaboratively, supported by effective tools for digital literacy and fluency. The vision for learning across the curriculum is for an embedded approach where higher order thinking is fostered, technology is ubiquitous and teachers embrace all aspects of 21st Century pedagogy, including fostering the essential role of the student as a communicator, collaborator and creator.As the world becomes more technologically and globally interconnected it’s increasingly imperative that we all understand and plan how to facilitate student and faculty acquisition and mastery of 21st Century skills. Coming towards an understanding of E-Learning E-learning is an approach to facilitate and enhance learning through, and based on, both computer and communications technology. 21st Century Learning Guiding questions What does it mean to be a teacher and a learner at QA?

Default Grecia, la Bce alza liquidità emergenza a 89 mld euro La Bce ha alzato la liquidità d'emergenza (Ela), fornita dalla banca centrale greca agli istituti ellenici, a circa 89 miliardi di euro, secondo quanto riferisce il Financial Times. - Grecia, si punta a intesa in settimana, resta nodo debito L'Eurosummit sulla Grecia fa progressi, questa volta sembrano reali e si punta ad un'intesa in settimana. "Dobbiamo trovare un accordo questa settimana semplicemente perché non abbiamo i tempi supplementari", ha detto il presidente Jean Claude Juncker al termine della riunione a tarda sera. Pur essendo arrivate tardi, tanto che né le istituzioni né l'Eurogruppo hanno potuto esaminarle, le nuove proposte greche sono considerate una buona base su cui lavorare. Domani (mercoledì) sera si riunirà quindi un altro Eurogruppo e giovedì i leader dovrebbero mettere il sigillo finale nel summit Ue. "Quella presentata da Atene è una buona proposta ma bisogna lavorarci su e ci resta molto poco tempo", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel a fine lavori.

Related:  DIDATTICAscuoladanieledisalvogabrielebutera