background preloader

INIZIARE LA LEZIONE in modo strategico - MetaDidattica - imparare æ insegnare

INIZIARE LA LEZIONE in modo strategico - MetaDidattica - imparare æ insegnare

http://www.metadidattica.com/2014/03/21/iniziare-la-lezione-in-modo-strategico/

Related:  Metodologiaayrinangeloloiacono

Disposizione flessibile dei banchi in aula Penso che la disposizione dei banchi in aula debba essere flessibile e mobile, assecondando le fasi didattiche. I banchi devono essere spostati in rapporto ai diversi momenti del lavoro e agli strumenti usati. Si può pensare di realizzare le seguenti 5 aree: 1. per la discussione (brainstorming); 2. per il lavoro di gruppo; 3. per la lezione frontale; 4. per la valutazione; 5. per le presentazioni. Questa è l’organizzazione flessibile della classe, che vorrei realizzare e perfezionare. Mi piace:

Programmi per creare mappe concettuali e mentali Se siete bravi a ripetere, anche a pappagallo, ma comunque riuscite e memorizzare frasi e discorsi molto lunghi potreste anche fare a meno di una mappa concettuale. Essa serve principalmente per aiutare coloro che non riescono a creare un discorso che fila liscio e senza intoppi, che non vada fuoritema e che sia in ordine cronologico. L'errore più diffuso quando si ripete all'orale è quello di giungere subito alla conclusione ma non perché il capitolo da ripetere fosse breve bensì perché ci si dimentica di eventi importanti oppure perché l'insegnante ha fatto qualche domanda inerente alla parte finale del testo studiato. La mappa concettuale vi sarà di aiuto per ricordare le date e collegarle agli eventi o ai personaggi in modo da tenere tutto a mente e soprattutto per non rimanere bloccato dopo aver risposto alla prima domanda. Quindi i programmi per creare mappe concettuali o mentali vi forniranno degli strumenti utili ma le idee dovranno comunque essere le vostre.

Lo chiamano "Il Muscolo dell'Anima". Ecco perché allenarlo aumenterà la tua e... Tutti noi conosciamo le funzionalità dei muscoli principali del nostro corpo, ma in pochi conoscono l’importanza del muscolo Psoas (muscolo ileopsoas). Questo muscolo serve per la stabilizzazione del nostro corpo ed è fondamentale per il nostro equilibrio strutturale. Lo psoas è l’unico muscolo che collega le gambe alla colonna vertebrale, quindi dal suo buon funzionamento dipende la nostra andatura, una corretta postura della colonna vertebrale e non solo… Giochi: “Percorso a Stazioni – Lanciare” Giochi: “Percorso a Stazioni – Lanciare” Oggi sono a presentarvi un “Gioco” che utilizzo da diversi anni nel mondo della Scuola Primaria. Nel corso degli… Continua » Oggi sono a presentarvi un “Gioco” che utilizzo da diversi anni nel mondo della Scuola Primaria. Nel corso degli anni ho apportato diverse modifiche e varianti e l’ho sempre adattato alla classe di riferimento. La struttura del gioco permette infatti di adattarlo a tutto il quinquiennio della Scuola primaria. Il gioco si svolge con le modalità del gioco a stazioni, formando più squadre, collocandone ognuna in una stazione e facendole ruotare-avanzare a tempo.

Così sono diventata un'Insegnante 2.0 e rivoluziono la scuola Neoassunta, quasi completamente digiuna di didattica digitale, con tanto entusiasmo e desiderio di imparare: questa era due anni fa Vittoria Paradisi, prima di ottenere l’assegnazione in ruolo all’Istituto Comprensivo “G. Leopardi” di Saltara. Oggi Vittoria è in possesso del titolo di formatore IET (Innovative Educational Trainers), docente in due classi digitali, collaboratrice del blog Insegnanti 2.0, iscritta all’elenco formatori regionali Marche e con ancora più entusiasmo e desiderio di imparare. Vittoria ci racconta il suo progetto spinto dal “basso” per rivoluzionare la scuola a partire dalle classi digitali. PARTIAMO DALL’INIZIO. Fidenia – Il social learning italiano (e-learning, social network, e-sharing, e-commerce) Venerdì 17 Aprile saremo a Roma all’evento regionale per la presentazione della XIII edizione di Smart Education & Technology Days, convention nazionale del mondo della scuola. Nel corso dell’incontro interverremo per parlare dell’innovazione digitale al servizio della didattica e per raccontare il nostro progetto, illustrarne le principali funzionalità e raccogliere i suggerimenti e le osservazioni dei docenti, studenti e dirigenti che saranno presenti. L’appuntamento è il 17 Aprile alle ore 09.30 presso la sede della Regione Lazio, via C.Colombo 212 – Sala Tevere.

Imaginarium insegna ai bambini il corpo umano (col tablet) Imaginarium ha presentato I-Wow, una nuova linea di prodotti dedicati ai cosiddetti “nativi digitali”, la nuova generazione di bambini che sempre più cresce a contatto delle tecnologie digitali. L’azienda spagnola, nota per la produzione di prodotti per l’infanzia e l’apprendimento attraverso il gioco, ha creato prodotti originali, suddivisi in tre diverse linee, Pre-school, Discovery, Play. La filosofia che sta alla base di questi prodotti è “la stretta connessione tra gioco fisico offline e mondo digitale online”, come ci racconta Monica Cigognini, Retail Manager Europa Sud. Giochi fisici come cubi, forme, parti del corpo umano o del sistema solare che sono in grado di interagire con i tablet tramite una app dedicata.

DDL riforma scuola. Coordinamento TFA: 50% posti riservati 36 mesi servizio n... Coordinamento Nazionale Abilitati Tfa - Il Coordinamento Nazionale Abilitati TFA esprime a gran voce il proprio sconcerto per il fatto che, nel maxiemendamento che sarà presentato in commissione cultura, il governo pare abbia inserito una norma che prevede una riserva di posti fino al 50% nel prossimo concorso per titoli ed esami a tutti coloro (abilitati e non) che hanno cumulato 36 mesi, anche non continuativi, nelle scuole statali. La misura non ha alcun fondamento giuridico, perché: E' un modo sbagliato di venire incontro alla sentenza europea di Novembre, perché essa parla di 36 mesi su posto vacante e disponibile, non 36 mesi comunque siano.

Stili di apprendimento secondo la PNL - Contiene un questionario per individuare lo stile dominante Tornando a parlare di stili di apprendimento, mi preme ora proporvi un modello molto interessante che può aiutare un qualsiasi studente non solo a conoscere in generale le modalità attraverso cui apprende un qualsiasi essere umano, ma anche a riconoscere quale sia il suo canale privilegiato che gli permette di apprendere informazioni, conoscenze e abilità. Chiamiamo "Canale" - o SISTEMA RAPPRESENTAZIONALE - quella via di comunicazione privilegiata che collega il mondo esterno con l'essere umano, innanzitutto con gli organi di senso e successivamente con i neuroni che lo decodificano e lo rendono intellegibile. In altre parole stiamo parlando di come il nostro corpo e la nostra mente entrano in contatto con il mondo e lo "leggono", lo "interpretano", gli danno significato.

Manifesto digitale e felice per una scuola nuova La scuola che vorrei è un tema caro a molti (e anche il titolo del libro di Adolfo Scotto di Luzio pubblicato da Bruno Mondadori), ma oggi occorre cambiare l’angolo da cui si osserva il problema, ribaltare il punto di partenza: qual è la scuola che farei? Io, tu, voi, noi, tutti. Se dovessimo cominciare la scuola domattina, dove vorremmo trovarci?

Piano Educativo Individualizzato (PEI) Il Piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992. Il P.E.I. è redatto, ai sensi del comma 5 del predetto art. 12, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla ASL (UONPI) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola e, ove presente, con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno. Atto di indirizzo: D.P.R. del 24/02/94, art.4. In sintesi Il P.E.I. è:

Default Grecia, la Bce alza liquidità emergenza a 89 mld euro La Bce ha alzato la liquidità d'emergenza (Ela), fornita dalla banca centrale greca agli istituti ellenici, a circa 89 miliardi di euro, secondo quanto riferisce il Financial Times. - Grecia, si punta a intesa in settimana, resta nodo debito L'Eurosummit sulla Grecia fa progressi, questa volta sembrano reali e si punta ad un'intesa in settimana. "Dobbiamo trovare un accordo questa settimana semplicemente perché non abbiamo i tempi supplementari", ha detto il presidente Jean Claude Juncker al termine della riunione a tarda sera. Pur essendo arrivate tardi, tanto che né le istituzioni né l'Eurogruppo hanno potuto esaminarle, le nuove proposte greche sono considerate una buona base su cui lavorare. Domani (mercoledì) sera si riunirà quindi un altro Eurogruppo e giovedì i leader dovrebbero mettere il sigillo finale nel summit Ue.

Related:  DIDATTICA