background preloader

BBC - Primary History - Romans - City of Rome

BBC - Primary History - Romans - City of Rome
Related:  LATINO

Beginners' Latin This tutorial is a beginners' guide to the Latin used in documents between 1086 and 1733. It is the first online tutorial to help you learn the Latin from this period. Try our new Advanced Latin The tutorial covers Latin as used in England between 1086 and 1733, when it was the official language used in documents. Latin. Knowing Latin will help you to read documents from this period. No previous knowledge of Latin is required. Be a beginner Want to refresh your skills Have studied classical Latin and want to find out about Latin from a different period All of the grammar is fully explained. You can practise by translating sentences taken from real documents held at The National Archives. , written in 1086. Where to start Tips on learning Latin Tutorial Twelve lessons Reference Word list, common problems, dating Latin documents and much more Activities More documents to practise on. Further practice

NOVA Online | Secrets of Lost Empires | Roman Bath | Construct an Aqueduct by Dennis Gaffney Aqueducts are one of the wonders of the Roman Empire. These graceful structures are not only majestic, but are engineering marvels that survive to this day. In "Construct an Aqueduct," you are hired as Chief Water Engineer by the Roman Emperor. NOVA's Roman Aqueduct Manual Helpful hints for building your aqueduct Construct an Aqueduct Java applet (120k) To play the Java version of this game, you need a Java 1.1-enabled browser. Special thanks to Peter Aicher for his invaluable help creating "Construct an Aqueduct." A Day at the Baths | Construct an Aqueduct | Watering Ancient Rome NOVA Builds a Bath | Real Roman Recipes | Resources | Transcript Medieval Siege | Pharaoh's Obelisk | Easter Island | Roman Bath | China Bridge | Site Map Editor's Picks | Previous Sites | Join Us/E-mail | TV/Web Schedule About NOVA | Teachers | Site Map | Shop | Jobs | Search | To print PBS Online | NOVA Online | WGBH

Latin Teaching Materials at Saint Louis University: Teach & Learn the Latin Language These materials present the essentials of beginning and intermediate Latin morphology. In addition, you can find a summary of the vocabulary for Wheelock's Latin (6th Edition), other vocabulary studies, and some Flash movies for elementary Latin acquisition. LatinPraxis is a series of exercises correlated with the same text, using thousands and thousands of short phrases and sentences to help students achieve mastery of vocabulary and forms as well as an immediacy of understanding. For the theory of this phrase-based approach to second-language-acquisition, read "Upgrading Latin Pedagogy." Verbal Brilliance in Latin is a set of ready-to-go handouts in pdf format. You are welcome to use, to improve upon, and to share whatever you may find helpful for teaching or learning Latin.

A.LATIN ACADEMY. IMPARARE IL LATINO CON UN’APP – cgmagazine.it di PAOLA D’ANGELO L’utilizzo di piattaforme informatiche per l’apprendimento delle lingue antiche è la novità più vistosa degli ultimi anni nel campo della didattica del latino e del greco: una novità che sta prendendo sempre più piede tra i docenti, pur dovendo ancora vincere le resistenze di quanti non sono convinti che l’utilizzo di strumenti multimediali sia un effettivo supporto alla didattica e una valida alternativa ai modelli di insegnamento-apprendimento tradizionali. Tra le piattaforme digitali apparse di recente si segnala Alatin Academy, la cui diffusione cresce di mese in mese, nonostante sia l’ultima nata del settore, lanciata appunto a ottobre 2015. L’organizzazione di Alatin è semplice: 160 unità (con obiettivi di apprendimento), suddivise in 41 missioni, raggruppate in 12 livelli.

Corso monografico sulla vecchiaia | Il grecoantico: versioni, cultura, testi, letteratura Un cammino di lettura nei testi dell’antica Grecia Presentazione Il corso online La vecchiaia. Un cammino di lettura nei testi dell’antica Grecia propone di rileggere il fenomeno della vecchiaia, sulla base della lettura diretta di testi, che offriranno un panorama vasto ed eterogeneo, per verificare come – nel mondo greco antico – venisse elaborata la percezione di questo fenomeno. Il quadro che emergerà non ha certo la pretesa di essere esaustivo, ma solo di offrire un significativo confronto con le voci della poesia greca antica (nei suoi vari generi, dall’epica, alla lirica, al teatro) che possono esercitare una viva suggestione anche nel mondo attuale. Modalità di svolgimento Il corso si svolge online, in videoconferenza in diretta, con la possibilità di interagire con l’insegnante e gli altri presenti in sala conferenze. Nel corso degli incontri sarà possibile intervenire e chiedere chiarimenti, attraverso la chat interna della sala. Appuntamenti mercoledì 2 marzo 2016 – ore 21:00

Hanno senso la certificazioni linguistiche di latino? Pubblicato Il latino nel curriculum potrebbe non essere più un vezzo di pochi letterati: questa è la convinzione che ha spinto la consulta dei professori di latino (Cusl), in accordo con l’Ufficio Scolastico della Regione Lombardia e l’Università Cattolica di Milano, a promuovere, proprio in Lombardia, il primo test per la certificazione della lingua latina. Dopo alcuni esperimenti condotti a Milano già dall’anno scolastico 2014/2015, il 27 aprile, in 6 città, è stato possibile affrontare un esame sul modello Cambridge Esol, certificazione della lingua inglese tra le più riconosciute, la cui validità – per quanto riguarda il latino – è momentaneamente solo nazionale. A chi si è rivolto il test? Tutta questa attenzione spinge a porsi una domanda: possono le competenze linguistiche in una lingua morta, portare un valore aggiunto nel mercato del lavoro? Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Segui

Certificazione linguistica in Latino. Al via la seconda fase della sperimentazione La certificazione linguistica nazionale per il latino è stata avviata nel 2011 in Liguria e Lombardia ed ha coinvolto oltre 400 licei milanesi.Si è estesa successivamente in Piemonte, Veneto, Sicilia, a Ferrara e a Trento. Sta riscuotendo l'attenzione del MIUR ed è entrata nella seconda fase del progetto. Attualmente è divisa in 2 o 3 livelli a seconda della regioni, la certificazione si ottiene con la firma di un protocollo tra l'ufficio scolastico regionale e la Consulta universitaria degli Studi latini, che ne è l'ente certificatore. Sono interessati alla certificazione gli studenti degli ultimi due anni di liceo, che in primavera si sottopongono ad una prova che può essere una parafrasi di un brano in lingua oppure domande in lingua su un testo, o ancora quesiti grammaticali, o ancora inserimento di parole o trasformazione delle proposizioni. La Consulta dovrà trovare un modello nazionale di certificazione da proporre a tutti gli usr e al Miur per farla diventare ufficiale.

Perché, da Oxford, difendo lo studio del latino, che in Italia molti vorrebbero abolire "Conoscere il latino è importante quanto conoscere la riproduzione delle cellule o la fisica quantistica... Il latino è il codice genetico dell’Occidente; se vogliamo, pure il suo sistema immunitario, ovvero, per rimanere nella metafora biologica, la fonte prima del principio di identità. Eppure in Italia si trovano ancora individui, a cominciare dai politici, che lo vorrebbero abolire...". Su ilLibraio.it l'appassionato intervento del professor Nicola Gardini, che insegna a Oxford, dove crescono ogni anno gli studenti interessati a questa lingua... Ho deciso di scrivere questo libro, Viva il latino, per esprimere la mia gratitudine e la mia ammirazione crescente verso una lingua che non solo mi ha aiutato e tuttora aiuta a vivere, ma che ritengo essenziale per la felicità di tutti. Il latino (intendo la grande letteratura scritta in questa lingua) è una scienza immensa, che ha per oggetto principale la mente e le capacità espressive dell’essere umano.

Project Work su Lessico Latino o Greco: Alla ricerca delle parole perdute Come insegnare in modo innovativo e possibilmente coinvolgente le discipline classiche? I modi sono molti, specie quando si parla di quel tesoro di testi che è la letteratura antica. Ma quando si studia lessico e grammatica? Qui le cose si fanno più complicate, specie se adoperiamo metodologie tradizionali di insegnamento (leggasi: studio mnemonico di forme!). Una metodologia che può venirci in aiuto è il cosiddetto Project Work, vale a dire l’apprendimento per progetto. si sceglie un progetto ed un prodotto finale da realizzare (ad esempio un semplice cartellone) in base a determinati obiettivi didattico-disciplinari,si formano i gruppi (sempre meglio lavorare in gruppo!) Come declinare questo approccio per uno studio del lessico? Idea di Fondo: lo studio delle famiglie di parole (in qualunque lingua) è utile per ampliare il proprio lessico e per riflettere sulle contaminazioni linguistiche (lingue di super e substrato). Possiamo insegnare il latino come 30 (o 300) anni fa? Conclusioni

Corso di greco - Lezioni e dispense Con questa lezione parliamo di #sintassi del caso #genitivo e nello specifico la lezione di oggi verterà sui seguenti argomenti - Significati del genitivo - Genitivo propriamente detto - Genitivo-ablativo - Verbi che reggono il genitivo partitivo - Verbi che reggono il genitivo ablativo Scarica le slides ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Questa lezione richiama: - Latino: Sintassi del Genitivo - (Genitivo con sostantivi) (Lez.40) [comprende genitivo soggettivo, oggettivo, partitivo] - Latino: Sintassi del Genitivo - (Genitivo con aggettivi, participi e verbi) (Lez.41) [Comprende genitivo di prezzo, di stima, di colpa, di pena] - Latino: Sintassi del Genitivo (Verbi di memoria costruzione di interest e refert) (Lez. 42)

Studiare latino: la tecnologia può aiutare, impariamo ad usarla - Orizzonte Scuola Notizie Prof. Giuseppe Serra – Platone nel “Fedro” racconta, per bocca di Socrate, che Theuth, inventore della scrittura, propone al faraone d’Egitto di insegnare la scoperta ai sudditi prospettando che con questa essi avranno un aiuto per la memoria e diventeranno più saggi. Il faraone ribatte che venendo meno l’esercizio mnemonico a causa dell’affidamento delle conoscenze alla scrittura, i discepoli non acquisiranno la saggezza, ma l’apparenza della saggezza. Dopo di che la scrittura proseguì la sua evoluzione e il suo percorso e noi oggi facciamo della scrittura lo strumento base dell’istruzione e della trasmissione della cultura alle nuove generazioni nonché raccomandiamo vivamente la lettura per diventare saggi. Prima dell’invenzione della scrittura gli studenti apprendevano a memoria i testi. Veniamo al caso nostro. Opporsi alla tecnologia è perfettamente inutile: quella va avanti imperterrita. Ma in che modo? N.B. Precisazioni e programmazioni.

Related: