background preloader

PhET: Simulazioni gratuite on line di fisica, chimica, biologia e scienze della Terra

PhET: Simulazioni gratuite on line di fisica, chimica, biologia e scienze della Terra

http://phet.colorado.edu/it/

Related:  Respiratory systemMatematica e Scienzefisica

BioDigital Human: il corpo umano in 3D BioDigital Human è una fantastica risorsa per lo studio e per l'insegnamento. Torna in mente "Esploriamo il corpo umano", quando piastrine e globuli rossi prendevano vita in un meraviglioso cartone animato. Questo strumento, in realtà, è ottimo per migliorare le lezioni di anatomia o, in generale, di scienze in modo interattivo ed in 3D Abbiamo a che fare con una risorsa cui creare delle esplorazioni del corpo umano a proprio piacere. Entrando nel sito si deve innanzitutto scegliere tra Male o Female (maschio o femmina); subito dopo inizia la navigazione vera e propria: utilizzando un pannello in alto a sinistra si può costruire "pezzo dopo pezzo" un corpo umano in 3D, con possibilità di ruotare o ingrandire l'immagine. Scelto il "pezzo" da visualizzare è possibile avere informazioni teoriche dettagliate dal pannello in alto a destra.

m@t.abel Il progetto, avvalendosi della collaborazione di esperti disciplinari, fornisce gli strumenti per avvicinare gli studenti alla Matematica in maniera coinvolgente e “concreta”, proponendo attività che facilitano la comprensione della stretta relazione fra astrazione teorica ed eventi della vita quotidiana. Il professor Ferdinando Arzarello introduce il progetto m@t.abel. “Una misura sperimentale di Π”: lezione esemplare dal progetto m@t.abel. Presentazione del progetto – Scarica documento News Detail - Scientix The second cycle of the TEMI training programme starts this autumn. Science teachers from Austria, the Czech Republic, Germany, Ireland, Italy, Israel, the Netherlands, Norway and the UK are invited to apply. The TEMI (Teaching Enquiry with Mysteries Incorporated) teacher training centres are organising the second run of seminars and workshops for science teachers in autumn 2014 and 2015. They will take place in Milan, Bremen, Limerick, Sheffield, Leiden, Prague, Rehovot-Tel Aviv, Vienna, and Borre (Vestfold), and will be conducted in local languages. STEM teachers interested in taking part can register their interest via email at: temi@qmul.ac.uk The TEMI teacher training programme is based strongly on research-based principles of teachers’ continuing professional development (CPD) and Inquiry Based Science Education, and is tailored to the needs of teachers in each participating country.

STEM Learning: risorse didattiche per scienze, matematica, tecnologia nella scuola primaria e secondaria STEM Learning (un tempo The National STEM Centre) è una grande piattaforma didattica ricca di risorse per gli insegnanti di scienze, tecnologia e matematica nella scuola primaria e secondaria. Uno strumento di ricerca completo aiuta a trovare le risorse più interessanti all'interno di questo enorme archivio e rappresenta un notevole aiuto la suddivisione per temi ed argomenti. STEM Learnig richiede un account di accesso per poter scaricare le risorse, ma tutti i materiali sono assolutamente di libero utilizzo. Il sito web è in lingua inglese e rappresenta una formidabile opportunità per introdurre insegnamenti CLIL nelle discipline matematica e scienze.

Esperimenti scientifici per bambini - creare le nuvole in bottiglia o in vaso - La pappadolce Lapappadolce Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso - Esistono varie possibilità… Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso - Variante 1 Rimuovere l’etichetta da una bottiglia di plastica trasparente da 2 litri e risciacquare accuratamente. Non utilizzare sapone e non asciugare l’interno. Aggiungere una piccola quantità di acqua molto calda.

scienze per bambini delle scuole elementari DALL'INFINITAMENTE GRANDE ALL'INFINITAMENTE PICCOLO SIMULAZIONI FISICA SIMULAZIONI FISICA 2 CORPO UMANO SALUTE EDUCAZIONE ALIMENTARE BATTERI, FUNGHI E VIRUS PIANTE ANIMALI ENERGIA ECOLOGIA ASTRONOMIA METEOROLOGIA ACQUA e ARIA ROCCE e MINERALI materiali QUI TANTISSIMI ESPERIMENTI DA FARE A SCUOLA O A CASA Fantastico Body Browser! Google ci mette a disposizione una ragazza virtuale per scoprire com’è fatto il nostro corpo. Google ha ricostruito un corpo umano in tutte le sua parti. Se non riuscite a vederlo a colori e bene, dovete scaricare GOOGLE CHROME, gratuito, si installa in pochi secondi, e permette di navigare più velocemente (chiedete a mamma e papa' di farlo). se avete un computer Mac scaricate google chrome da qui.

Una mappa aggiornata del campo gravitazionale terrestre – Vera scienza La gravità è una delle tante cose che diamo per scontato ed anche se è studiata ormai da molti anni cela dei misteri, comportamenti che possono stupire i non addetti ai lavori. La gravità non è uguale su tutto il nostro pianeta, ricerche effettuate negli anni attraverso l’uso di misurazioni satellitari, ricordiamo fra tutti il GOCE (una missione che usando un’orbita estremamente bassa circa 260 km ha mappato le minuscole differenze del vettore della gravità tra punti distanti 1 metro l’uno dall’altro), hanno permesso di scoprire cose non facilmente rilevabili in altro modo. Dai dati è emerso che in alcuni luoghi della Terra la gravità è maggiore rispetto ad altri e il motivo di questo comportamento non è sempre chiaro. Nuove misurazioni sono state avviate tramite le missioni dei satelliti orbitanti GRACE (NASA) e CHAMP (Russia) i cui dati sono stati utilizzati per creare una nuova mappa aggiornata del campo gravitazionale terrestre.

Esperimenti Upload eniscuolachannel Loading... MAPPE CONCETTUALI E SCHEMI PER STUDIARE LE SCIENZE In questa sezione si possono trovare mappe facilitate per lo studio delle scienze Parliamo di DNA Dalle cellule agli apparati L'apparato respiratorio L'apparato respiratorio La respirazione Home - Gli incendi La respirazione Il vapore acqueo, importante componente dell'atmosfera, può raggiungere il %5 del volume totale. Didattica Fisica Dettagli Scritto da Alfonso D'Ambrosio Categoria: Didattica Fisica Visite: 706 Come si rivela il passaggio di un neutrino? Come promesso, dopo avervi raccontato come si produce un fascio di neutrini, proverò a spiegarvi come si fa a rivelarne il passaggio. La cosa di per sé non è banale, perché i neutrini per definizione interagiscono molto poco, praticamente niente, e siccome farli interagire con qualcosa è il solo modo per vederne il passaggio, le cose si fanno in fretta complicate. D'altra parte, siccome non c'è nulla da fare per aumentare le probabilità che un neutrino interagisca con la materia che compone il vostro rivelatore, al limite lo sforzo da fare sarà quello di rendere l'ambiente intorno al rivelatore sufficientemente silenzioso rispetto ad altri tipi di interazioni, per evitare di perdersi nel rumore quelle poche dovute ai neutrini che avranno luogo. Su questo aspetto torneremo tra un po': prima ci serve sapere, per quel quel poco che fanno, come interagiscono i neutrini con la materia che attraversano. Il rivelatore deve essere grosso. Correlati

Giorgio Carboni, Febbraio 2000 In questo articolo passeremo in rassegna 38 filmati su batteri, protisti ed organismi pluricellulari d'acqua dolce. Questi filmati sono stati realizzati con una semplice telecamera da computer, montata su di un microscopio composto per biologia. Invia i tuoi commenti sull'articolo Torna all'ingresso di: La fisica, una strana scienza 3 – il triennio La Fisica dei manuali non è la Fisica vera. E’ la sua ricostruzione a posteriori fatta per organizzarne la trasmissione. In essa ci sono poche domande e troppe risposte. Non dobbiamo intrappolare i ragazzi come si fa con i cavalli nelle corsie delle gare di ippica prima della partenza; molto meglio il canape del Palio di Siena: contrattazioni tra i fantini (dibattito), finte entrate (strade possibili) e un po’ di casino.

Related: