background preloader

Mystery Cube

Mystery Cube
The Mystery Cube interactive has been changed to a new format: the Cube Creator. Summarizing information is an important postreading and prewriting activity that helps students synthesize what they have learned. The interactive Cube Creator offers four options: Bio Cube: This option allows students to develop an outline of a person whose biography or autobiography they have just read; it can also be used before students write their own autobiography. Mystery Cube: Use this option to help your students sort out the clues in their favorite mysteries or develop outlines for their own stories. Story Cube: In this cube option, students can summarize the key elements in a story, including character, setting, conflict, resolution, and theme. Create-Your-Own Cube: Working on a science unit? Students can save their draft cubes to revise later. For ideas of how to use this tool outside the classroom, see Bio Cube and Mystery Cube in the Parent & Afterschool Resources section. Bio Cube Related:  Story Telling

applicazione per lo storytelling - voideo tutorial e presentazione Cos'è Story Dice? Story Dice è una App per dispositivi mobili Android, iOS, Kindle. In questa video presentazione Luca Raina mostra come si installi e utilizzi. Il funzionamento è molto semplice, basta toccare lo schermo (è la sola operazione che dobbiamo compiere per usare questa applicazione), perché compaiano 9 pittogrammi differenti tra i 108 disponibili. I pittogrammi saranno utilizzati, secondo regole da definire, per costruire una narrazione che potrà poi essere realizzata con il media che preferiamo: scrittura, oralità, web radio, video digitale, scrittura digitale collaborativa, disegni, fumetti, etc. Come installarla? Questo i link per installare Story Dice: Caratteristiche L'app non richiede la lettura, essendo basata su pittogrammi, inoltre non richiede registrazione, può quindi essere utilizzata dai 3 anni in su. La sola cosa essenziale è fissare le regole per selezionare i pittogrammi che dovranno servire per comporre la storia e le altre regole del gioco. Regole del gioco

Free Technology for Teachers Ditch the grammar and teach children storytelling instead | Life and style A report in the Times has quoted a secondary school teacher who complained that their year 7 intake no longer knew how to tell a story. “They knew what a fronted adverbial was, and how to spot an internal clause, and even what a preposition was – but when I set them a task to write a story, they broke down and cried,” reported the teacher. The fact that no importance is placed on storytelling makes me very frustrated not only because it puts so little value or emphasis on children’s creativity, but also because storytelling is more than simply an art – it is a crucial skill for life and commerce. Politicians should know this better than anyone. What is “Vote for us and the country will be strong and stable” if not a story? This reluctance to teach story-writing is because of a fundamental misunderstanding. I know that, because I teach it – albeit at an adult level. For stories to work, a whole array of measurable principles can be applied. @timlottwriter

EclipseCrossword - the fast, easy, and FREE way to create crossword puzzles in minutes Risorse per la narrazione - 3 Ultimo post in cui termino la pubblicazione delle edizioni della mia video rubrica dedicata alla segnalazione di risorse e strumenti per la narrazione digitale (e non). Risorse per lo Storytelling Digitale GNAM è una video rubrica nutriente per la segnalazione di risorse e strumenti sulla Narrazione Digitale che ho realizzato per scherzo durante un corso di formazione sul tema del Digital Storytelling per l'insegnamento. L'acronimo, in cui la "G" non vuol dire nulla e il resto "Narrazione Agglutinata Multimediale", oltre che nascere dal disgusto per la sindrome acronimica, voleva indicare il valore nutritivo delle risorse offerte ma anche il fatto che la narrazione è ciò di cui ci nutriamo e quella forma di pensiero e discorso che costituisce il collante (agglutinare) della nostra cultura e delle nostre esistenze. In ogni edizione di GNAM vengono sinteticamente presentate diverse risorse e proposti link di approfondimento o video tutorial. Gnam Melanzana Gnam Bianco e Nero

Advice for First-Year Teachers Advice for First-Year Teachers From the 'Sophomores' Who Survived Last Year Education World asked the "sophomores" who faced -- and survived -- that dreaded first year to reflect on their successes and failures. First-year teachers, here is their best advice for getting through it. There's no doubt about it. Beginning the school year in a strange environment filled with new faces, unfamiliar procedures, and unknown pitfalls can be a scary prospect. To help you stay cool and dry in the coming year, Education World asked the "sophomores" who faced -- and survived -- that dreaded first year last year to reflect on their successes and failures. What advice did those teachers offer? Take charge. So, with thanks to Dawn, Jean, Retta, Jana, Alana, Lisa, Tracy, Lew, Mike, and all the other teachers who responded to our request, Education World compiled a list of the 26 top tips for surviving the first year. THE ABCs FOR FIRST YEAR TEACHERS Admit your mistakes -- and learn from them.

Bottega Didattica Proseguo con la pubblicazione delle edizioni della mia video rubrica dedicata alla segnalazione di risorse e strumenti per la narrazione digitale (e non). Risorse per lo Storytelling Digitale GNAM è una video rubrica nutriente per la segnalazione di risorse e strumenti sulla Narrazione Digitale che ho realizzato per scherzo durante un corso di formazione sul tema del Digital Storytelling per l'insegnamento. L'acronimo, in cui la "G" non vuol dire nulla e il resto "Narrazione Agglutinata Multimediale", oltre che nascere dal disgusto per la sindrome acronimica, voleva indicare il valore nutritivo delle risorse offerte ma anche il fatto che la narrazione è ciò di cui ci nutriamo e quella forma di pensiero e discorso che costituisce il collante (agglutinare) della nostra cultura e delle nostre esistenze. In ogni edizione di GNAM vengono sinteticamente presentate diverse risorse e proposti link di approfondimento o video tutorial. Nel box descrittivo del video a…

What to Expect Your First Year of Teaching A r c h i v e d I n f o r m a t i o n Advice? First-year teachers had a lot of it to offer to new teachers who follow them. Broader themes were the need for clear, high expectations for students' academic performance and behavior. "Before you begin on the first day, be as prepared as you possibly can. "Think about every stupid question that could be asked as a result of your lesson plan. "Over plan! "You have to be very organized. Prepare, but then again . . . be prepared to wing it if that's what it takes. "I had to turn in my entire week's lesson plans on Monday to the principal. "Often I just ripped up my lesson plans. Set clear, reasonable expectations that communicate consistency and high standards. "Set expectations and standards in clear language. "Set high expectations for the students from the first day. Many teachers summarized their classroom management strategies in a single word—respect. "Keep it simple. . . . "Always live up to the same rules you set up for them. [Challenges]

Digital Storytelling: Cos’è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell’organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una struttura narrativa, in modo da ottenere un racconto costituito da molteplici elementi di vario formato (video, audio, immagini, testi, mappe, ecc.). Caratteristiche di questa tipologia comunicativa sono: # il fascino: derivante dal carattere fabulatorio che possiedono le storie, dato che si tratta, fondamentalmente, di racconti; # la ricchezza e varietà di stimoli e significati: derivanti dall’alta densità informativa e dall’amalgama di codici, formati, eventi, personaggi, informazioni, che interagiscono tra loro attraverso molteplici percorsi e diverse relazioni analogiche. # Si tratta quindi di una forma di narrazione particolarmente indicata per forme comunicative come quelle proprie del giornalismo, della politica, del marketing, dell’autobiografia e anche della didattica. 1. 2. 3. 4.1. 4.2.

Top 10 Ways to Wake-up Students in Class - SimpleK12 The following is a guest post from Michelle Doman, a 7th and 8th grade Language Arts teacher at Brandon Middle School in Wisconsin. Top 10 Ways to Wake-up Students in Class Many people get a little squeamish, wiggly, and offer a scrunched expression when I respond to the question, “What grades do you teach?” I teach middle school, and with heart and honesty, I find great joys (and challenges) in teaching the group referred to as “tweens” and adolescents. So, I invite you into the quirky world of middle school. Here are the Top 10 Ways to Wake-up Students in Class... 10. 9. 8. 7. 6. 5. 4. 3. 2. 1. If anyone has more ideas to capture the wondering, daydreaming, (hormonal) minds of middle school students, I would love to read about them. Related Articles 10 MORE Ways to Wake-up Students in Class About the Author Michelle Doman is a 7th and 8th grade Language Arts teacher at Brandon Middle School in Wisconsin's Rosendale-Brandon School District. P.S.

Digital Storytelling by Cinzia Bocchi on Prezi Storytelling e digital storytelling Lo storytelling è una pratica didattica ormai consolidata e considerata efficace ai fini dell'apprendimento perché una storia è più facile da capire e ricordare di una spiegazione, perché usa le stesse strategie che gli esseri umani usano per dare significato a quanto hanno intorno, perché mantiene sullo stesso piano il linguaggio quotidiano e il linguaggio proprio delle discipline. L'utilizzo didattico dello storytelling comprende una prima parte in cui si impara la grammatica delle narrative, e una seconda che prevede la creazione di storie come strumento per lo sviluppo di nuove competenze. Imparare gli elementi delle storie "Il re è morto e poi la regina è morta" è una cronaca, "il re è morto e poi la regina è morta di dolore" è una storia (Forster, 1968). È successo qualcosa: è morta Laura Palmer (serie TV Twin Peaks). Qualcuno lo racconta. E poi cosa succede? Chi è stato? Costruire storie digitali

Related: