background preloader

Google Apps For Education. Una guida

Seguendo il corso di formazione per AD, da “edmodiano” convinto, mi sono chiesto se valga la pena sfruttare un’altra idea “cloud” ovvero Google App For Education (d’ora in poi GAfE). In effetti, stando alle premesse si tratta di un ambiente molto solido, a prova di bomba e dall’architettura complessa ma resistente. Il problema, semmai, è partire; ma ci vuole del tempo e, ad anno iniziato, non è pensabile smantellare quello che c’è già per dare vita ad una simile struttura. Non è, però, di questo che voglio disquisire, semmai condividere materiali che mi sono stati messi a disposizione dal corso e che ho tratto da animatori-liguria.it (spazio dove abbiamo affrontato on-line parte della formazione. Le lezioni del prof. Il consiglio è quello di seguire ordinatamente clip dopo clip di modo da non perdersi. Parte 1- Il cloud a scuola (Generalità) Parte 2 – Introduzione a GAfE Parte 3 – La console amministrativa di GAfE Mi piace: Mi piace Caricamento... Related:  G SuiteCorsi nuovi tecnologie didattiche 2017

Google Apps a scuola. Si può? | Mario Mattioli Paola Luigetti, animatrice digitale del liceo di Città della Pieve, mi ha scritto per chiedere un parere sull’adozione delle Google Apps a scuola. Ho pensato che valesse la pena di tornare sull’argomento, condividendo nel blog le mie riflessioni alla luce degli sviluppi più recenti. Paola scrive: « … ho qualche dubbio sul lock-in, sull’opportunità di fornire tutti questi dati a Google! Negli ultimi anni mi sono confrontato più volte su questo tema con i colleghi e ho visto emergere due posizioni molto polarizzate: WhatsApp non ha inventato nulla: il sistema esiste da tempo ed è già standard in altri servizi concorrenti, ma (come ripetono continuamente gli esperti) la sicurezza assoluta non esiste. Se per la messaggistica personale il problema della riservatezza sembra in via di risoluzione, per le Google Apps il discorso è più complesso. Correlati

Scarica 422 libri d'arte gratuitamente dal Metropolitan Museum of Art 50 anni di pubblicazioni del Met, scaricabili gratuitamente. Un catalogo vastissimo, per allargare il nostro bagaglio culturale senza spendere un euro. Certo, potreste pagare 118$ su Amazon per il libro del Metropolitan Museum of Art (Met) dal titolo “The Art of Illimination: The Limbourg Brothers and the belles Heures of Jean de France, Duc de Berry”, uno dei tanti in catalogo. La seconda opzione invece è la più gradita: potreste pagare 0 € scaricandolo sul sito di MetPublications, che offre 5 decadi di pubblicazioni del Metropolitan Museum of Art leggibili o scaricabili gratuitamente! Preparatevi a passare un bel po’ di tempo per spulciare tutto il catalogo del Met, che conta 422 libri d’arte che vanno da Leonardo da Vinci alle sculture Buddiste cinesi, dall’Impressionismo agli Avori africani, dagli scacchi a Van Gogh, fino all’Art Decò e a tutto ciò che vi viene in mente. FONTE | openculture.com Una pagina del libro sui disegni anatomici di Leonardo da Vinci, appena scaricato:

G Suite for Education | Mario Mattioli La mia guida “G Suite for Education – Lavorare e apprendere nel cloud” è disponibile gratuitamente in due varianti: fluida, nei formati epub e mobi, che si adatta a qualsiasi schermo (la mia preferita);impaginata in formato pdf, impostata sulla pagina A4. La guida contiene un indice gerarchico navigabile, note interattive, screenshot per ogni comando/procedura e un gran numero di collegamenti ipertestuali. La maggior parte dei lettori di ebook (Apple, Adobe, Kobo…) è compatibile con il formato epub, mentre per Amazon Kindle dovete utilizzare il mobi. La versione attuale è la numero S-2 del 26 febbraio 2017. Contiene molti piccoli aggiustamenti, diverse correzioni di errori, ma soprattutto: ho aggiornato immagini e testi delle parti dedicate al primo accesso e alla galleria modelli;ho completato la panoramica di Classroom, con le pagine “Studenti” e “Informazioni”. Se vi interessa il contenuto di questa pagina unitevi alle community italiane dedicate alla G Suite for Education:

Apps for Education-tutorial-bozza.docx Ecco il miglior programma che uso per le mappe concettuali e l'analisi del testo Nell’era della digitalizzazione, dove anche la cultura è palesemente orientata al digitale, il Team di Lidia Edu ha deciso di scommettere ed investire su un nuovo progetto che potesse, in particolar modo, essere di aiuto a ragazzi e docenti. Seppur disponibile e online da pochissimi mesi (per l’esattezza da febbraio) Lidiatext ha già riscosso un gran successo; si tratta di un software, sia in versione gratuita che a pagamento, per la creazione di mappe concettuali a partire da un testo digitale. Grazie a questo software, i ragazzi hanno la possibilità di comprendere più agevolmente i processi da compiere per sintetizzare, in maniera efficace, un testo scritto. La novità di Lidiatext, rispetto ad altri software già noti per la creazione di mappe concettuali, è quella di permettere di lavorare all’intero processo di creazione delle mappe, esclusivamente da computer. Per registrarti ed usare subito il miglior programma per creare le mappe concettuali e fare l’analisi del testo, CLICCA QUI.

GSuite For Education? Una buona pratica per le scuole Favorire la collaborazione tra docenti e studenti anche attraverso lo scambio di materiali on line. Questa la principale funzione che assolve Google Suite for Education, un servizio in cloud offerto gratuitamente da Google alle scuole e alle università, che mette a disposizione un servizio di hosting per la gestione delle email, chat, spazio di condivisione documenti, applicazioni specifiche da usare con gli studenti. L'istituto Omicomprensivo Rosselli Rasetti di Castiglione del Lago ha deciso da questo anno scolastico di usare Gsuite For Education per introdurre strumenti digitali che andavano a favorire il lavoro di gruppo. “Punti cardine delle nostre attività – dice l’animatrice digitale dell’Istituto Valentina Falucca - sono l’innovazione del sistema scolastico e l’incremento di opportunità dell’educazione digitale oltre alla diffusione dell’idea di apprendimento permanente.

Modulistica genitori – ISA18 – Istituto Comprensivo di Arcola/Ameglia Modulistica genitori Informative Patto di corresponsabilità educativa Moduli comuni scaricabili in pdf e word Scuola dell’infanzia e primaria Titolo: Esonero mensa (386 clicks) Etichetta: Filename: esonero-mensa-1.pdf Dimensione: 227 KB Titolo: Esonero mensa (330 clicks) Etichetta: Filename: esonero-mensa.doc Dimensione: 28 KB Scuola secondaria di primo grado Strumenti per promuovere pratiche didattiche innovative: Schoolkit Chi è amante del modellismo ha ben presente il concetto di kit, in pratica il contenitore che ospita tutto ciò che serve per costruire un determinato oggetto (istruzioni comprese). Il MIUR ha pensato bene di dedicare una sezione intera della propria piattaforma agli Schoolkit, veri e propri set comprendenti gli "attrezzi" necessari (anche in questo caso con le necessarie istruzioni) per aiutare dirigenti ed insegnanti a promuovere pratiche innovative e, dunque, per progettare ed attuare quanto previsto nel Piano Nazionale Scuola Digitale. Si tratta ovviamente di modelli di riferimento esemplificativi per mettere in pratica le varie azioni del PNSD nel concreto. Gli Schoolkit non sono però solo modelli calati dall'alto, ma soprattutto esempi di pratiche realizzati nelle scuole, per cui tutti possono proporre l'inserimento di proprie esperienze. Gli Schoolkit a disposizione sono 13. Articoli correlati

Restrict messages to authorized addresses or domains - G Suite Administrator Help You can allow email messages to be sent to and received from specific addresses or domains that you authorize. By default, users with Gmail accounts at your domain can exchange messages with any other email address. However, in some cases, you might want to restrict the addresses your users can exchange messages with. While users receive only authenticated messages from listed domains, users who attempt to send messages to a domain not listed will see a message that specifies a policy prohibiting messages to that address, confirming that the message is unsent. Note: To allow internal messages between users within your organization (the set of domains associated with your company or school), you must check the Bypass this setting for internal messages box. Similar to other email security settings, the email delivery restrictions apply to all users in the organizational unit. You can also restrict chat messages to users within your own domain. Sign in to the Google Admin console.

5 Secret Google Drive Keyboard Shortcuts to Impress Your Friends With - BetterCloud Monitor To get the most out of Google Drive, there are a few little-known keyboard shortcuts you can use. Here are five shortcuts for common tasks that’ll power up your productivity (and impress your friends). n – Rename a file/folder The typical way to rename a file in Drive is to right-click on it and select Rename. However, you can do this with a single keystroke instead. . – Share a file/folder If you’re sharing a file, you usually click on the Share icon up at the top, or right-click the file and choose Share. z – Move a file/folder Moving a file or folder in Drive is an important tool for staying organized. s – Star a file/folder Another organizational tool is starring items in Drive so that you can quickly pull up a list of the most important files you have stored. qq – Adjust the display density Do you like seeing a lot of space between your files? Click here to watch this video on YouTube. UP NEXT: How to Share Dropbox Files in Slack

Related: