background preloader

Prowise Presenter: creare lezioni ed archiviarle nel cloud

Prowise Presenter: creare lezioni ed archiviarle nel cloud
Prowise Presenter è uno strumento didattico gratuito molto versatile che puo' essere utilizzato a scuola in diversi contesti. Consente infatti di creare lezioni digitali utilizzando un ricco set di strumenti. Tutto cio' che andrete a creare risiederà direttamente nel cloud e quindi non occuperà nessuno spazio nei vostri dispositivi. Ma c'e' di più! E' disponibile infatti una versione app Android e iOS di Prowise Presenter che permette di estendere l'uso di questo strumento anche al di fuori della classe e quindi ideale per la flipped classroom. Ma Prowise Presenter si rivela come prezioso alleato di chi si ritrova in scuole piene di LIM diverse con diversi software proprietari. Vai a Prowise Presenter Scarica le app per tablet Articoli correlati

http://www.robertosconocchini.it/flipped-classroom/5549-prowise-presenter-creare-lezioni-ed-archiviarle-nel-cloud.html

Related:  Presentare idee - Presentation Tools - Digital Story TellingStudent Response SystemFlipped Classroomgiuseppecastellesescuola digitale

Biteable: creare presentazioni ed animazioni online Biteable è un simpatico strumento gratuito con cui diventa davvero semplice creare e condividere animazioni e presentazioni online. Entrate con il vostro account Google o Facebook e, prima di iniziare, potete scegliere uno dei template preimpostati a seconda che vi serva una semplice presentazione, un'animazione, un video per immagini, ecc. Potrete ovviamente decidere anche di partire da un progetto vuoto per costruirlo esattamente secondo le vostre necessità. Sarete sempre guidati nelle varie fasi di completamento del lavoro. A seconda della tipologia scelta potrete aggiungere testi e immagini, caricandole dal pc o condividendole dalla rete. Potrete poi cambiare i colori dello sfondo e dei testi e aggiungere un sottofondo audio, scegliendo all'interno di un ricco archivio presente o caricando un file mp3 dal vostro pc.

Nimbus: estensione Chrome, Firefox e Mozilla per registrare Screenshot e Video Screen Diventa sempre più semplice poter registrare e condividere Screenshot o Screen Video. Una delle conferme ci arriva da Nimbus, un' estensione per browser Chorme, Firefox e Mozilla completamente gratuita che permette di catturare tutto quello che state facendo nel vostro pc e registrarlo per creare ad esempio lezioni per la classe capovolta o per realizzare semplici tutorial. Con questo add-on, è possibile catturare lo screenshot di un'intera pagina web o di una parte di essa. Dopo aver prelevato lo screenshot, potrete aggiungere didascalie, caselle di testo, frecce o altre forme. Una volta ultimata l'elaborazione, andrete a salvare la cattura dello schermo in formato JPG, PNG o BMP. L'immagine può essere salvata in Google Drive, o all'interno di Nimbus stesso.

Insegnanti, nasce la piattaforma gratuita che programma la didattica per competenze online Nel mondo dell’informazione e soprattutto del digitale in cui viviamo oggi sempre più ricorrente è la parola chiave delle competenze, tanto in ambito lavorativo quanto per ciò che riguarda la formazione. È tempo infatti di lasciare indietro i nozionismi della vecchia didattica e riorientarsi verso una forma mentis in che consenta di adattarsi alle mutevoli necessità odierne. Fondamentale allora risulta individuare competenze trasversali a più discipline per fornire agli allievi strumenti di rielaborazione critica realizzabile partendo da diversi punti di vista. Uno strumento molto valido in questo senso è quello del Curriculum Mapping che, fin dai primi test, ha dimostrato di essere uno strumento interessante per sostenere una didattica collaborativa e multidisciplinare.

Con Beamium le presentazioni sincronizzate diventano interattive Presentai Beamium, come strumento per creare presentazioni sincronizzate sui vari dispositivi qualche tempo fa. Oraquesta utile risorsa aggiunge una nuova interessante funzionalità che rende l'esperienza di fruizione della presentazione decisamente interattiva. Così come Beamium consente di trasmettere in tempo reale ogni singola slide ai dispositivi del pubblico presente, oggi consente ad ogni singolo utente di inviare un feedbeck al relatore in qualsiasi diapositiva.

Sli.do: condividere presentazioni su dispositivi mobili (con possibilità di interagire) Un interessante strumento per i colleghi formatori è senza dubbio Sli.do, soprattutto nelle situazioni di e-learning o di convegni con diversi presenti. Con Sli.do potrete infatti condividere e sincronizzare la presentazione con i dispositivi del pubblico, presente o a distanza, in tempo reale. Chi segue la presentazione può catturare le idee e gli spunti più interessanti attraverso un semplice click. Al termine della sessione le slides segnalate come più interessanti saranno recapitate via mail e potranno essere condivise con chiunque. Molto interessante la possibilità di interazione degli astanti attraverso la formulazione di domande che pervengono direttamente a chi coordina la formazione. A quest'ultimo saranno restituiti poi tutta una serie di dati relativi al coinvolgimento del pubblico, a partire dal numero dei connessi, alla quantità di domande effettuate e al livello di partecipazione attiva all'esperienza.

EDpuzzle disponibile come app Android per gli studenti Chi utilizza la metodologia dell'insegnamento capovolto conosce ed apprezza EDpuzzle come straordinario strumento per costruire video lezioni con inserimento di test e questo blog ne parlava già tre anni fa. Oggi EDpuzzle si adegua al diffondersi sempre più rapido di dispositivi mobili in ambito didattico e rende disponibile un'app Android con cui gli studenti potranno iscriversi alla propria classe virtuale, trovare le attività assegnate, guardare video e rispondere alle domande inserite all'interno delle video lezioni. Per il momento è stata rileasciata solo l'app lato studente, mentre sembra sia in fase di realizzazione anche quella per gli insegnanti.

Quizlet.live: quiz a squadre in classe Quizlet è una piattaforma digitale per realizzare flashcards e quiz in genere, di cui parlai tempo fa. Ogni volta che create un test potete decidere di somministrarlo in diverse modalità. Potete infatti utilizzare la modalità flashcards (appare la domanda e sul retro la risposta), Learn (singole domande a risposta aperta), Speller (si ascolta una parola e si scrive correttamente), Test (tutte le domande a risposta aperta), Scatter (si associano domande e risposte nel piu' breve tempo possibile), Gravity (un videogioco in cui occorre scirvere la domanda corrispondente alla parola che appare all'interno di un un meteorite che cade verso il basso). Accanto a queste opzione è presente Quizlet.live, una modalità di gamification piuttosto simile a Kahoot in cui la classe viene divisa in squadre automaticamente dal sistema e chi partecipa al gioco può utilizzare qualsiasi tipo di dispositivo. Una volta creato il test, si entra in e si clicca su Try it Now.

Padlet: come usare la nuova interfaccia Una Nuova Versione di Padlet Dalla prima settimana di questo mese, giugno 2016, Padlet presenta una nuova versione. La celebre applicazione ha infatti introdotto una nuova interfaccia per quanto riguarda le impostazioni del padlet e la configurazione delle opzioni per la pubblicazione, collaborazione, condivisione, etc. Non sono stati introdotti nuovi strumenti e funzionalità, ma è stata rivista la grafica e solo per quanto concerne le operazioni che abbiamo ricordato. Il funzionamento di Padlet, l’inserimento dei contenuti, rimane immutato.

Answer Pad: sistema di risposta per studenti e classificazione di quiz Answer Pad è una piattaforma BYOD, utilizzabile dunque con qualsiasi dispositivo, per consentire agli studenti di rispondere a test (con possibilità di scrivere e disegnare) e per classificare i quiz. E' basato su browser lato docente e puo' dunque essere utilizzato dagli studenti su pc o su dispositivi mobili, scaricando le app gratuite per iOS e Android. Attraverso il sistema Quick Connect gli studenti accedono ai quiz senza la necessità di registrarsi, ma solo utilizzando un codice.

ScreenCastify: estensione Chrome per registrare a video Tra le tante risorse per lo screencasting, la registrazione video di cio' che fate sullo schermo del pc, vi invito a provare ScreenCastify, un'estensione gratuita di Chrome, particolarmente utile per la Flipped Classroom. Gli studenti non hanno bisogno di registrarsi, ma possono installare direttamente questa estensione da Chrome Store. La prima volta che cliccate sull'icona dell'estensione dovrete consentirle di accedere al microfono e alla webcam per operare la registrazione e scegliere se salvare i video su Google Drive o direttamente nel vostro pc.

Google Apps For Education. Una guida Seguendo il corso di formazione per AD, da “edmodiano” convinto, mi sono chiesto se valga la pena sfruttare un’altra idea “cloud” ovvero Google App For Education (d’ora in poi GAfE). In effetti, stando alle premesse si tratta di un ambiente molto solido, a prova di bomba e dall’architettura complessa ma resistente. Il problema, semmai, è partire; ma ci vuole del tempo e, ad anno iniziato, non è pensabile smantellare quello che c’è già per dare vita ad una simile struttura. comunicare un'idea in 5 minuti Leggere un articolo di Piero Dominici è come cibarsi di una pietanza che richiede una lunga e laboriosa digestione e, per chi non ha un apparato digerente efficiente e robusto come il mio, c'è sempre il rischio di procurasi un'indigestione se si è troppo frettolosi e ingordi. Mi limito dunque, in questo post, a sottolineare e commentare qualcuna delle tante idee e suggestioni offerte dal suo articolo "Come educare ad una cittadinanza matura e non eterodiretta", comparso il 01/04/2016 su Forum PA, il sito web collegato all'appuntamento che ogni anno si tiene al Palazzo dei Congressi di Roma e che nasce dal tentativo di far dialogare tra loro pubblica amministrazione, imprese, mondo della ricerca e società civile. Educare a una cittadinanza matura e non eterodiretta Cosa intende Dominici con Innovazione Inclusiva? La cittadinanza digitale e la questione culturale

Doceri: app iPad per la classe capovolta Se utilizzate l'iPad per la vostra classe capovolta vi consiglio di provare Doceri. Si tratta di un'applicazione che combina in un'unica soluzione una lavagna interattiva, uno strumento per lo screencasting e per il controllo del desktop, quindi risorsa ideale per la creazione di lezioni o presentazioni integranti tutti i tipi di contenuti multimediali. Ecco alcune idee per utilizzare doceri in una flipped classroom: Creare lezione di qualsiasi disciplina sul vostro ipad e postarla sulla vostro social learning o sul vostro canale YouTube per consentire i vostri studenti di visualizzare prima di lavorarci in classe. Dal momento che doceri permette di condividere lo schermo del vostro iPad con quello del pc collegato alla LIM, è possibile visualizzare le lezioni da qualsiasi punto della classe. Gli studenti possono annotare, tramite i loro dispositivi.

TES Teach: creare e condividere lezioni multimediali Geniale per la sua semplicità, fantastico per le diverse opportunità che offre a docenti e studenti, TES Teach è uno strumento per creare lezioni multimediali che vi consiglio di custodire gelosamente tra i vostri bookmarks. Potete accedere con il vostro account Google e creare una vostra classe virtuale a cui sarà assegnato un codice. A quel punto iniziate a generare la prima lezione digitale, indicando il titolo ed cominciando a scegliere i contenuti da aggiungere. Per ogni pagina potete scegliere se utilizzare un editor di testo, inserire un quiz a risposta multipla o integrare tutta una serie di contenuti che gestirete dal pannell di destra. In particolare potrete ricercare ed inserire un video da youtube, operare una ricerca di link o immagini in Google, inserire immagini da Flickr, caricare file da Drive o Dropbox, o dal vostro pc.

Related: