background preloader

Gianfranco Marini - Video Tutorial - A scuola c...

Gianfranco Marini - Video Tutorial - A scuola c...

http://www.scoop.it/t/aulamagazine/p/4065065649/2016/06/12/gianfranco-marini-video-tutorial-a-scuola-con-google-come-funzionano-i-componenti-aggiuntivi-di-google-documenti

Related:  dimargueUsare GoogleGOOGLE SUITE

Mappa strumenti digitali-Corso formazione AD Sicilia - 3192 Patti (ME) Con quale percorso?PROGETTAZIONE Cosa?CONTENUTIeINTERAZIONE Google lancia la pagina Le mie attività: visualizzate ogni vostra attività Internet Google ha lanciato un nuovo strumento, chiamato Le mie attività, che vi dà la possibilità di visualizzare tutte le attività del vostro account legate ai servizi di Google, qualsiasi essi siano. Le mie attività è in grado di mostrarvi le attività provenienti da Ricerca, YouTube, Android, Chrome, Programmi pubblicitari, Maps, Google+ e via dicendo, per cui è uno strumento estremamente potente. Potete conoscere i siti Web che avete visitato, i video che avete guardato, le ricerche effettuate, i luoghi cercati e molto altro e di ogni azione potete visualizzare anche l’orario in cui è stata eseguita. Chiaramente potete filtrare oppure cancellare i dati raccolti oppure scegliere anche di non registrarli tramite alcuni tasti appositi messi a disposizione da Google all’interno della pagina. Tutte queste informazioni sono visualizzabili, ovviamente, solo da voi e da nessun altro.

Sei alle prime armi con G Suite? Impara le nozioni di base - Guida di Amministratore di G Suite G Suite è un pacchetto di servizi basati sulla cloud che permette alla tua azienda o scuola di collaborare online in un modo del tutto nuovo, non solo utilizzando email e chat, ma anche tramite videoconferenze, social media, documenti condivisi in tempo reale e molto altro ancora. Devi solo registrarti per un account G Suite che ti fornisca il nome di dominio che desideri utilizzare con servizi Google. Dopo che ci avrai dimostrato di essere il proprietario del dominio, tu e il tuo team potrete iniziare a utilizzare Gmail, Calendar, Drive e gli altri servizi principali di G Suite, oltre a servizi aggiuntivi come Google+, Hangouts, Blogger e altri ancora. In qualità di amministratore del tuo account G Suite godi del il vantaggio di poter gestire in modo innovativo i servizi dei tuoi utenti dalla cloud. Puoi eseguire semplici operazioni come aggiungere utenti al tuo account, attivare i loro indirizzi email e permettere loro di usufruire dei servizi.

Tutto quello che Google sa di te e come impedirgli di studiarti “Le mie attività” è il nuovo strumento dove scoprire tutte le nostre informazioni raccolte. Ma si può chiedere a Google di smettere di tracciarci Pubblicato Backup delle email: come importare un file MBOX in Gmail Per chi volesse salvare in locale una copia delle proprie email di Gmail, Google mette a disposizione Google Takeout, un servizio che permette di esportare la maggior parte dei dati presenti nel proprio account, incluse email, contatti, calendari, file di Drive e tanti altri dati presenti nei servizi utilizzati. Per quanto riguarda le email, queste vengono esportate nel formato standard MBOX, attraverso la creazione di un archivio scaricabile che successivamente può essere importato in un client desktop come Thunderbird. Gmail infatti non offre una funzione nativa per l’importazione diretta di questi archivi, ed è quindi necessario configurare un client se in un secondo momento si decide di voler reimportare le email scaricate. Questa tuttavia non è una situazione comune, in quanto questi archivi vengono solitamente generati per liberare spazio nell’account o per salvare una copia di backup delle proprie email, da conservare magari al sicuro su un hard disk esterno.

Didattica per competenze. E’ nata la piattaforma gratuita Curriculum Mapping in aiuto dei docenti – Orizzonte Scuola Tutti i docenti italiani possono accedere gratuitamente a Curriculum Mapping, la piattaforma realizzata da Fondazione TIM ed ImparaDigitale per la programmazione della didattica per competenze, avviata nelle scuole italiane ed europee, basata sullo sviluppo interdisciplinare del sapere fornendo allo studente strumenti per analizzare la realtà sotto diversi punti di vista, rielaborare criticamente le conoscenze e perseguire un apprendimento personalizzato. La piattaforma Curriculum Mapping permette di coordinare tempi e strumenti nei programmi dei singoli insegnanti, condividere contenuti tra consigli di classe della stessa scuola o di reti di scuole, integrare contenuti proposti dagli editori a supporto del lavoro che si svolge in classe. Realizzato sulla base dell’esperienza di formazione di ImparaDigitale, Curriculum Mapping è stato testato nel corso degli ultimi 2 anni da 174 scuole e 468 classi. I docenti che hanno attuato la sperimentazione sono stati 567.

Usare i sensori dello smartphone per esperimenti scientifici Leonardo Banchi L’amore di Google per il mondo della scienza non è certo una novità: la casa americana ha infatti dato vita, fra le sue moltissime iniziative, anche a Making&Science, una piattaforma a disposizione di tutti appassionati che vogliono avvicinarsi alla scienza con esperimenti e video educativi disponibili sul canale Youtube. Ogni scienziato in erba che si rispetti, però, deve avere anche a disposizione degli strumenti per effettuare le proprie misurazioni: ecco perché se appartenete a questa tipologia di persone non potete fare a meno di scaricare l’applicazione gratuita Science Journal. Misurate il mondo con il telefono Science Journal è un’app rilasciata proprio da Making&Science che permette di utilizzare i sensori dello smartphone per effettuare rilevazioni utili per i propri progetti o esperimenti.

Possiamo fidarci dei riquadri di Google? I “knowledge panel” – i riquadri informativi che spesso compaiono sulla destra nella pagina dei risultati quando si fa una ricerca su Google – spuntano a caso, non riportano le fonti e sono categorici quasi fossero dei comandamenti divini. Pippo Baudo ha 79 anni e Gerusalemme è la capitale di Israele. Se avete mai cercato su Google una persona, un posto o una cosa (e sicuramente l’avete fatto) avete già incontrato questi riquadri aggressivi che hanno i titoli in grassetto. Sono uno dei molti tentativi di Google per attirare la nostra attenzione sfuggente. Per Google i riquadri informativi dimostrano l’efficacia della sua tecnologia per la ricerca semantica, mentre per gli utenti di Google sono un modo comodo per risparmiare un po’ di clic. Per Taraborelli il problema principale dei riquadri di Google è la loro incompletezza: forniscono informazioni ma tralasciano spesso il contesto da cui provengono.

Dinosauri e altre creature estinte tornano in vita su Google Arts & Culture Giuseppe Tripodi Google Arts & Culture è un progetto di BigG per diffondere l’arte e la cultura tramite la tecnologia: dal sito web e con le app per smartphone è possibile visitare virtualmente alcuni dei più importanti musei del mondo (anche in realtà virtuale) per scoprire le più belle opere d’arte mai create. Ma Google non si ferma a quadri e sculture e adesso si dedica anche alla storia naturale, portando sugli schermi dei nostri dispositivi le mastodontiche creature di cui tutti siamo stati innamorati da giovani: i dinosauri.

Google, 14 trucchi per aiutarvi nella ricerca che vi faciliteranno la vita Pensate di sapere tutto su Google? In particolare credete di essere in grado di cercare qualunque cosa e destreggiarvi in maniera sapiente sul motore di ricerca più famoso del mondo? Probabilmente per molti è davvero così. L'Osmosi - Lachimica.video L'Osmosi L' osmosi è un fenomeno chimico - fisico per cui molecole di solvente ( ad esempio acqua ) diffondono da una soluzione più diluita verso una più concentrata passando attraverso una membrana semipermeabile ( ossia permeabile - che lascia passare - le molecole di solvente, ma impermeabile - che non lascia passare - le molecole e / o ioni di soluto) fino a raggiungere una situazione di equilibrio dinamico. Le due soluzioni separate dalla membrana semipermeabile sono dette: ipertonica quella a concentrazione complessiva maggiore, ipotonica quella a concentrazione complessiva minore. Le molecole di solvente diffondono dalla soluzione ipotonica verso quella ipertonica fino a quando esse assumono la stessa tonicità ( cioè hanno la stessa concentrazione complessiva ) e sono dette, pertanto, isotoniche!

Related: