background preloader

Archivi di immagini liberamente utilizzabili per le vostre presentazioni

Archivi di immagini liberamente utilizzabili per le vostre presentazioni
Sappiamo ormai tutti che uno dei problemi più importanti per chi condivide contenuti digitali online è quello di inserire immagini liberamente utilizzbili. Capita infatti, anche solo per abbellire una presentazione, di dover far ricorso a foto non disponibili nei nostri dispositivi e, per questo, possiamo attingere ad una serie di archivi che vado a presentarvi. Alcune di queste risorse possono essere utilizzate senza alcun problema, per altre occorre citare l'autore o la piattaforma digitale da cui sono state prelevate. Un database che consiglio in particolare agli Animatori Digitali delle scuole, da condividere con i colleghi. Pixabay Un' dei database di foto gratuite più popolari le foto gratis in tutto al mondo. Can We Image Attinge all'archivio Wikimedia Commons, rimandando per ogni immagini direttamente al link dove sono specificati i diritti di utilizzo della risorsa. Compifight Creative Commons Search Foter EveryStockPhoto Image Finder StockPhotos.io Freepik Articoli correlati

http://www.robertosconocchini.it/sicurezza/5384-archivi-di-immagini-liberamente-utilizzabili-per-le-vostre-presentazioni.html

Related:  Presentare idee - Presentation Tools - Digital Story Tellinganimatore digitalegiuseppecastelleseDL

Google Story Builder: costruire storie digitali in maniera collaborativa immagine: www.spectronics.com.au/ Google Story Builder è uno strumento gratuito per il digital storytelling davvero particolare. Con questa risorsa è infatti possibile raccontare una storia a più mani, utilizzando testo e musica. Non è richiesto alcun login, anche se gli alunni possono iscriversi con i loro account Google. Strumenti per registrare quello che fate sullo schermo Lo screencast è una pratica particolarmente utile per preparare lezioni nella metodologia della classe capovolta. E' la registrazione digitale di quello che fate sullo schermo, una procedura per creare tutorial e lezioni che gli studenti possono visualizzare a casa, prima di lavorare in classe in maniera collaborativa. Si ricorda, una volta scelto lo strumento di screencasting, di non realizzare registrazioni troppo lunghe (attorno ai 2 minuti va più che bene), di aggiungere didascalie e sottotitoli per sottolineare i passaggi più rilevanti, di non utilizzare sfondi che distraggano l'attenzione dei ragazzi, di condividere il video su youtube, blog di classe, sito di classe. Ecco un elenco di risorse per relizzare screencast: Educreations - app iPad (freemium) Educreations è una sorta di lavagna virtuale per creare lezioni.

La British Library ha messo su Flickr un milione di immagini antiche, tutte gratuite Da un manoscritto del XVII secolo allo schermo ad alta risoluzione di un pc. Un bel po’ di strada, per un’immagine che rischierebbe di essere vista da poche centinaia di persone e che invece arriva, potenzialmente, agli utenti di tutto il mondo. La British Library ha messo a disposizione su Flickr, quindi in forma completamente gratuita, più di un milione di immagini contenute in oltre 65mila volumi, pubblicati dal 1600 ad oggi. Mappe, disegni, illustrazioni, lettere scritte a mano, diagrammi, cartoni, poster. Chiunque può scegliere da questo sterminato catalogo e utilizzare a proprio piacimento il materiale raccolto.

Compton: creare presentazioni e condividerle da remoto Compton è una nuovissima risorsa gratuita che permette di creare e condivdere presentazioni da remoto. Una volta registrati al servizio potrete iniziare a creare le slides della presentazione trascinando delle immagini nello spazio indicato e disporre di un URL univoco da inviare a chi dovrà consultarla dai propri dispositivi. Compton offre la possibilità di inserire note di testo per ogni diapositiva e consente di visualizzare in qualsiasi momento le statistiche di accesso per sapere chi sta guardando le immagini. Come nel caso di Beamium si tratta di uno strumento che consente la sincronizzazione tra chi ha generato la presentazione ed i dispositivi delle persone in posesso del relativo indirizzo URL. Oltre a questo, chi presenta le slides puo' tracciare segni ed annotazioni sulle immagini che vengono immediatamente riprodotti in ogni dispositivo. Interessante il fatto che le immagini vengono riprodotte ad alta definizione a differenza di servizi analoghi.

LIMguaggi e Competenze LIMguaggi e Competenze Progettare unità di apprendimento e compiti di realtà su “Cittadinanza Attiva” con la LIM In collaborazione con ... MATERIALI DI STUDIO 01 - LA CARTA D'IDENTITA' DIGITALE E IL PERSONAL BRANDING - Franco Torcellan 02 - DOCUMENTARE IN UN SOCIAL NETWORK- Franco Torcellan Atavist: dallo storytelling alla pubblicazione di qualsiasi contenuto multimediale online Atavist è un altro strumento molto versatile con cui è possibile realizzare digital storytelling in classe, ma anche utilissimo per la flipped classroom in quanto è possibile costruire lezioni, arricchendole di ogni tipologia di media. Si tratta di una piattaforma freemium che prevede un profilo free in grado di soddisfare le esigenze per un utilizzo di questo strumento nella didattica. Nato come vero e proprio strumento editoriale, Atavist si propone come utilissima risorsa per la scuola, grazie alla facilità con cui è possibile digitalizzare contenuti di apprendimento. Come potrete verificare, accanto all'editor di testo è presente un comando + che permette di inserire vari blocchi corrispondenti a media diversi (immagini, video, slideshow, podcast o file musicali, mappe, grafici, codici embed, tabelle e molto altro ancora.

I libri Millelire ora si possono scaricare gratis online “La diligenza mi scaraventa a Susa; devono esserci delle antichità da visitare; sono preziose, quando si è in viaggio per Roma, ma non le si degnerebbe di uno sguardo al ritorno. Ecco uno dei grandi principi del viaggio italiano: bisogna visitare all’andata molte cose che provocherebbero solo una alzata di spalle, al ritorno”. Così scriveva Marie-Henri Beyle, più noto come Stendhal, nella “Guida ad uso di chi viaggia in Italia”, uno dei volumetti che la casa editrice Stampa Alternativa pubblicò a partire dal 1989 al prezzo di mille lire (50 centesimi attuali). La collana si chiamava proprio Millelire, e la Piccola Enciclopedia Garzanti la descrive come “la collana che ha rivoluzionato il mercato editoriale”.

Beamium: da un file PDF ad una presentazione sincronizzata online Beamium è una soluzione gratuita, pratica e veloce per trasformare un file PDF in una presentazione da condividere online. Si tratta di una risorsa che permette di caricare i vostri PDF senza la necessità di registrarvi al servizio e, al termine dell'upload, disporrete del codice ID o del link, da mostrare a chi dovrà visualizzare la presentazione sul proprio dispositivo. Chiunque entrerà in beamium.com e digiterà il codice univoco della presentazione, la visualizzerà online e, ogni volta che il relatore si sposterà tra le pagine, vedrà il browser sincronizzarsi automaticamente, trovandosi sempre nella stessa area della presentazione. Beamium permette inoltre di spostarsi tra le miniature della presentazione, di utilizzare un "puntatore laser", lo zoom di navigazione e di scaricare il pdf sui propri pc. Ogni presentazione resta online per 14 giorni, limite che puo' essere totalmente cancellato se vi registrerete al servizio.

Utilità web gratuite ordinate per categoria Nel Web è possibile reperire delle ottime risorse gratuite per diversi settori: grafica creativa, animazione, divertenti, sicurezza, convertitori, ecc... Ho ritenuto utile ordinare, per categorie, alcune di tali risorse, affinché possano essere facilmente reperibili, individuabili ed utilizzabili. Molte sono interessantissime e quindi degne di essere utilizzate senza remore o timori e con soddisfazione ... Si tratta di risorse on-line, liberamente fruibili, anche se, raramente, potrebbe essere richiesta una semplice registrazione gratuita. ANNO 6, N.2 (GIUGNO) – In questo numero – BRICKS prof.g.corsaro@gmail.com scarica la versione PDF del lavoro Da parecchi anni ormai si parla di didattica delle competenze (o didattica per competenze). Padlet: come usare la nuova interfaccia Una Nuova Versione di Padlet Dalla prima settimana di questo mese, giugno 2016, Padlet presenta una nuova versione. La celebre applicazione ha infatti introdotto una nuova interfaccia per quanto riguarda le impostazioni del padlet e la configurazione delle opzioni per la pubblicazione, collaborazione, condivisione, etc. Non sono stati introdotti nuovi strumenti e funzionalità, ma è stata rivista la grafica e solo per quanto concerne le operazioni che abbiamo ricordato. Il funzionamento di Padlet, l’inserimento dei contenuti, rimane immutato.

Tavola dinamica software per l’educazione liberi - Edição coletiva de textos - Wiki Introduzione[editar] Software libero per l'educazione Questa tabella presenta un elenco di software libero per l'educazione, utilizzabile all'interno del normale curriculum scolastico. La colonna Grado di scuola utilizza le abbreviazioni: PI = Educazione dell'infanzia SP = Scuola Primaria SS1 = Scuola secondaria I grado SS2 = Scuola secondaria II grado UN = Università. Clicca sulla prima riga (titolo) di ciascuna delle colonne per ordinare alfabeticamente la tabella.

Sono gratis i disegni sull'anatomia di Leonardo Da Vinci Da Londra arriva una bella notizia per chi ama l’arte e gli studi di Leonardo Da Vinci. La Royal Collection Trust di Buckingham Palace ha reso disponibili decine di disegni fatti dal genio italiano e che riguardano lo studio dell’anatomia e del corpo umano. Si tratta di piccole descrizioni, appunti, disegni e rappresentazioni di un mondo che Leonardo scopriva giorno dopo giorno.

Related: