background preloader

4 strumenti per creare contenuti educativi graf...

4 strumenti per creare contenuti educativi graf...

http://www.scoop.it/t/aulamagazine/p/4063684503/2016/05/11/4-strumenti-per-creare-contenuti-educativi-grafici-in-google-drive-4-handy-google-drive-tools-to-create-educational-visual-content-educational-technology-and-mobile-learning

Related:  Google Suite For Education - GAFE - Google App For Education -Presentare idee - Presentation Tools - Digital Story Tellingdimarguegiuseppecastellesetechnology and assessment

Google Story Builder: costruire storie digitali in maniera collaborativa immagine: www.spectronics.com.au/ Google Story Builder è uno strumento gratuito per il digital storytelling davvero particolare. Con questa risorsa è infatti possibile raccontare una storia a più mani, utilizzando testo e musica. Non è richiesto alcun login, anche se gli alunni possono iscriversi con i loro account Google. Si comincia aggiungendo due o più "narratori" che dovranno alternarsi nel racconto della storia. Google, 14 trucchi per aiutarvi nella ricerca che vi faciliteranno la vita Pensate di sapere tutto su Google? In particolare credete di essere in grado di cercare qualunque cosa e destreggiarvi in maniera sapiente sul motore di ricerca più famoso del mondo? Probabilmente per molti è davvero così. Se invece avete bisogno di qualche dritta per utilizzare più velocemente lo strumento e ottimizzare al massimo le potenzialità di internet, allora date un'occhiata a questi 14 consigli.

come usare Domanda&Risposta e puntatore Laser con Google Presentazioni L'articolo è rivolto agli studenti che devono sostenere la maturità e intendono presentare la loro "tesina" con strumenti digitali. Vengono illustrate alcune applicazioni web che consentono di presentare in modo originale ed efficace: ricerche, relazioni, documenti, temi, problemi, etc. Le applicazioni segnalate sono: Tackk, My Maps, Atavist, Storify. Per ciascuna viene fornita una breve descrizione di caratteristiche e funzionalità e segnalato un video tutorial in italiano Presentare la "Tesina" Archivi di immagini liberamente utilizzabili per le vostre presentazioni Sappiamo ormai tutti che uno dei problemi più importanti per chi condivide contenuti digitali online è quello di inserire immagini liberamente utilizzbili. Capita infatti, anche solo per abbellire una presentazione, di dover far ricorso a foto non disponibili nei nostri dispositivi e, per questo, possiamo attingere ad una serie di archivi che vado a presentarvi. Alcune di queste risorse possono essere utilizzate senza alcun problema, per altre occorre citare l'autore o la piattaforma digitale da cui sono state prelevate.

I 10 migliori siti per fare soldi dando lezioni agli altri Dallo yoga agli scacchi, dalle lingue al training aziendale, metti a frutto le tue conoscenze insegnando Pubblicato In Internet è possibile vendere non solo le proprie passioni e le proprie capacità tecniche/artistiche, ma anche le proprie conoscenze. Sono infatti sempre di più le piattaforme che puntano sull’e-learning offrendo servizi online degni di un coach, di un formatore o di un professionista specializzato. Sia che siate degli aspiranti docenti in cerca di buona pratica, delle aziende in cerca di visibilità o degli studenti con l’obiettivo di guadagnare qualcosina in proprio, in queste piattaforme basterà crearsi il proprio profilo per mettersi in cattedra e programmare le proprie lezioni comodamente da casa e a qualsiasi orario, senza alcun costo di spostamento.

Compton: creare presentazioni e condividerle da remoto Compton è una nuovissima risorsa gratuita che permette di creare e condivdere presentazioni da remoto. Una volta registrati al servizio potrete iniziare a creare le slides della presentazione trascinando delle immagini nello spazio indicato e disporre di un URL univoco da inviare a chi dovrà consultarla dai propri dispositivi. Compton offre la possibilità di inserire note di testo per ogni diapositiva e consente di visualizzare in qualsiasi momento le statistiche di accesso per sapere chi sta guardando le immagini.

STEM Learning: risorse didattiche per scienze, matematica, tecnologia nella scuola primaria e secondaria STEM Learning (un tempo The National STEM Centre) è una grande piattaforma didattica ricca di risorse per gli insegnanti di scienze, tecnologia e matematica nella scuola primaria e secondaria. Uno strumento di ricerca completo aiuta a trovare le risorse più interessanti all'interno di questo enorme archivio e rappresenta un notevole aiuto la suddivisione per temi ed argomenti. STEM Learnig richiede un account di accesso per poter scaricare le risorse, ma tutti i materiali sono assolutamente di libero utilizzo. Il sito web è in lingua inglese e rappresenta una formidabile opportunità per introdurre insegnamenti CLIL nelle discipline matematica e scienze. Vai alle risorse didattiche di STEM Learning Articoli correlati

Atavist: dallo storytelling alla pubblicazione di qualsiasi contenuto multimediale online Atavist è un altro strumento molto versatile con cui è possibile realizzare digital storytelling in classe, ma anche utilissimo per la flipped classroom in quanto è possibile costruire lezioni, arricchendole di ogni tipologia di media. Si tratta di una piattaforma freemium che prevede un profilo free in grado di soddisfare le esigenze per un utilizzo di questo strumento nella didattica. Nato come vero e proprio strumento editoriale, Atavist si propone come utilissima risorsa per la scuola, grazie alla facilità con cui è possibile digitalizzare contenuti di apprendimento. Come potrete verificare, accanto all'editor di testo è presente un comando + che permette di inserire vari blocchi corrispondenti a media diversi (immagini, video, slideshow, podcast o file musicali, mappe, grafici, codici embed, tabelle e molto altro ancora. Al termine potrete pubblicare le vostre narrazioni digitali rendendole fruibili a tutti oppure proteggendole attraverso una password.

L'Osmosi - Lachimica.video L'Osmosi L' osmosi è un fenomeno chimico - fisico per cui molecole di solvente ( ad esempio acqua ) diffondono da una soluzione più diluita verso una più concentrata passando attraverso una membrana semipermeabile ( ossia permeabile - che lascia passare - le molecole di solvente, ma impermeabile - che non lascia passare - le molecole e / o ioni di soluto) fino a raggiungere una situazione di equilibrio dinamico. Le due soluzioni separate dalla membrana semipermeabile sono dette: ipertonica quella a concentrazione complessiva maggiore, ipotonica quella a concentrazione complessiva minore. Videonot.es: prendere appunti durante la visione di video VideoNot.es è un eccellente strumento per prendere appunti durante la visione di video. VideoNotes consente di caricare qualsiasi video di YouTube sul lato sinistro dello schermo, mentre sul lato destro trovate uno spazio per digitare note che risulteranno sincronizzate con le varie parti del filmato. Questa applicazione si integra con il vostro account Google Drive. Grazie all'integrazione con Google Drive, VideoNot.es permette di condividere i vostri appunti e collaborare sulla digitazione dei testi esattamente come avviene con un documento di Google.

Beamium: da un file PDF ad una presentazione sincronizzata online Beamium è una soluzione gratuita, pratica e veloce per trasformare un file PDF in una presentazione da condividere online. Si tratta di una risorsa che permette di caricare i vostri PDF senza la necessità di registrarvi al servizio e, al termine dell'upload, disporrete del codice ID o del link, da mostrare a chi dovrà visualizzare la presentazione sul proprio dispositivo. Chiunque entrerà in beamium.com e digiterà il codice univoco della presentazione, la visualizzerà online e, ogni volta che il relatore si sposterà tra le pagine, vedrà il browser sincronizzarsi automaticamente, trovandosi sempre nella stessa area della presentazione. Beamium permette inoltre di spostarsi tra le miniature della presentazione, di utilizzare un "puntatore laser", lo zoom di navigazione e di scaricare il pdf sui propri pc. Ogni presentazione resta online per 14 giorni, limite che puo' essere totalmente cancellato se vi registrerete al servizio. Vai su Beamium

Dinosauri e altre creature estinte tornano in vita su Google Arts & Culture Giuseppe Tripodi Google Arts & Culture è un progetto di BigG per diffondere l’arte e la cultura tramite la tecnologia: dal sito web e con le app per smartphone è possibile visitare virtualmente alcuni dei più importanti musei del mondo (anche in realtà virtuale) per scoprire le più belle opere d’arte mai create. Ma Google non si ferma a quadri e sculture e adesso si dedica anche alla storia naturale, portando sugli schermi dei nostri dispositivi le mastodontiche creature di cui tutti siamo stati innamorati da giovani: i dinosauri. Come annunciato sul blog ufficiale, infatti, da oggi su Arts & Culture sono disponibili nuovi filmati a 360° per vedere da vicino il Rhomaleosaurus (rettile marino estinto) o il Giraffatitan (uno dei dinosauri più alti mai esistiti), insieme ad altre creature.

Padlet: come usare la nuova interfaccia Una Nuova Versione di Padlet Dalla prima settimana di questo mese, giugno 2016, Padlet presenta una nuova versione. La celebre applicazione ha infatti introdotto una nuova interfaccia per quanto riguarda le impostazioni del padlet e la configurazione delle opzioni per la pubblicazione, collaborazione, condivisione, etc. Non sono stati introdotti nuovi strumenti e funzionalità, ma è stata rivista la grafica e solo per quanto concerne le operazioni che abbiamo ricordato. Il funzionamento di Padlet, l’inserimento dei contenuti, rimane immutato. Il Successo di Padlet

Usare i sensori dello smartphone per esperimenti scientifici Leonardo Banchi L’amore di Google per il mondo della scienza non è certo una novità: la casa americana ha infatti dato vita, fra le sue moltissime iniziative, anche a Making&Science, una piattaforma a disposizione di tutti appassionati che vogliono avvicinarsi alla scienza con esperimenti e video educativi disponibili sul canale Youtube. Ogni scienziato in erba che si rispetti, però, deve avere anche a disposizione degli strumenti per effettuare le proprie misurazioni: ecco perché se appartenete a questa tipologia di persone non potete fare a meno di scaricare l’applicazione gratuita Science Journal. Misurate il mondo con il telefono Science Journal è un’app rilasciata proprio da Making&Science che permette di utilizzare i sensori dello smartphone per effettuare rilevazioni utili per i propri progetti o esperimenti. Perché comprare un accelerometro, o un rilevatore di luce o di rumore, quando tutte queste componenti sono già integrate nel vostro telefono?

Related: