background preloader

Un percorso in 3 passi per capire cosa sono, a cosa servono e come usarle

Un percorso in 3 passi per capire cosa sono, a cosa servono e come usarle
La lezione frontale, una volta che si sia consapevoli dei suoi limiti, può continuare ad avere un ruolo cruciale nella formazione. Certamente non si può interamente risolvere il processo di insegnamento e apprendimento nella lezione frontale, ma questa rimane essenziale in tutti quei contesti dove la trasmissione di conoscenze risulta predominante. Infatti, se è vero che l'obiettivo dell'apprendimento non può limitarsi alla mera trasmissione di contenti, è altrettanto banale osservare che la stessa ragion d'essere storica delle istituzioni educative è da ricercarsi anche nella necessità di garantire il passaggio delle conoscenze da una generazione all'altra. La lezione frontale è rimasta, nel corso di questi ultimi decenni, lo strumento didattico più utilizzato nell'insegnamento, ma è andata evolvendosi e modificandosi in 2 principali direzioni: La Lezione Frontale come Compito Autentico per lo Studente Lo Studente diventa Docente Lo studente viene, infatti chiamato a: Alcuni Esempi

http://gianfrancomarini.blogspot.com/2016/03/le-rubriche-di-valutazione-un-percorso.html

Related:  Rubric - Griglie di valutazionecannizzaroitiDIDATTICA PER COMPETENZEunnomeacasoDidattica

La valutazione autentica e le rubriche di valutazione: un eBook di Annarita Ruberto da scaricare gratuitamente Un sistema di valutazione autentica e i suoi strumenti potrebbero fornire una soluzione riguardo al complesso e delicato problema della valutazione, offrendo ad insegnanti, allievi e genitori un'alternativa utile e significativa. Queste parole aprono l'interessante e utile e-book che presentiamo in questo posto, di Annarita Rubero a proposito di "valutazione autentica e rubriche di valutazione". Un libro del genere si colloca certamente nell'ampio dibattito che coinvolge la scuola nel suo spinoso passaggio dalla "scuola delle conoscenze" alla "scuola delle competenze". Un passaggio del genere, è noto a tutti, non è solo auspicabile, ma quanto mai necessario, stando almeno alle raccomandazioni mondiali, europee ed italiane. Eppure tra il dire e il fare... c'è sempre di mezzo il mare, o almeno una diffusa tendenza gattopardesca che ama cambiare la forma delle cose senza modificarne la sostanza.

Creare e gestire Rubriche di Valutazione con ForAllRubrics 3 Metodi di Apprendimento che ogni Docente del XXI Secolo dovrebbe conoscere Prendo spunto da un vecchio post pubblicato su Education Technology and Mobile Learning nel marzo del 2013, per proporre alcuni video tutorial che illustrano metodologie di attività cooperative di impostazione costruttivista e basate sull'apprendimento attraverso l'azione o learn by doing. Il post prende in esame tre metodologie didattiche: # Inquiry Based Learning: apprendimento basato sulla ricerca # Problem Based Learning: apprendimento basato sui problemi # Project Based Learning: apprendimento basato sui progetti Per ognuna di queste modalità di apprendimento viene fornita una sintetica definizione e, soprattutto, un breve video tutorial.

La Valutazione Autentica e le rubriche di valutazione Rendo disponibile un ebook, liberamente scaricabile, sulla valutazione autentica. Il documento è stato da me elaborato durante la frequenza di un corso di perfezionamento, tenuto dal prof. Mario Comoglio, in seguito allo studio dei materiali forniti e della successiva sperimentazione sulle classi. Perché la valutazione autentica? Come ben sappiamo, il problema della valutazione è un problema irrisolto del sistema scuola italiano; problema che si acuisce ad ogni conclusione di anno scolastico, quando si deve valutare se promuovere o meno un alunno. L'introduzione dei voti numerici non ha sicuramente semplificato il problema, al contrario ne ha evidenziato tutte le carenze e i nodi dolenti.

Motivare lo studio: Alternative alle Ricompense Una delle regole più importanti sulla gestione del comportamento degli studenti è che se ottieni qualcosa, devi ricambiare. Non è efficace dire, “non fare questo” senza aggiungere, “prova in questo modo.” Le alternative devono esistere perché il cambiamento si verifichi. La certificazione delle competenze COMPETENZA: comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale.(European Qualifications Framework - Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli). Le competenze vanno certificate in tre momenti del percorso formativo dello studente:

Didattica digitale vs. didattica digitalizzata – Il digitale a scuola – Medium C’è un articolo sul web che sta facendo parlare di sé, a proposito di didattica e tecnologie. Il titolo originale è “Digital vs Digitized Learning”, che in italiano si potrebbe rendere come “apprendimento digitale e digitalizzato”. Qual è la differenza tra questi due approcci didattici? L’infografica a supporto risulta abbastanza chiara: Dell'Apprendimento Consapevole: La Didattica come metodologia e prassi dell’educare a imparare. Premessa Quante parole sono state trasferite su carta o in byte negli ultimi quindici o venti anni allo scopo di affermare come sia più corretto un approccio didattico centrato sullo studente e come l’attivismo rappresenti l’unica prospettiva evolutiva della moderna didattica! La didattica centrata sul soggetto in apprendimento ha sbilanciato il delicato equilibrio, ammesso che ce ne sia mai stato uno, tra didassi e metesi nell’ambito di ricerca didattico. Sempre più forti, poi, sono diventate nel corso degli ultimi anni le derive psicologiche, sociologiche, biologiche e tecnologiche, tali da creare giustificabili sentimenti di sconcerto e, talvolta, di sconforto tra i professionisti, esperti e ricercatori di Didattica ai quali sembrava toccare un ruolo di mero facere et tacere.

Insegniamo con le competenze Qualche giorno fa si è conclusa la Summer School della classe capovolta di Levico e mi sento di condividere un interessante spunto che è emerso durante uno degli interventi. Ha detto il professor Maglioni di flipnet: “La più grande svolta per me è stata cambiare l’impostazione della mia didattica dallo spiegare la mia materia (chimica) a concentrarmi sull’insegnamento delle competenze sfruttando la mia materia. Così facendo i ragazzi si sono subito sentiti più coinvolti e partecipi e questo non ha impedito a loro di imparare la mia materia”. Già di per sè il solo fatto di fare in modo che i ragazzi siano più motivati e interessati è un bel risultato, se poi i risultati in termini di apprendimento non subiscono riduzioni… allora forse è utile cercare di capire cosa intendesse, almeno per rifletterci su un po’.

Didattica per competenze: libri e materiali gratuiti In questa pagina vengono raccolti libri gratuiti (per lo più ebook in formato PDF, quindi facilmente leggibili su ogni tipo di supporto) e link che rimandano a materiali, percorsi didattici, spunti pratici per insegnare per competenze. Da tempo i documenti ministeriali e gli indirizzi europei usano il termine "competenza" e invitano a lavorare rivoluzionando la didattica e la progettazione in funzione di esse. Si sa, però, che tra il dire e il fare... e per questo una vera scuola delle competenze si affermerà lentamente, step by step.In questa pagina proponiamo risorse gratuite attraverso cui gli insegnanti e tutti gli addetti ai lavori possano trovare spunti per aggiornarsi, capire o migliorarsi.

Rubistar: il sito che aiuta a costruire rubriche di valutazione La programmazione per competenze dovrebbe ormai essere (anche se purtroppo non è così) una realtà nelle nostre scuole, soprattutto se pensiamo che le otto competenze chiave europee sono state sancite tramite la Raccomandazione 2006/962/CE del Parlamento europeo addirittura il 18 dicembre 2006. Progettare per competenze significa però anche valutare le stesse attraverso rubriche di valutazione che vanno costruite dai docenti. Per farlo ci viene in aiuto uno strumento a mio avviso molto valido: Rubistar. Si tratta di un sito disponibile in inglese o in spagnolo (io però ho accettato il consiglio del mio pc “Vuoi tradurre questo sito?” e devo dire che la traduzione non è affatto malvagia); occorre registrarsi per poi procedere alla creazione della nostra rubrica selezionando “Crea rubrica” e scegliendo di che tipo di valutazione si tratta (“Progetti orali”, “Prodotti”, “Multimedia”, “Scienze”, “Matematica”, ecc). E’ disponibile in rete una guida in italiano realizzata da Emiliano Pancaldi.

Curriculum mapping Impara Digitale propone una piattaforma di “Curriculum Mapping”, o mappatura dei corsi di studio, come strumento essenziale per facilitare: condivisione dei programmi tra docenti della stessa disciplina e tra scuole dello stesso network educativo; la loro supervisione da parte dei coordinatori didattici; la fruizione ordinata e integrata dei contenuti didattici digitali da parte degli studenti.Mappare il curriculum significa rendere intelligibile, condivisibile e trasparente il curriculum scolastico e le sue componenti. Con il curriculum mapping si possono vedere in modo sinottico i valori educativi fondamentali della scuola, le competenze di riferimento, la loro applicazione nei diversi assi culturali e livelli o gradi di scuola, la progettazione annuale per ogni anno e ciclo scolastico e la strutturazione delle unità di apprendimento. Nato come approccio negli USA (H.H.

Related: