background preloader

Tecnologie didattiche TFA - PAS a cura di Patrizia Vayola

Tecnologie didattiche TFA - PAS a cura di Patrizia Vayola
rappresentazioni grafiche TECNOLOGIE DIDATTICHE PAS - CORSO H Università di Torino, dipartimento di Scienze dell'Educazione a cura di Patrizia Vayola I prodotti dei corsistidei corsi PAS PRODOTTI CORSISTI TFA -CORSO L 043-050 Prof. Vayola MATERIALI = D. SINTESI D. MATERIALI = P. MATERIALI = UTILIZZARE GOOGLE APPS FOR EDUCATION (video esplicativo) ESEMPI = J. C. G. ESEMPI VARI di R. TUTORIAL CON ESEMPIO su Leopardi di A. ESEMPIO COMMENTATO su Pascal di G. ESEMPIO = IL DISCORSO DI MUSSOLINIDEL 10 GIUGNO 1943 di Patrizia Vayola ESEMPIO = VITA DI DANTE (lavoro di gruppo III D) a cura di P. ESEMPIO - ALLORA di G. uso sensato degli hardware

https://www.mindomo.com/mindmap/tecnologie-didattiche-tfa-pas-a-cura-di-patrizia-vayola-14c4f585a2d141f0ba85c5baf067c632

Related:  Didattica digitaleunnomeacaso

DIDATTICA DIGITALE a cura di Patrizia Vayola DIDATTICA DIGITALE a cura di Patrizia Vayolamarzo 2016 5. DI APP IN APP (valutazione, timeline, word cloud ecc) app per la didattica analisi/produzione di immagini M. Guastavigna, NON SOLO CONCETTUALI, La Ricerca Loescher, n.23 P. Contenuti digitali aperti: tra licenze, inclusione e riuso Risorse educative aperte tra licenze, inclusione e riuso Una presentazione di Antonio Fini Dichiarazione di Città del Capo, 2007 OER, Miur e contenuti digitali, 2013 un percorso in 3 passi per capire cosa sono, a cosa servono e come usarle Leggere un articolo di Piero Dominici è come cibarsi di una pietanza che richiede una lunga e laboriosa digestione e, per chi non ha un apparato digerente efficiente e robusto come il mio, c'è sempre il rischio di procurasi un'indigestione se si è troppo frettolosi e ingordi. Mi limito dunque, in questo post, a sottolineare e commentare qualcuna delle tante idee e suggestioni offerte dal suo articolo "Come educare ad una cittadinanza matura e non eterodiretta", comparso il 01/04/2016 su Forum PA, il sito web collegato all'appuntamento che ogni anno si tiene al Palazzo dei Congressi di Roma e che nasce dal tentativo di far dialogare tra loro pubblica amministrazione, imprese, mondo della ricerca e società civile. Educare a una cittadinanza matura e non eterodiretta Cosa intende Dominici con Innovazione Inclusiva?

Quali tecnologie per la nuova didattica – La scuola che non c’è – Medium Negli ultimi anni lo sviluppo tecnologico, la diffusione di LIM, devices mobili e fissi, la connessione alla rete web, permette di strutturare forme nuove di didattica e nuovi ambienti di apprendimento in cui gli studenti e i docenti interagiscono con tablet, netbook o smartphone con modalità didattiche co-costruttive e cooperative, attraverso app da sfruttare come ambienti o strumenti di apprendimento, superando l’impostazione frontale della lezione e favorendo una didattica più attiva. Un uso razionale delle tecnologie digitali nella didattica deve partire da un assunto: non è la didattica che deve adattarsi alle tecnologie, ma sono le tecnologie che devono essere impiegate/adattate per rendere più efficace la didattica. Un esperienza di ICT nella didattica In questi ultimi anni ho usato in vario modo le tecnologie digitali nelle mie discipline.

Motivare lo studio: Alternative alle Ricompense Una delle regole più importanti sulla gestione del comportamento degli studenti è che se ottieni qualcosa, devi ricambiare. Non è efficace dire, “non fare questo” senza aggiungere, “prova in questo modo.” Le alternative devono esistere perché il cambiamento si verifichi. Non ho mai creduto all’uso delle ricompense, incentivi, tangenti e altri espedienti nocivi da dare agli studenti migliori.

Risorse di didattica digitale per i docenti Esempio di tavola Symbaloo con Great classroom tools LiveBinders: content curation, start page, organizzazione segnalibri; Lino.it: condivisione note, immagini, etc. (organizer e strumento di collaborazione e content curation); Qwiki: iPhone app che trasforma immagini e video in un video; Diigo: salva e tagga le tue risorse online / appunti e sottolineatura siti e pdf; Insegniamo con le competenze Qualche giorno fa si è conclusa la Summer School della classe capovolta di Levico e mi sento di condividere un interessante spunto che è emerso durante uno degli interventi. Ha detto il professor Maglioni di flipnet: “La più grande svolta per me è stata cambiare l’impostazione della mia didattica dallo spiegare la mia materia (chimica) a concentrarmi sull’insegnamento delle competenze sfruttando la mia materia. Così facendo i ragazzi si sono subito sentiti più coinvolti e partecipi e questo non ha impedito a loro di imparare la mia materia”. Già di per sè il solo fatto di fare in modo che i ragazzi siano più motivati e interessati è un bel risultato, se poi i risultati in termini di apprendimento non subiscono riduzioni… allora forse è utile cercare di capire cosa intendesse, almeno per rifletterci su un po’. Cosa vuol dire spostare il focus sulle competenze piuttosto che sugli argomenti?

Guamodì Scuola: Modello di curricolo verticale per competenze, per ogni anno, per ogni classe Ci rifacciamo ad un preziosissimo lavoro realizzato e proposto da Franca Da Re sul suo blog. Dirigente del MIUR, esperta in modo particolare di didattica per competenze e autrice di molte pubblicazioni, Franca Da Re mette a disposizione, tra le altre cose, modelli e strumenti per la progettazione didattica. Rispetto al materiale proposto, scaricabile alla fine del post, l'autrice specifica:

Related: