background preloader

Sport

Facebook Twitter

I disturbi gastroenterici nell’atleta: un nemico da non sottovalutare - Triathlontime. Al contrario di quanto si possa immaginare, i disturbi gastroenterici (nausea, vomito, diarrea, ecc..) negli atleti sono particolarmente frequenti.

I disturbi gastroenterici nell’atleta: un nemico da non sottovalutare - Triathlontime

I problemi intestinali del runner. Pace Calculator and Other Training Calculators. Running 101: The 8 Basic Types of Runs. Running 101: How Often Should You Run? How often should you run is one of the most important questions to consider before you start any training.

Running 101: How Often Should You Run?

Frequency—or how often you run—is one of three fundamental variables of training. The other two are duration (how far you run) and intensity (how fast you run). Research shows a person needs to run at least a couple of times a week to get any progressive benefit from it. Many elite runners run as often as 14 times per week. How often should you run? There is no single right answer to this question. BKKMarathon.COM : Esempio Dieta per aumentare la Massa Muscolare. Premessa Le seguenti indicazioni hanno scopo ESCLUSIVAMENTE informativo e non intendono sostituire il parere di figure professionali come medico, nutrizionista o dietista, il cui intervento si rende necessario per la prescrizione e la composizione di terapie alimentari PERSONALIZZATE.

Esempio Dieta per aumentare la Massa Muscolare

Dieta per la massa NB. Periodizzazione (esercizio coi pesi) Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Periodizzazione (esercizio coi pesi)

Come Mettere le Fasce da Boxe: 13 Passaggi. Modificato da WikiHow tradurre, Ciccio Veronese.

Come Mettere le Fasce da Boxe: 13 Passaggi

Swimming Workout #11-1600 yards. Category: Intermediate Workout Goal:Improve breath control and consistency Total Distance: 1600 yards 200 yards crawl warmup (rest :30 between 100s)8 x 25 yards windsprints resting :30 between lengths (swim each length without taking a breathe)2 x 200 yards crawl counting strokes per length (try to keep all lengths at the same number of strokes)8 x 25 yards windsprints resting :30 between lengths (swim each length without taking a breathe)2 x 200 yards crawl counting kick timing (count 3 kicks for each arm stroke)200 freestyle warmdown (swim slowly and relax) Notes: This workout concentrates on breath control and consistent swimming.

Swimming Workout #11-1600 yards

The swimming drills that have you counting kicks will help you develop better rythmn for your stroke. Please consult your doctor before beginning any type of training program. Swimming Workout #14-1600 yards. Category: Intermediate Workout Goal:Improve endurance, breathing rhythm, gain technique on turns. How It Works - Journey Fitness Coach — Journey Fitness Coach. Step 1: Build your training plan When you first enter the Coach website, Coach will ask you a series of questions designed at establishing your training history, health and current fitness.

How It Works - Journey Fitness Coach — Journey Fitness Coach

We'll ask you about your race goals and you'll select how often, and which days you'd like to train. After we have all the information we need, Coach will provide you with a personalized training plan and heart rate zones designed specifically for you. Step 2: Learn from our resources. Losing Fat. Losing Fat. Negative Effects of Regular Peanut Butter. Regular peanut butter is no doubt one of the most loved food pastes in the United States.

Negative Effects of Regular Peanut Butter

It is used as a sandwich spread along with jelly to make the all-American PB and J sandwich. Regular peanut butter is a favorite ingredient in both homemade and commercially produced sweet treats as well. Regular peanut butter has been part of the American diet for as long as we can remember. But though this is the case, avoiding this food product is prudent if you want to achieve your wellness goals. Negative Effects of Regular Peanut Butter. Tabella allenamento corsa. Online Shop SET scialpinismo BLACK DIAMOND DYNAFIT FISCHER K2 MOUNTAIN WAVE MOVEMENT SKI TRAB VÖLKL - Sportler. Itinerari. Conseils Matos Ski : comment choisir ses skis ? Trouver ses skis, c’est d’abord accéder à la bonne gamme, c’est-à-dire savoir ce que l’on veut faire avec son matériel et surtout ce que l’on est capable de faire.

Conseils Matos Ski : comment choisir ses skis ?

Il faut donc prendre en compte toute une série de paramètres qui doivent permettre de cerner deux critères principaux : Il s’agit de savoir pour quels types de pratiques et sur quels terrains vous voulez utiliser votre matériel. Votre programme correspond donc à la manière la plus fréquente dont vous pratiquez le ski, mais aussi à vos ambitions et vos affinités. Voici donc cinq archétypes qui devraient vous permettre de vous situer, sans pour autant restituer la vérité de chacun, chaque skieur étant unique.

Pour vous, tout est prétexte à la compète et le ski ne fait pas exception. Quelle taille de skis choisir ? Achat ski freestyle ou freeride - Snowleader. Comme le snowboard, il y a plusieurs critères qui entrent en jeu pour faire le bon choix en matière de skis.

Quelle taille de skis choisir ? Achat ski freestyle ou freeride - Snowleader

La taille. La taille du ski est évidemment fonction de celle du skieur ou de la skieuse, mais aussi de son niveau et de ce qu’il ou elle veut en faire. Il faut savoir dans un premier temps que plus les skis sont courts, plus ils sont maniables et c’est ce que l’on choisira lorsqu’on veut faire du freestyle par exemple. Plus ils sont longs, plus ils sont stables. Un skieur qui cherche de la maniabilité n’optera pas pour des skis plus grand que lui, alors qu’un freerider confirmé oui. Les débutants devront prendre des skis plus courts que leur taille (retirer entre 5 et 10 centimètres) et à contrario un skieur plutôt confirmé ajoutera entre 5 et 10 centimètres. Come scegliere gli sci più adatti alle proprie esigenze. La stagione invernale è ormai alle porte, e sicuramente molti appassionati si staranno chiedendo come scegliere gli sci più adatti alle proprie esigenze.

Quando ero ragazzo era sicuramente più facile orientarsi nella scelta degli attrezzi per divertirsi sulla neve. Iniziare a fare sci alpinismo: istruzioni per l'uso. Ogni inverno sono sempre di più le persone a cui lo sci da pista comincia a stare un po’ stretto e si chiedono come iniziare a fare sci alpinismo. Alcuni di questi curiosi possono attingere informazioni da amici e parenti, che lo praticano di già, altri invece devono documentarsi autonomamente. In questo articolo cercherò di riassumere, in base alla mia esperienza, come muoversi per iniziare a fare sci alpinismo in sicurezza. In linea di massima posso dire che questo sport, dove gli sci vengono usati fuori dai percorsi battuti quali unici mezzi di locomozione oltre che per scendere anche per salire, è alla portata di molti ma non per tutti.

Come tutti gli sport di resistenza, richiede fatica e, soprattutto all’inizio, una certa forza di volontà. Proprio per questo lo skialp va affrontato per gradi, senza scoraggiarsi se le prime uscite risulteranno un po’ deludenti. Almeno all’inizio, eviterei una troppo precoce specializzazione in una delle branche di questo sport. Kit Arva+Pala+Sonda. L'attrezzatura adatta per lo scialpinismo. Chi prima arriva meglio alloggia. E’ un po’ la filosofia dello scialpinista classico che, una volta arrivato in cima, si aspetta una bellissima discesa nella neve immacolata dove ancora non è passato nessuno, gratificato da prestazioni che solo la neve polverosa ti può regalare. Tutto ciò è godibile però solo con l’attrezzatura adatta. Prima della partenza Com’è bello muoversi nella natura, circondati dalle splendide superfici innevate, nel totale silenzio e in assoluta libertà. Ecco cosa succede se massaggiate ogni giorno questo punto del corpo.

Una leggenda giapponese racconta che una volta, ad un uomo furono tramandate preziose conoscenze dal padre, queste comprendevano la posizione del punto di longevità e/o “il punto delle 100 malattie”. Pare che il figlio seguendo i suoi consigli (massaggiando questo punto), visse abbastanza per vedere la nascita e la morte di diversi imperatori.Massaggiare alcuni punti specifici è parte dei più antichi metodi di trattamento orientale, questa tecnica viene utilizzata da migliaia di anni. Il nostro corpo è dotato di una sottile energia elettromagnetica denominata “KI” (in giapponese) che costituisce l’energia che preserva e nutre il nostro corpo, ed è proprio sulla stimolazione di questa energia che va ad agire lo shiatsu.

Nel sistema dell’energia sono stati individuati 12 meridiani principali, doppi e simmetrici, che contengono oltre 700 tsubo. Ciascun meridiano apporta energia ad uno specifico organo o apparato del corpo. Comrades Marathon Training Schedules. COMRADES 2015 FINISHERS PROGRAMME - JULY-DECEMBER 2014by LINDSEY PARRY Official coach of the Comrades Marathon Association. FREE Training Programme (Beginners) FREE Training Programme (Beginners) High Protein Vegetarian Foods. Ecco cosa succede se massaggiate ogni giorno questo punto del corpo. My-personaltrainer.it - Salute e benessere a portata di mouse. VO2 and VO2max. What are VO2 and VO2max? VO2 (or oxygen consumption) is a measure of the volume of oxygen that is used by your body to convert the energy from the food you eat into the energy molecules, called adenosine triphosphate (ATP), that your body uses at the cellular level. VO2max (or maximal oxygen consumption) is simply the maximum possible VO2 that a given person can achieve.

VO2 and VO2max are important in the context of exercise, because they are a measure of your body's ability to generate ATP, and ATP is the energy source that allows your muscles to continue working while you are exercising. Therefore, by definition, a VO2max measurement is ultimately a measure of your cardiorespiratory fitness level. Note During exercise, ATP can be generated without oxygen, but only for short periods of time. Find out how fit you are in 20 seconds! CrossFit - Lo sport del Fitness. A cura di Antonello Monno - Dottore in Scienze Motorie, Posturologo, Docente e Formatore Nazionale, Cultore della Materia presso Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive Cos'è il CrossFit?

Iniziamo subito con il chiarire cos'è il CrossFit, perché forse molti ne hanno sentito parlare negli ultimi anni, ma magari - non avendolo mai visto né provato - non sanno di cosa stiamo realmente parlando. Creato da Greg Glassman negli Stati Uniti negli anni '70, il CrossFit ha cominciato a diventare popolare negli anni '90, quando nacque la prima palestra\box nel '95 a Santa Cruz (California), fino a raggiungere la definitiva esplosione dopo il 2008.