background preloader

STEM

Facebook Twitter

Videoscienziate

Home - Nuvola Rosa – Edizione 2016. #W7Startingfromgirls La sfida del G7 delle donne «Parità totale entro il 2030» - Corriere.it. L’obiettivo è di trovare spazio nella dichiarazione dei leader di governo dei 7 paesi più industrializzati, al vertice in programma a Taormina a fine maggio.

#W7Startingfromgirls La sfida del G7 delle donne «Parità totale entro il 2030» - Corriere.it

E di trovarlo con l’indicazione di un impegno preciso ad arrivare alla completa parità di genere entro il 2030, e di una comune strategia contro la lotta alla violenza e alle tratte. «Le diplomazie sono al lavoro, ma sono ottimista, ci riusciremo» dice Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, al termine della due giorni del Forum internazionale sulle sfide al femminile nell’economia, nel lavoro, nel sociale e nella politica, promosso dalla presidenza italiana del G7 che - è stato lo stesso premier Paolo Gentiloni a farsene carico - promuoverà la costituzione di una task force internazionale per monitorare la situazione con l’obiettivo di presentare un rapporto completo entro il 2019. Il G7 delle donne. Domanda di Nina, tre anni, al momento della scelta di una maschera per Carnevale: da grande devo fare per forza la principessa o posso diventare un astronauta?

Il G7 delle donne

Gli stereotipi sui ruoli di genere si trasmettono, abbastanza misteriosamente, nella psicologia delle nuove generazioni. Una bambina che si senta una principessa, a tre anni, farà più fatica, a 18, ad iscriversi ad una delle facoltà scientifiche (Stem) che le permetteranno di trovare un lavoro. Quando poi la nostra ragazza cresciuta avrà un lavoro, farà fatica a difenderlo se aspetterà un figlio. Come funziona il pregiudizio di genere nella scienza - Galileo. Essere uomo o donna fa la differenza se si vuole far carriera accademica in ambito scientifico: a parità di curriculum, i docenti – maschi e femmine – valutano meno competenti le ragazze Se si entra in un dipartimento di fisica, biologia o chimica sarà più difficile trovare docenti donne che hanno raggiunto posizioni importanti, in rapporto agli scienziati uomini.

Come funziona il pregiudizio di genere nella scienza - Galileo

E questo nonostante sempre più spesso le donne decidano di intraprendere una carriera accademica in ambito scientifico. Ragazzestem. Il sito ragazzestem.wordpress.com nasce come progetto rivolto alle studentesse nell’ambio dell’iniziativa del Miur “Le studentesse vogliono contare- Il mese delle Stem” Il progetto vuole essere un percorso di scoperta, da parte delle stesse ragazze, delle figure femminili che si sono distinte nel campo delle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche.

ragazzestem

Le ragazza coinvolte andranno alla “ricerca” delle loro antenate e delle contemporanee figure femminile che si sono contraddistinte nei campi della scienza e della ricerca. Figure femminili molto spesso assenti dai libri di testo, e questo ha accentuato per molto tempo il pregiudizio secondo cui le donne avrebbero una scarsa attitudine della scienza. Utilizzeremo monografie dedicate (ad es. Perché abbiamo bisogno di più donne nella scienza - Galileo. Lo scorso 11 febbraio è stata la giornata dedicata alle scienziate, per combattere i pregiudizi per promuovere la parità di genere nella ricerca.

Perché abbiamo bisogno di più donne nella scienza - Galileo

Perché ne abbiamo ancora tremendamente bisogno Le donne che decidono di intraprendere una carriera accademica in ambito scientifico e tecnologico (il cosiddetto settore STEM) si trovano spesso a fronteggiare più pregiudizi o ad essere meno pagate dei loro colleghi e, malgrado le loro capacità raggiungono con più difficoltà le posizioni ai vertici. Secondo i dati raccolti dall’Onu, malgrado la percentuale di studentesse e dottorande nello STEM sia intorno al 50%, solo il 20% dei professori ordinari è donna.

Dal 2015, la giornata dell’11 Febbraio è stata dedicata dalle Nazioni Unite alle scienziate, per combattere i pregiudizi e promuovere la parità di genere anche nel mondo della ricerca scientifica. La scienza non è donna (colpa dei maschi) - Repubblica.it. PARIGI - Quando Elizabeth Blackburn era ancora al liceo, un professore le chiese: "Perché una ragazza carina come te studia materie scientifiche?

La scienza non è donna (colpa dei maschi) - Repubblica.it

". Blackburn rispose con un mezzo sorriso. "Come tante", ricorda, "avevo poca fiducia in me stessa e non sono riuscita a rispondere con una battuta". La sua rivincita sui pregiudizi è stata conquistare nel 2009 il premio Nobel della Medicina grazie alla scoperta del meccanismo di protezione molecolare dei cromosomi. "Eppure è passato mezzo secolo da quando il professore mi fece quella battuta sessista e i pregiudizi sono ancora molti", commenta la scienziata australiana, 66 anni, durante la presentazione del nuovo rapporto su Donne e Scienze realizzato da OpinionWay per la fondazione L'Oréal.

Blackburn sa di appartenere a una piccolissima nicchia: il 97% dei premi Nobel scientifici sono stati finora assegnati solo a uomini. Faccia a Faccia con Fabiola Gianotti. Dianna, la youtuber della fisica «Fidatevi, la scienza è divertente» - Corriere.it. Progetto Polymath - La crisalide e la farfalla. La crisalide e la farfalla. Al tema "donne e scienza, donne e matematica" è dedicato un ampio dossier nel sito MATEMATICA realizzato dal Pristem dell'Università Bocconi.

La crisalide e la farfalla

Accanto a una recensione del già citato libro "La crisalide e la farfalla", potete trovare un'intervista a Gabriele Lolli a cura di Angelo Guerraggio, un articolo su Amalie Emmy Noether e l'invenzione della matematica moderna (Tito M. Tonietti), un intervento di Fulvia Furinghetti, e la presentazione della ricerca su "Scienziate d'Occidente" a cura delle autrici di questo articolo. Matematica - News - Altri eventi. I contributi delle donne alla scienza: ieri e oggi di Margherita Hack La storia delle donne nella cultura e nella vita civile è stata una storia di emarginazione fino alla fine dell'Ottocento e in gran parte ancora fino alla metà del Novecento, almeno nei paesi industrializzati.

Matematica - News - Altri eventi

In molti paesi in via di sviluppo, salvo rare eccezioni, le donne sono ben lontane non solo dall'aver raggiunto la parità con l'altro sesso, ma anche dal vedere loro riconosciuti i più elementari diritti di esseri umani. Quali possono essere le cause di questa situazione che risale indietro nei secoli? I Nobel negati alle donne di scienza. Copyright Lorenza Accusani Il tema del rapporto tra donne e scienza e il difficile riconoscimento di questo ruolo da parte della società, anche nelle sue sezioni più sensibili e avanzate, è una questione divenuta uno dei nodi centrali di Istituzioni nazionali e internazionali nell’ambito delle politiche della ricerca del lavoro e della formazione.Le cause e le possibili misure per affrontare il fenomeno alimentano da tempo un ampio dibattito tra esperti e opinione pubblica che puntano il dito sulla persistente difficoltà per le donne a raggiungere posizioni di rilievo nel mondo della ricerca e dell’innovazione, dibattito stimolato da discussi interventi come quello di alcuni mesi fa del Rettore dell’Università di Harvard, secondo cui le donne sarebbero ‘meno portate’ per gli studi di tipo tecnico scientifico.

I Nobel negati alle donne di scienza

Le protagoniste della mostraRosalind Franklin (1920 – 1958)Diede un contributo rilevante alla biologia molecolare, fornendo le prove sperimentali della struttura del DNA. Donne e scienza. Donne e scienze: evento di profilo mondiale al dipartimento di Fisica. Secondo l'attuale legislazione dell'UE, tutti i gestori di siti Internet sono tenuti a informare gli utenti se, quando e quali cookie vengono utilizzati, e ad ottenere il consenso degli utenti all'utilizzo di detti cookie.

Donne e scienze: evento di profilo mondiale al dipartimento di Fisica

Si prega di leggere attentamente la presente informativa per sapere quali cookie vengono da noi utilizzati e quali informazioni vengono da noi raccolte in questo contesto sui nostri siti internet. La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Casteddu Online utilizza i cookie sui propri siti internet. Consenso all'utilizzo dei cookie Se si visita questo sito internet, se le impostazioni del proprio browser permettono l'abilitazione dei cookie e se si prosegue con l'utilizzo del sito, ciò viene da noi inteso come consenso all'utilizzo dei cookie da parte di Casteddu Online, così come descritto dalla presente informativa.

Cosa sono i cookie? Maestra LIMda: REDOOC: la palestra della matematica più grande d'Italia! Redooc si presenta come la palestra della matematica più grande d'Italia! Offre lezioni di matematica e spiegazioni facilitate sulle materie STEM: Science, Tecnology, Engineering, Mathematics per studenti, docenti e genitori delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado. Grazie alla combinazione tra video-lezioni, slide, esercizi interattivi di diverso livello, permette agli studenti di migliorare i propri apprendimenti tracciando le proprie attività. Inoltre Redooc ha lanciato un'iniziativa rivolta a tutte le studentesse delle Scuole Secondarie di secondo grado, per stimolare la consapevolezza delle proprie capacità a combattere gli stereotipi di genere sulla scarsa attitudine delle donne nelle materie STEM, proponendo il primo Math Hackaton nazionale per il mese dedicato alle STEM.

Film e libri

L’UE ha sessant’anni: quante donne imprenditrici ci sono in Europa? - ilSole24ORE. Sabato l’Unione europea celebrerà i sessant’anni dalla firma dei Trattati di Roma, che sancirono la nascita della Comunità economica europea. Dell’unione doganale prima e della moneta unica poi, in questi anni hanno beneficiato imprenditori e cittadini. E le imprenditrici? Compie 80 anni Valentina Tereshkova, prima donna nello spazio - Europa. Valentina Tereshkova, la 'donna delle stelle' che il 14 giugno del 1963 divenne la prima cosmonauta a viaggiare nello spazio, ha compiuto 80 anni.

E come regalo di compleanno potrebbe presto incontrare sua maestà Elisabetta II. A quanto riferisce il presidente della Duma Vyacheslav Volodin, infatti, il museo della Scienza di Londra vorrebbe dedicare una mostra all'eroina sovietica (dal 13 al 16 marzo prossimi) e in quell'occasione Tereshkova potrebbe incontrare la regina - due donne che, nei rispettivi ruoli, hanno senz'altro lasciato un'impronta nel Novecento. Nata e cresciuta a Maslennikovo, piccolo paesino nella regione di Yaroslavl, Tereshkova rimase orfana di padre da piccola e sua madre, operaia in un'industria tessile, fu costretta a crescere i tre figli - un fratello minore e una sorella maggiore - da sola.

Valentina a soli 17 anni fu costretta a interrompere gli studi e ad affiancare la madre in fabbrica. RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA. Nuovo record spaziale tutto in rosa. Peggy Whitson, 53 ore e 40 minuti di “passeggiata spaziale” Peggy astronauta NASA, è una veterana delle missioni spaziali: è alla sua terza missione. Nata nel febbraio 1960, è astronauta NASA dal 1996 La Stazione Spaziale Internazionale, che orbita attorno alla Terra a 400 chilometri di altezza e viaggia nello spazio a 28.000 chilometri orari, di tanto in tanto necessita di interventi, riparazioni e sostituzioni.

Ipàzia nell'Enciclopedia Treccani. Enciclopedia delle donne. NOTE1. Motivo per il quale le prime cento voci di questa enciclopedia sono state pubblicate nel marzo 2010.Torna su Fonti, risorse bibliografiche, siti Mario Luzi, Ipazia, teatro, Milano, Scheiwiller 1973, rist. da All’insegna del pesce d’oro, Milano 1994. Ipazia D'Alessandria. Sabina Berretta, da Catania a Boston, di Anna Lombardi. Intervista a Margherita Hack: il mese delle STEM - Redooc. Itisplanck - SCIENZA E TECNICA: BASTA TABU’ PER LE RAGAZZE! LA SCIENZA: UNA PASSIONE FEMMINILE.

Scienza e nuove tecnologie. Valeria Fedeli: la scuola punta su scienze e digitale per le studentesse - ilSole24ORE. Women Mathematicians Geographic Index.