background preloader

Le competenze per la cittadinanza digitale: Digcomp

Facebook Twitter

DigComp 2.0. DIGCOMP: competenze digitali. Le competenze digitali prima di tutto! – cittadinanza digitale. Cittadini digitali Per vivere pienamente la cittadinanza digitale (ormai è un mantra)…è necessario poter contare su cittadini competenti digitali!

Le competenze digitali prima di tutto! – cittadinanza digitale

Formare i cittadini digitali è una priorità su cui l’Italia oggi fa sistema attraverso l’iniziativa strategica “Repubblica Digitale“ promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri. L’obiettivo? Combattere il divario digitale di carattere culturale presente nella popolazione italianaSostenere la massima inclusione digitaleFavorire l’educazione sulle tecnologieAccompagnare il processo di trasformazione digitale del Paese Una vera”chiamata” per chi si occupa di formazione ed istruzione.

Per approfondire in dettaglio l’iniziativa e partecipare da protagonisti, il primo passo è consultare con autentico interesse il sito dedicato a tutti gli interventi messi in campo. Agire in una dimensione europea Una risposta ad un’emergenza-bisogno. Competenze digitali e DigComp 2.1: facciamo chiarezza. Il processo di trasformazione digitale è necessario, e non può non passare dalle competenze, che sembrano essere il tema centrale per il panorama europeo e nazionale.

Competenze digitali e DigComp 2.1: facciamo chiarezza

Emerge, però, l’urgenza di creare percorsi modulari di approccio al digitale, che tengano conto dei diversi contesti territoriali. È utile fare a questo proposito un ripasso delle indicazioni del DigComp 2.1, di cui avevamo accennato in passato, e che modifica e aggiorna i documenti precedenti del 2013 e del 2016. Il framework ha la vocazione di essere un parametro per le competenze dei cittadini utenti. Stando ai documenti del Team Digitale e di AgID, che si è occupata della traduzione in italiano del documento, DigComp 2.1 si esaurisce in 5 dimensioni. Per “imparare a navigare nell’oceano digitale”, il DigComp 2.1 propone la seguente infografica Ma cosa vuol dire avere un livello di competenza 2, per esempio?

[1] Bongiorno: "La digitalizzazione della PA sia ragionevole e inclusiva" Untitled. Cos’è #DIGCOMP? #competenzedigitali #post1. Cos’è DIGCOMP?

Cos’è #DIGCOMP? #competenzedigitali #post1

A cosa serve? A chi è utile? #competenzedigitali Questi sono alcuni dei quesiti a cui si intende rispondere con #competenzedigitali, una serie di post dedicati alla presentazione al pubblico italiano del quadro comune di riferimento per le competenze digitali DIGCOMP. Il modello DIGCOMP è un quadro comune di riferimento europeo per le competenze digitali.Costituisce un punto di riferimento per le iniziative degli stati membri volte a sviluppare, migliorare e sostenere lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini.Il modello individua e descrive le competenze digitali in termini di conoscenze, abilità e atteggiamenti.

–Lo scenario: le competenze digitali oggi –La diffusione di strumenti e connessione La diffusione delle tecnologie dell’informazione e comunicazione e la capillare disponibilità di connessione alla rete ha modificato lo scenario pubblico e privato dei cittadini; le modalità per esercitare la cittadinanza sono cambiate. Cos’è #DIGCOMP? #competenzedigitali #post2. Il quadro comune di riferimento per le competenze digitali DIGCOMP declina la competenza digitale suddividendola in 5 aree (informazione, comunicazione, creazione di contenuti, sicurezza, problem svolving) in cui sono presenti 21 competenze specifiche.

Cos’è #DIGCOMP? #competenzedigitali #post2

Per ciascuna area della competenza digitale, DIGCOMP fornisce un elenco ed una descrizione analitica delle competenze specifiche in essa inserite. Sono forniti descrittori che definiscono 3 livelli di proficiency (livelli di competenza): A base, B intermedio, C avanzato. Sono presenti una lista, non esaustiva, di esempi di conoscenze, attitudini ed abilità nonché di applicazione delle competenze descritte relativamente agli ambiti dell’apprendimento e dell’impiego lavorativo.

Area informazione La prima area individuata in DIGCOMP è quella dell’informazione. –Identificare, localizzare, recuperare, conservare, organizzare e analizzare le informazioni digitali, giudicare la loro importanza e lo scopo. Si compone di 3 competenze specifiche: Competenze digitali a Scuola, come usare il DigComp 2.1.

Per facilitare l’autovalutazione e la valutazione del livello di competenza digitale oggi possiamo adoperare l’aggiornamento 2.1 del framework europeo DigComp che il Centro di Ricerca europeo[1] ha recentemente pubblicato[2] e che si integra con il processo di revisione realizzato con DigComp 2.0[3].

Competenze digitali a Scuola, come usare il DigComp 2.1

Non resta che tuffarsi nell’oceano digitale ed imparare a nuotare. Senza dubbio ad invogliare alla consultazione di questo nuovo strumento contribuisce la veste grafica aggiornata e l’impostazione data alla presentazione dei contenuti. La narrazione per immagini e testo “imparare a nuotare nell’oceano digitale” introduce con immediatezza alle novità introdotte nell’aggiornamento 2.1. mettendone in evidenza i punti salienti: l’organizzazione per livelli di padronanza e gli elementi ricorrenti (complessità del compito, livelli di autonomia, domini cognitivi). L’ “imparare a nuotare” narrato in DigComp 2.1 vale non solo nel digitale. Da noi agli altri è, anche, questione di competenza.

. [1] [3] [4] Cittadinanza digitale, cittadinanza, scuola.