background preloader

Licoli e pm

Facebook Twitter

Serenamente!: Come gestire il lievito madre in coltura liquida. Una volta scritto un post su "Cos'è il LICOLI" e " Come fare il LICOLI in casa", naturalmente manca il proseguio: come lo uso e come lo mantengo il mio LICOLI?

serenamente!: Come gestire il lievito madre in coltura liquida

Per tutti gli appassionati del lievito madre vi invito a partecipare al mio gruppo dedicato interamente al licoli che trovate qui: Nota di aggiornamento: con l'esperienza di questi ultimi mesi ho iniziato ad utilizzare farine macinate a pietra, di un mulino qui vicino, ricche di nuovi e vari ceppi batterici che giovano molto al lievito. Il mio consiglio è quello di preferire farine biologiche macinate a pietra, naturalmente prima informatevi sulla percentuale di proteine, circa 11-13 gr. Ora non vi spiegherò solo come gestire il vostro LICOLI, ma anche come farlo in modo pratico, veloce, senza sporcare mille ciotole.

Per prima cosa procuratevi un bel vaso di vetro da 1 kg e pesatelo. Se desiderate conservare meno LICOLI, 100 gr ad esempio, è sufficiente un vaso di 500 gr. Vediamo ora come rinfrescare il nostro lievito. La Raccolta di Ricette - Sapori italiani. Stecche di Jim Lahey con lievito madre.

Chi ha postato ricetta ha sostituito la farina 00 e l'integrale con farina di tipo 1 – robertac

Il Lievitario. Conversione lievito di birra pasta madre. Moltissime ricette prevedono l'uso del Lievito Di Birra, anzi... la grandissima maggioranza delle ricette che si trovano in rete, sui giornali, nei libri utilizzano tale lievito per la sua facile disponibilità, economicità, resa standardizzata ed elevata velocità di lievitazione.

Conversione lievito di birra pasta madre

Il Lievito Di Birra consente di preparare una pizza accettabile (ma poco digeribile!) Anche in 90 minuti volendo, non pone problemi di mantenimento o rinfresco e funziona sempre! Ma noi amiamo i prodotti completamente fatti in casa... e il lievito ce lo facciamo da soli, Pasta Madre Solida o Liquida che cresciamo, curiamo, coccoliamo con amore. Serenamente!: Come gestire il lievito madre in coltura liquida. Crêpes di pasta madre. Ricetta Impasto semplice per focaccia o pizza (impasto in ciotola). Questo impasto si presta come base per focacce come per diventare una pizza in teglia.

Ricetta Impasto semplice per focaccia o pizza (impasto in ciotola).

Non richiede che una ciotola e una spatola in silicone o un cucchiaio . . . quindi è molto facile da realizzare anche da chi non ha grosse attrezzature a disposizione. E' un impasto che ha bisogno di un tempo complessivo di 24 ore circa, calcolando una maturazione in frigorifero anche se questa fase si può saltare e fare tutto a temperatura ambiente in circa 7-8 ore (o meno in base alla temperatura ambiente). Questo è un'impasto semplice da gestire, idratato al 70%, ma potrete aumentare l'idratazione anche all'80% aggiungendo 50 gr di acqua.

Con idratazioni superiori bisogna aver delle farine più forti , in grado di assorbire una quantità maggiormente di acqua. Ad esempio con della farina di semola rimacinata si può arrivare al 90-100% d'idratazione dell'impasto, aggiungendo ulteriori 100-200 gr di acqua a queste dosi, dopo un primo riposo dell'impasto, per farli assorbire i liquidi gradatamente.

Pasta madre e licoli. Il Blog della Daria - Il rinfresco. Viste le numerose domande sulla panificazione che arrivano dalle varie persone a cui ho spacciato la pasta madre, finalmente mi sono decisa a fare una serie di articoli con la spiegazione dettagliata delle fasi che seguo io nel preparare un pane “base” e altri “trucchetti”.

il Blog della Daria - Il rinfresco

Premetto che questo come altri articoli che seguiranno non vogliono avere valenza “scientifica” ovvero non vogliono dare un metodo unico, ma sono il mio metodo, quello a cui sono arrivata dalla mia personale esperienza e che per me da risultati soddisfacenti: quindi se già usate la pasta madre e il risultato che avete vi soddisfa continuate tranquillamente col vostro metodo. Scrivo queste indicazioni soprattutto per chi è alle prime armi o non è soddisfatto del risultato che ottiene. Quindi veniamo a noi! Per prima cosa vi presento la Gilda: ha poco più di 4 anni, autoprodotta, deceduta una volta, rispacciata da mia sorella, è una pasta madre solida o meglio “densa” nel senso che io non la tengo a panetto.

La cucina degli Angeli: Pane Integrale con pasta madre. Cari amici, bentornati.

La cucina degli Angeli: Pane Integrale con pasta madre

Per chi ancora non lo sapesse, sto seguendo da due mesi una ferrea dieta e, credetemi, non è così facile visto tutto ciò che di buono circola nella mia cucina. Solo la mia forza di volontà mi sta facendo raggiungere il sospirato traguardo. Visto che per oggi era previsto il reintegro del pane e che la mia pasta madre in questi giorni era piuttosto attiva, ho deciso di preparare queste splendide pagnottine integrali che vado a proporvi.

Eccovi la ricetta. Ingredienti: 500 gr di farina integrale bio 300 gr di acqua 20 gr di olio EVO 8 gr di malto in polvere 10 gr di sale 50 gr di pasta madre rinfrescata almeno 2 volte Procedimento: Accendiamo l' abbattitore di temperatura Fresco e impostiamo la funzione surgelazione rapida per 10 minuti, poi passiamo alla funzione lievitazione naturale a 30° (questo accorgimento farà si che all' interno della nostra camera si crei l' umidità necessaria per far lievitare ancora meglio il nostro pane. Serenamente!: Come fare il lievito madre di Bonci in coltura liquida : LI.CO.LI. Come far nascere il lievito madre in casa -METODO BONCI-: prima di proseguire la lettura, vi consiglio di dare un'occhiata QUI, per capire cos'è il LICOLI: lievito madre in coltura liquida, e tutta la sua magia...

serenamente!: Come fare il lievito madre di Bonci in coltura liquida : LI.CO.LI

Se morite dalla voglia di crearvi il vostro lievito, soprattutto dopo aver visto tutti quei meravigliosi pani alveolati e dalla crosta croccante- quasi fossero stati cotti nel forno a legna - questo è il post giusto. Se avete paura che sia difficile, questo è il post giusto. Se avete paura di non farcela, questo è il post giusto. Se avete dato un'occhiata nella blogosfera e siete confusi, questo è il post giusto. Se nella confusione tutto vi è sembrato troppo preciso, troppo tecnico, troppo da " chi ne sa un bel pò", questo è il post giusto. Link relativi a LICOLI con foto. I rinfreschi del lievito liquido prima della panificazione. .......... con il metodo utilizzato da me.

I rinfreschi del lievito liquido prima della panificazione

Questo è il lievito naturale in coltura liquida (li.co.li.) alla fine della seconda fermentazione. Io, prima di panificare, faccio sempre due rinfreschi e poi il poolish. Tempo fa ho convertito una parte della mia pasta madre in li.co.li. (vedere qui). Ma si può ottenere il lievito liquido anche mescolando farina, acqua e yogurt (vedere quanto suggerito dal sig. gpmari di Coquinaria qui).

In qualsiasi modo lo si faccia, alla fine di tutto il procedimento, e poco prima che l'ultima fermentazione collasi, lo si mette in frigo. Faccio tutte queste premesse e sarò molto dettagliata perché mia cognata Gabriella si sta facendo tentare dal lievito liquido, e mi ha chiesto di spiegarle cosa dovrà fare per procedere alla panificazione.

Esubero rinfreschi

Rinfresco del licoli ( lievito madre in coltura liquida)