background preloader

TO READ

Facebook Twitter

12 Tools That'll Keep You Productive Morning, Noon & Night. When I need to have a very productive day, I tell myself it's going to be easy.

12 Tools That'll Keep You Productive Morning, Noon & Night

I'll just wake up early, grab a big cup of coffee, and then begin powering through my to-do list. Maybe I'll break for a meal, or a stretch, or a quick conversation with a coworker. But I'll truck on, energy unwavering until bedtime, where I'll promptly fall asleep for eight, wonderful, uninterrupted hours of sleep. Cool fantasy, self. Real life rarely (if ever) is that picture-perfect. So if you want to be more productive throughout the day, you're better off relegating certain activities to certain times, and devoting yourself to doing those activities at those times. And to make sure you get the right things done at the right times of day, you can lean on a plethora of different free or relatively cheap apps and tools. Actionable Analytics for the Web. Due giorni alla scoperta di Franklin & Marshall: brand italiano di ispirazione americana – Frizzifrizzi. BookingPILOT- interfaccia con Phoenix hotelsoftware - Internet-Marketing by Zeppelin: Good Vibrations!

Le 10 parole chiave e le tendenze del travel nel 2016. Le 10 parole chiave e le tendenze del travel nel 2016. Facebook è fondamentale per trovare lavoro e clienti. Share on Pinterest Il Work trends study 2015 di Adecco, per il quinto anno in Italia, ha coinvolto 2.742 candidati e 143 recruiter.

Facebook è fondamentale per trovare lavoro e clienti

E i risultati dicono che il digitale ha ormai conquistato il settore delle risorse umane, tanto che per Adecco entro il 2017, più di due candidati su tre (il 71%) verranno individuati attraverso una ricerca online. Da un lato i candidati, che cercano lavoro sul web nell’80% dei casi, dall’altra chi arruola, che utilizza il web ormai il 64% delle volte.

Cifre che raccontano un mondo totalmente nuovo, in fatto di lavoro. I siti delle aziende e le aree Lavora con noi hanno ancora un ruolo determinante, ma l’utilizzo dei social network è crescente. Influencers: chi sono, cosa fanno e come intercettarli. Gli INFLUENCERS fanno tendenza, creano seguito.

Influencers: chi sono, cosa fanno e come intercettarli

Sono delle figure talmente importanti da poter ormai parlare di “Influencer Marketing”, ma esattamente: chi sono, cosa fanno e come fare ad intercettarli?! Attraverso post, cinguettii e scatti riescono a spostare e indirizzare l’opinione dei FAN a loro piacimento. In pochi minuti hanno il fascino di condizionare: opinioni, sentimenti e scelte. Sono considerati tra i più AUTOREVOLI esperti nel loro settore di competenza.

In un mondo sempre più interconnesso e legato ai social network, gliinfluencers hanno acquisito una considerevole importanza, andando a rivestire il ruolo una volta interpretato dagli opinionisti della carta stampata e dei programmi televisivi (gli Opinion Leader). Coinvolgere influencers significa avere una grande pubblicità con budget inferiori rispetto alla pubblicità tradizionale, soprattutto se rimaniamo su uno specifico target. Chi possiamo definire “INFLUENCER” Mobility Report. YouTube per le aziende: 4 tipologie di video che fanno vibrare la presenza online - The Vortex. YouTube per le aziende: 4 tipologie di video che fanno vibrare la presenza online Posted by Amministrazione in Content Curation, Virali, YouTube YouTube è un social network che vibra non solo per gli utenti, ma anche come canale aziendale per diffondere contenuti e video legati a un brand.

YouTube per le aziende: 4 tipologie di video che fanno vibrare la presenza online - The Vortex

Da canale di intrattenimento, YouTube è divenuto anche luogo di ricerca per informazioni su brand e prodotti, arrivando a più di 4 miliardi di visualizzazioni al giorno. YouTube può diventare un canale efficace per sviluppare presenza e reputazione online e promuovere il proprio brand, tramite contenuti visivi. Questo tipo di contenuti vibra perché stimola l’attenzione e le condivisioni degli utenti, aumenta l’esposizione ai contenuti visivi del brand e porta traffico verso il proprio sito web.

Di seguito una lista di possibili contenuti vibranti e consigli per fare web marketing tramite YouTube e promuovere il proprio brand: 6 tipologie di Video per una strategia di Social Business "coinvolgente" Per attuare una Content Strategy che abbia il Video come elemento principale del proprio messaggio Social ci può avvalere di diverse soluzioni.

6 tipologie di Video per una strategia di Social Business "coinvolgente"

Le tecniche sono quelle già utilizzate in passato dai media tradizionali, i Social Media in questo caso ci offrono, però, più vasti ed ampi margini di manovra con disponibilità di: tempistiche, opportunità e soluzioni creative maggiormente accattivanti e coinvolgenti. 10 tendenze di marketing e pubblicità per il 2015 - Koinè Comunicazione srl. Al giorno d’oggi ha successo chi sa gestire abilmente i dati, chi fa passare ai clienti e agli interessati informazioni e offerte rilevanti attraverso tutti i punti di contatto e struttura processi di marketing incentrati sul cliente.

10 tendenze di marketing e pubblicità per il 2015 - Koinè Comunicazione srl

Valutare misure, analizzare dati, individuare tendenze: sono questi i presupposti per comprendere i rapporti causa-effetto. Tendenza n. 1: la qualità diventa sempre più importante. Nel lungo periodo a spuntarla è soltanto la qualità. Un’azienda può presentarsi come esperta del settore, richiamare attenzione e fiducia e rafforzare il proprio marchio sia attraverso contenuti di qualità sia anche attraverso contatti professionali, entrambi fattori di successo fondamentali per una presenza efficace sui social media.

Oltretutto, Google premia i contenuti di qualità e utili con un buon ranking. Tendenza n. 2: rapporti personali ed esperienze positive al posto della pubblicità. Tendenza n. 3: serve creatività.