background preloader

Marisem

Facebook Twitter

Safer Internet Day - Home. Animatori Digitali e Competenze: un matrimonio possibile! Da quando è stata istituita la figura dell’Animatore Digitale (AD) si è fatto un gran parlare di problemi legati al compenso, di possibili conflitti con altre figure di funzioni strumentali e soprattutto si soluzioni legate al software o all’hardware da implementare nella propria scuola.

Animatori Digitali e Competenze: un matrimonio possibile!

Il testo narrativo Mappa interattiva. Ricerca-intervento sulle competenze digitali a scuola. Online i questionari per i docenti. Link Campus University e ANP (Associazione nazionale dei dirigenti e delle alte professionalità della scuola) avviano la realizzazione di una ricerca-intervento sulle COMPETENZE DIGITALI A SCUOLA per studiare pratiche d’uso degli strumenti e degli ambienti digitali e fornire alle scuole elementi di conoscenza utili per progettare interventi di miglioramento delle pratiche didattiche.

Ricerca-intervento sulle competenze digitali a scuola. Online i questionari per i docenti

Giuseppe. Inviato da Daniela Simile - Si è svolto sabato mattina dalle 8.30 alle 14.0O presso il Centro Educativo Ignaziano (CEI) di Palermo il Tablet School 10 Meeting nazionale sulla scuola digitale organizzato da ImparaDigitale ente di formazione accreditato dal Miur.

Giuseppe

Il Centro Studi, che si propone come obiettivo la promozione dell’uso di metodi didattici innovativi all’ interno delle scuole, attraverso la simulazione tra docenti e studenti, crede in una didattica che, nel suo essere all’avanguardia, metta sempre e comunque lo studente al centro del suo percorso educativo e di crescita. Dianora. Giuseppe. Bring Your Own Device (BYOD), in italiano “porta il tuo dispositivo”, è un espressione che descrive quelle politiche aziendali che in tutto il mondo consentono agli impiegati di utilizzare i propri dispositivi personali in ambiente di lavoro.

Giuseppe

Il ricorso a politiche attive per il BYOD in ambito educativo viene espressamente previsto, attraverso una specifica azione, dal Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca “per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale”. L’obiettivo è quello di “alleggerire” le classi da strumentazioni informatiche costose ed ingombranti, per promuovere una didattica digitale basata sull’integrazione dei dispositivi elettronici personali degli studenti e degli insegnanti (smartphone, tablet e PC portatili) con le dotazioni tecnologiche degli spazi scolastici. Creare lezioni con RaiScuola (tutorial)

Consumer Education - Teaching Resources. Dianora. Timori e Speranze - Mitja Bichon. Una piattaforma per condividere le competenze degli insegnanti. Un momento di grande stimolo, ma anche di grande confusione.

Una piattaforma per condividere le competenze degli insegnanti

Teaching Resources. Who can remember how many cups are in a gallon and how many pints are in a quart?

Teaching Resources

I have to admit that I used to look this information up every time I needed it. The amounts are so arbitrary and random that I couldn't seem to memorize them. That all changed when I met Mr. Gallon, whom I affectionately renamed with the gender-free term Gallon Robot. Dianora. Educare alle competenze digitali: costruire esperienze d’apprendimento in Edmodo – BRICKS. Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri – Vittorio Emanuele III”, Andriasandra.troia@istruzione.it, www.cittadinanzadigitale.eu scarica la versione PDF del lavoro Technology can amplify great teaching but great technology cannot replace poor teaching1. ‬

Educare alle competenze digitali: costruire esperienze d’apprendimento in Edmodo – BRICKS

OECD Nei corsi di formazione di livello avanzato2 realizzati nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (Polo Formativo Regione Puglia3) nell’anno scolastico 2014/2015, per le aree lingue straniere, artistica, inclusione e sicurezza, i partecipanti sono stati guidati a pensare all’ambiente di apprendimento come ad un organismo vivente, in continua crescita, che si nutre della connessione tra i membri del gruppo e dell’integrazione di fonti diverse. Gli interventi sono stati orientati a stimolare il dibattito sulla necessità di mettere al centro della progettazione didattica non tecnologie specifiche ma i soggetti competenti (digitali) che cooperano per produrre conoscenza e creare valore. Presentazione Animatore Digitale 2. WEO: piattaforma digitale per creare ed assegnare contenuti didattici.

WEO è una nuova piattaforma digitale gratuita per i mobile lerning che vi permette di creare una classe e di inserire manualmente gli studenti o invitarli ad entrare tramite un "codice di classe" unico (come per ClassDojo).

WEO: piattaforma digitale per creare ed assegnare contenuti didattici

Dopo aver creato la classe il docente può iniziare a inserire attività come quiz, compiti a casa, contenuti didattici, lezioni, immagini, video e link per coinvolgere gli studenti. che potranno lavorare con i materiali utilizzando tablet o smartphone. Inoltre, è possibile utilizzare attività già preparate da altri insegnanti e disponibile nell'archivio di WEO. Uno degli aspetti che rendono WEO uno strumento di blended learning personalizzato è la possibilità di monitorare e valutare in tempo reale le attività che gli studenti completano online, con possibilità di differenziare le proposte. Giuseppe. PNSD: è arrivato finalmente il tempo in cui il digitale non riguarderà solo eccellenze e casi isolati ma l’intera penisola?

Giuseppe

Quale il ruolo dei docenti? Quale quello degli editori? Quali le azioni previste dal MIUR? Risponde Daniele Barca, dirigente ufficio innovazione digitale MIUR. Nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è scritto che una buona scuola italiana digitale esiste già, ed è fatta di reti, esperimenti, docenti innovatori. La recente settimana del Piano Nazionale della Scuola Digitale, che si conclude con il concorso #ilmiopnsd il 18 dicembre, racconta più di 1200 scuole che si sono cimentate in qualche evento digitale: più di 1 su 8.

Your Edu Action - Non sono i tablet, non sono le LIM, non...