background preloader

Materiali di studio

Facebook Twitter

505443. Relazioni al parlamento 7a. MPI - Autonomia - Documenti. Legge n. 59 Roma, 15 marzo 1997 OGGETTO: "Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa" Capo I Art. 1 1.

MPI - Autonomia - Documenti

MPI - Autonomia - Documenti. Art. 21 - Legge 15 marzo 1997, n. 59. Legge 15 marzo 1997 n. 59 Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa(in Gazzetta Ufficiale n. 63 del 17 marzo 1997) Capo IV.

art. 21 - Legge 15 marzo 1997, n. 59

Legge 107/2015 delega sulla valutazione degli alunni del primo ciclo. Osservazioni e proposte del Forum Veneto. Sviluppo delle competenze. Quadro strategico - istruzione e formazione 2020. Curricoli per competenze – Franca Da Re. Modelli di curricoli per competenze chiave articolati anno per anno Di seguito si propongono i modelli di curricoli per competenze chiave, basati sulle Indicazioni 2012, articolati anno per anno.

Curricoli per competenze – Franca Da Re

Non cambiano, ovviamente, le competenze chiave, né quelle culturali specifiche, che restano sempre uguali; vengono sgranate nel tempo le abilità e le conoscenze. Si precisa, però, che questi curricoli rappresentano meri esempi di metodo e non costituiscono in alcun modo indicazioni d’obbligo. Le scuole potranno utilizzarli come ispirazione per i propri, apportando tutte le modifiche che riterranno opportune, specialmente nella scansione e nel contenuto delle micro-abilità e delle conoscenze. Sistemi educativi in Europa: 37 Paesi a confronto. A quanti anni i bambini svedesi cominciano la scuola primaria?

Sistemi educativi in Europa: 37 Paesi a confronto

Quanto dura l’istruzione secondaria in Turchia? E l’università in Portogallo? MOOC. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

MOOC

I MOOC (Massive Open Online Courses, in italiano: Corsi online massivi aperti) sono dei corsi online aperti pensati per una formazione a distanza che coinvolga un numero elevato di utenti. I partecipanti ai corsi provengono da varie aree geografiche e accedono ai contenuti unicamente via web. L'accesso ai corsi non richiede il pagamento di una tassa di iscrizione e permette di usufruire dei materiali degli stessi.[1][2] Storia[modifica | modifica wikitesto] L'acronimo MOOC è stato utilizzato per la prima volta nel 2008 nel corso "Connectivism and Connective Knowledge" del professor George Siemens della Athabasca University. Gazzetta Ufficiale.