background preloader

Grammatica valenziale

Grammatica valenziale
Related:  materie scolasticheelisamadoniaDidattica

GRAMMATICA VALENZIALE LA VERBO-DIPENDENZA: Il verbo come vertice sintattico... Slide 1 Il verbo come vertice sintattico della frase Slide 2 Morfologia del verbo: il sistema verbale e le sue variabili Il verbo come vertice sintattico (l’analisi logica secondo il modello della verbodipendenza) Il verbo e la predicazione: predicato verbale e predicato nominale Slide 3 Struttura di frase Dalle parole piene (nomi-verbo) alla sintassi La questione delle frase “minima” Il gatto dorme *Mario abita (?) Slide 4 Frase  somma di parole Se ci sono i nomi ma non il verbo, non succede niente, sono inanimati DOROTHY / LEONE / CIBO / GABBIA Se c’è il verbo ma non i nomi, posso immaginare una scenetta, ma non so chi vi partecipa HA PORTATO (l’IO e LA MOSSA) Slide 5 Espandere ? Il bambino gioca con chi ? Slide 6 Dall’osservazione alla generalizzazione Indicare e descrivere: un tovagliolo di forma quadrata Nominare: questo è un quadrato Definire: un quadrato è … Processo di formalizzazione del pensiero Slide 7 Lucien Tesnière e la sintassi strutturale, 1959 Slide 8 Reggenze dei nomi Slide 9 Slide 10 dà

Come si fa una ricerca scolastica? Come si fa una ricerca scolastica? Come scegliere l'argomento? Come trovare quello che serve in breve tempo? Come non rimanere incastrati dentro la mole d'informazioni raccolte? Come sintetizzare? Vi trovate sul diario tra i compiti: "Fare una ricerca di geografia". Iniziate a pensare a cosa già sapete sull’argomento e ragionate sulle cose che vi sembrano più interessanti e su quello che vi piacerebbe sapere di più o approfondire. Ogni buona ricerca parte da una buona domanda! La ricerca scolastica: un'avventura in biblioteca Cercate di fare una scaletta del materiale di cui avete bisogno, ovvero le vostre fonti. A questo punto inizia il bello. La ricerca classica tra pagine di libri e riviste non è da considerarsi antiquata, anzi! La ricerca scolastica: un'avventura nel web Digitare la vostra domanda su Google o in altri motori di ricerca, in effetti, è veloce e semplice. Ora arriva il difficile, ma non troppo.

Programmi per creare mappe concettuali e mentali Se siete bravi a ripetere, anche a pappagallo, ma comunque riuscite e memorizzare frasi e discorsi molto lunghi potreste anche fare a meno di una mappa concettuale. Essa serve principalmente per aiutare coloro che non riescono a creare un discorso che fila liscio e senza intoppi, che non vada fuoritema e che sia in ordine cronologico. L'errore più diffuso quando si ripete all'orale è quello di giungere subito alla conclusione ma non perché il capitolo da ripetere fosse breve bensì perché ci si dimentica di eventi importanti oppure perché l'insegnante ha fatto qualche domanda inerente alla parte finale del testo studiato. La mappa concettuale vi sarà di aiuto per ricordare le date e collegarle agli eventi o ai personaggi in modo da tenere tutto a mente e soprattutto per non rimanere bloccato dopo aver risposto alla prima domanda. Quindi i programmi per creare mappe concettuali o mentali vi forniranno degli strumenti utili ma le idee dovranno comunque essere le vostre.

I siti per scoprire se un lavoro è stato copiato Non c’è niente di peggio che trovare un proprio articolo copiato su qualche altro sito. Senza nemmeno una citazione. Il tempo della ricerca e l’impegno non sono una cosa da trascurare, e il plagio lo fa. A scuola e nelle università copiare è proibito, o quantomeno sanzionato. In Inghilterra e in America si rischia molto se si viene scoperti (per plagio si può anche venire cacciati dalle università) e in Germania una tesi di dottorato copiata ha portato a una crisi politica. Per rimediare esistono degli strumenti che permettono di identificare articoli copiati, del tutto o in parte (molto più efficaci della semplice ricerca su Google). 1. Il miglior “rivelatore di plagio” è, senza ombra di dubbio, Copyscape. 2. Gratis e facile da usare. 3. Permette di trovare contenuti copiati in tutta la rete: basta inserire un articolo (massimo 1000 parole) o un file di testo nel box di ricerca. 4. 5. Esamina articoli fino a 25mila parole, cerca e trova i duplicati, le copie, i plagi.

Università degli Studi di Palermo Italiano: Apritisesamo - Loescher Editore Sezione esercitazioni multimediali: esercizi di morfologia, sintassi della frase semplice, sintassi del periodo, arricchimento del lessico; percorsi di scrittura. vai alle esercitazioni Sezione INVALSI: simulazioni di prove di comprensione del testo. Dizionario disciplinare multilingue: le parole-chiave della grammatica in diverse lingue, per rispondere alle esigenze della multiculturalità in classe. vai al dizionario Momotarò Srl - Home

12 strumenti per creare quiz online Mi capita di ricevere spesso richieste di lettori in merito a strumenti per creare quiz online gratuitamente. Oltretutto alcune di queste risorse consentono di disporre dei codici html per incorporare i test all'interno di siti web o blog. Ecco una raccolta di 12 applicazioni online che vi aiuteranno a creare i quiz da utilizzare in classe. Sotto ad ogni link degli esempi di utilizzo. Articoli correlati USR Sicilia Ebook Gratis: Libri, Riviste e Fumetti Gratuiti e Free

Related:  chiaste89salvomachiGrammatica