background preloader

Le migliori alternative a Movie Maker

Le migliori alternative a Movie Maker
Windows Movie Maker resta senza dubbio uno dei video editor più utilizzati a scuola per le sue caratteristiche di semplicità, creatività e funzionalità. La sua facilità d'uso non va a scapito della qualità dei risultati, anche se qualche "crash" di troppo consiglia di salvare frequentemente durante l'elaborazione. Ovviamente esistono diverse alternative a Windows Movie Maker per la creazione di video e di seguito provo ad elencarne alcune tra le migliori. 1) Ezvid Ezvid ha molte caratteristiche interessanti come la possibilità di regitrare lo chermo, sintesi vocale, webcam, face-cam e molte altre funzioni. Potete aggiungere aggiungere testo, effetti, la vostra voce e musica al video, proprio come Movie Maker. 2) Jahshaka Jahshaka soddisfa ogni vostra esigenza in fatto di video editing e si migliora con ogni aggiornamento. Inoltre è dotato di un lettore multimediale integrato che riproduce quasi tutti i formati ed è anche compatibile con i cellulari Nokia. 3) VirtualDub 4) Lightworks

http://www.robertosconocchini.it/lavorare-con-i-video/4325-le-migliori-alternative-a-movie-maker.html

Related:  unnomeacasoVideo per la didatticalezioni video Scienze

123apps: laboratorio online per editare audio e video 123apps è una risorsa online davvero preziosa per chi è alla ricerca di un unico strumento per l'editing audio e video. Senza dover installare nulla nel vostro pc, potrete effettuare tutta una serie di operazioni indispensabili nella produzione di contenuti multimediali. Potrete tagliare audio per estrapolare frammenti musicali, convertire audio in formati diversi, assemblare diversi file audio in un'unica traccia, convertire video, tagliare video, registrare file audio, registrare video usando la vostra webcam, decomprimere file. come creare una lezione con Raiscuola Tecnologie Digitali e Tecnologie dell'Apprendimento E' indubbio che da sempre le tecnologie si usano e si debbano usare nella didattica e quelle digitali non possono né devono fare eccezione, altrettanto condivisa è la convinzione che le tecnologie digitali divengano "Tecnologie dell'Apprendimento", solo se e nella misura in cui, siano strumenti nelle "mani" della pedagogia. Il concreto processo di insegnamento e apprendimento muove da scelte educative, didattiche, metodologiche, istituzionali che vanno commisurate e tarate sulla "situazione" concreta, ovvero su quell'insieme di variabili di contesto che esprimo la reale situazione della classe, dell'ambiente di apprendimento, delle esigenze degli studenti, degli obiettivi disciplinari, dei tempi e degli spazi, etc. Anche la scelta e le modalità di impiego delle tecnologie digitali e del Web devono rispondere agli stessi criteri ed essere subordinate ad un disegno educativo e alle variabili situazionali. Tic e Tac E allora?

I dieci comandamenti per una presentazione perfetta Ecco la nota dolente di tanta didattica digitale: la presentazione! Sappiamo già come motivare la classe allo studio della storia dell’arte, conosciamo come rendere efficace una lezione ma possiamo rovinare tutto con un pessimo PPT… Qui vorrei dare alcuni suggerimenti per un’impaginazione efficace delle nostre slide. Senza entrare nel campo del graphic design avrei una decina di indicazioni per rendere visivamente accattivante qualsiasi presentazione. Ovviamente do per scontato che i contenuti siano validi, comprensibili e ben organizzati… Per capire meglio come applicare queste regole, riporterò alcune immagini relative alle presentazioni raccolte tra le mie risorse di storia dell’arte.

Scuola Accattivante: Creare videolezioni In questo post vi illustro come creare una videolezione oppure un videotutorial in modo molto semplice. Per poter procedere abbiamo bisogno di due programmi: 1) Uno per creare contenuti, ad esempio power point, prezi, haikudeck, google earth, ecc 2) Un programma che registra tutto ciò che avviene sullo scremo. Per creare una video lezione:Creo, ad esempio con powerpoint, i contenuti oggetto della lezione. Una volta terminato e curato nei particolari la presentazione, avvio contemporaneamente la presentazione e il programma che registra lo schermo, ad esempio screencast, A questo punto il gioco è fatto: man mano che la presentazione va avanti viene registrata la sequenza di diapositive in un video che posso salvare sul mio pc.

lavagna online per creare e condividere idee, lezioni, esperienze 1. Google Moduli Google Moduli è uno strumento di Google Drive, disponibile in italiano e gratuitamente per tutti coloro che possiedono un account google / gmail. Si tratta di una applicazione web accessibile da qualunque dispositivo, anche mobile, scaricando le app per Android o iOS. 2. theLearnia - Free Online Whiteboard

Related: