background preloader

La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferen…

La Classe Capovolta - Come capovolgere la classe e perché - Conferen…

http://www.slideshare.net/meogrande/la-classe-capovolta-come-capovolgere-la-classe-e-perch-conferenza-torino-26-maggio-2014

Related:  FLIPPED CLASSROOMFlipped2flippingflipper classroom

Come sarà la scuola dei veri Nativi Digitali? Il futuro nella flipped classroom La flipped classroom è un sistema che, attraverso l’uso delle tecnologie didattiche, inverte il tradizionale schema di insegnamento/apprendimento ed il conseguente rapporto docente/discente. I materiali didattici vengono caricati all’interno dell’ambiente virtuale per l’apprendimento (alcuni anni fa si chiamava piattaforma di elearning) del “gruppo classe” in forme e linguaggi digitali anche molto differenziati. Per approfondire un contenuto o un tema non si utilizzano più solo testi scritti ma anche, audio, video, simulazioni e materiali disponibili su Internet. Questi materiali possono essere approfonditi dagli studenti da soli o in gruppo “fuori dalla classe” a casa, in biblioteca o in altri luoghi di aggregazione informale. Mentre in classe con l’insegnante i contenuti “appresi” attraverso la tecnologia diventano oggetto di attività cooperative mirare a “mettere in movimento” le conoscenze acquisite.

L’insegnante 2.0 Le necessità formative evolvono continuamente e le attività formative si arricchiscono sempre più grazie ai tanti strumenti nuovi e tecnologici a disposizione. Agli insegnanti si chiede di formare i nuovi cittadini di domani, capaci di entrare con successo nel mondo del lavoro e di rimanerci grazie all’acquisizione di competenze disciplinari, trasversali e relazionali adeguate. Si parla di educare al successo e di meritocrazia, ma non bisogna mai perdere di vista il fatto che la scuola è una comunità di scambio e di crescita continua dove, in primis, si formano persone. Persone sono anche gli insegnanti, che formano persone senza mai smettere di formarsi (ed informarsi) per tutta la vita: “Amo insegnare. Amo apprendere. Flipped Classroom: tre strumenti per creare lezioni capovolte Si parla sempre con maggior insistenza di Flipped Classroom, metodologia in cui viene capovolto il normale schema di lavoro in classe che non vede più al centro l'insegnante e la lezione frontale, ma sono gli alunni a costruire collaborativamente i loro percorsi di apprendimento, lavorando su materiali didattici selezionati dal docente-facilitatore. Le tecnologie consentono di utlizzare piattaforme digitali per la gestione della flipped classroom e per creare lezioni capovolte. Ve ne segnalo tre.

La “classe capovolta”: un esperimento di apprendimento attivo - Scuola che fa rete Mai sentito parlare di “flipped classroom”? L’idea è quella, per l’appunto, di “capovolgere” la classe – ovvero invertire il tradizionale schema di insegnamento e apprendimento, facendo dell’aula “non più il luogo di trasmissione delle nozioni ma lo spazio di lavoro e discussione dove si impara ad utilizzarle nel confronto con i pari e con l’insegnante” Paolo Ferri, (professore associato all’Università di Milano-Bicocca, ) Nel contesto della “flipped classroom”, l’insegnante fornisce ai ragazzi tutti i materiali utili all’esplorazione autonoma dell’argomento di studio. Questi possono includere: libri, presentazioni, siti web, video tutorial e simili.

Scuola e tecnologia [17] - La tecnologia in classe educa lo studente ad un utilizzo critico e non solo ludico. Se sei un/a insegnante e vuoi contribuire alla iniziativa di SoloTablet puoi contattarci a questo indirizzo. Ti verranno inviate le domande utili a comporre l'intervista. Per l'anno scolastico 2014 proponiamo a tutti gli inseganti l'ebook 'Tablet a scuola: come cambia la didattica' scritto da Carlo Mazzucchelli. Seguiteci anche attraverso la nostra rivista digitale Flipboard dedicata alla scuola. Buongiorno, la vostra scuola è stata recentemente inserita tra le 22 eccellenze educative nazionali per le sperimentazioni e i progetti di innovazione della didattica anche attraverso le nuove tecnologie ed è protagonista del movimento delle Avanguardie Educative. Ci può raccontare la visione e le iniziative che hanno portato a questo protagonismo e risultato?

Tecnologia e didattica per una scuola digitale interattiva e sociale La rivoluzione tecnologica in atto non poteva non interessare la scuola. La scuola e la didattica sono oggi oggetto di profondi cambiamenti legati alla rivoluzione digitale ma anche all'affermarsi di nuove metodologie didattiche e di nuove forme di apprendimento. Cambia il contesto dell'insegnamento in aula, da frontale e nozionistico a interattivo e sociale. Nascono nuove didattiche che favoriscono la creatività, la ricerca e la scoperta, la sperimentazione e la creatività, il coinvolgimento e la motivazione degli studenti, con un nuovo ruolo, tutto da inventare, degli insegnanti.

Classe Capovolta - FC e EAS - Esempi di Flipped In questo spazio sono stati inseriti alcuni esempi di lezioni in modalità flipped sperimentate da alcuni docenti e condivise in rete. di seguito troverete una lezione svolta da me in una classe gweb nel 2012.ESEMPIO DI FLIPPED LESSONSCONTESTO: questa lezione è stata sviluppata con gli alunni della 3^ API settore chimico biologico dell'ISIS Ponti di Gallarate. ARGOMENTO: Spettrofotometria in assorbimento atomico. FASE 1: Ogni ragazzo dovrà accedere al mio sito www.smauro.it, che è libero senza alcun account, per visionare la lezione, generalmente si tratta di un video o di una semplice presentazione multimediale, tutto questo entro una data prestabilita.SMU (Supporto multimediale usato): per questa fase è necessaio disporre di un sito ma va anche bene una piattaforma tipo Moodle o Kairos dove è possibile appendere il materiale da visionare, potrebbe bastare anche un cloud ma con molti limiti di organizzazione dei materiali. (Qr_code_generetor)

La "buona scuola" di Mantova e Fidenza Intorno alla metà del 1300, il pittore Laurentius de Voltolina raffigurò un momento di una lezione all’Università di Bologna: il professore è seduto in cattedra, gli studenti su quattro file di banchi. Quelli del primo banco, come al solito, sono tutti attenti. Dal secondo in poi c'è chi è annoiato, chi chiacchiera e addirittura chi dorme. Dal 1350 a oggi di progressi e cambiamenti ce ne sono stati tanti, e in ogni campo, ma basta entrare in una scuola qualunque per rendersi conto che tra il Medioevo e il 2014 non ci sono poi così tante differenze. Chi ha seguito una lezione come quella raffigurata da Laurentius de Voltolina (la maggior parte di noi) sa quanto sia difficile restare concentrati per cinque, sei, sette ore consecutive. Levico 2015 Cari amici, è la prima volta che organizziamo una Summer School e questo ci rende veramente entusiasti. Dopo mesi di condivisione virtuale, webinar, chat, discussioni su Facebook, finalmente possiamo guardarci, toccarci, mangiare insieme e convivere. Il digitale ci ha fatto incontrare e collaborare ma ogni tanto abbiamo bisogno anche di respirare la stessa aria. Allora niente di meglio dell'aria di montagna!

Flipping the classroom – Giovanni Bonaiuti Da qualche tempo, in rete, si parla con insistenza di “flipped classroom model”. Il nome è intrigante ed ho pensato valesse la pena provare a capire meglio… Si tratta di una modalità di insegnamento (supportata da tecnologie) in cui si invertono i tempi e i modi di lavoro. Non è tanto la classe ad essere “capovolta” quanto il normale schema di lavoro in classe.

Scuola e tecnologia [20] - la scuola si cambia insieme agli alunni Se sei un/a insegnante e vuoi contribuire alla iniziativa di SoloTablet puoi contattarci a questo indirizzo. Ti verranno inviate le domande utili a comporre l'intervista. Per l'anno scolastico 2014 proponiamo a tutti gli inseganti l'ebook 'Tablet a scuola: come cambia la didattica' scritto da Carlo Mazzucchelli. Come i prof possono costruire un sito per la classe #1 - GRIMPO! Molti docenti hanno l’esigenza (e l’intuizione!) di creare voler creare un sito web per le loro classi ma sono spesso intimoriti dalle possibili difficoltà tecniche da impiegare e probabilmente, tu che leggi questo articolo, condividi la stessa volontà e i medesimi timori: stai tranquillo, non c’è alcun problema! Oggi inizieremo una serie di articoli per imparare a costruire bellissimi siti Internet per le tue classi con differenti strumenti: il risultato sarà davvero entusiasmante! Devi sapere infatti che non è necessario conoscere il linguaggio HTML e CSS o preoccuparsi della differenza tra un GIF, JPEG o qualsiasi altro strano ingrediente della zuppa degli strumenti dei web designer. Infatti, su Internet troverai strumenti semplici, basati sul Web, dove quasi chiunque può costruire un sito web dall’aspetto professionale in pochi minuti.

Serve un piano di formazione sull'utilizzo critico delle nuove tecnologie per i docenti - Scuola e tecnologia [21] Se sei un/a insegnante e vuoi contribuire alla iniziativa di SoloTablet puoi contattarci a questo indirizzo. Ti verranno inviate le domande utili a comporre l'intervista. Per l'anno scolastico 2014 proponiamo a tutti gli inseganti l'ebook 'Tablet a scuola: come cambia la didattica' scritto da Carlo Mazzucchelli. Seguiteci anche attraverso la nostra rivista digitale Flipboard dedicata alla scuola. La scuola italiana è in una fase critica caraterizzata da grandi cambiamenti e conflitti. Cambiare la scuola significa dare forma al futuro delle nuove generazioni e del paese.

Text2MindMap: un modo semplice ed efficace per creare mappe mentali online Ho trovato questo Text2MindMap uno dei modi più semplici ed efficaci per costruire mappe mentali online. Si tratta di uno strumento gratuito che supporta solo contenuti testuali ma che consente l'inserimento di tutti i nodi in un editor di testo per livelli. Per poterlo utilizzare non dovete registrarvi ed è sufficiente cliccare su A Text nel pannello di sinistra. Cancellate tutti i contenuti presenti e iniziate a scrivere la vostra idea principale. Cliccate su invio e il nuovo contenuto che andrete a scrivere si collocherà in automatico ad un livello subordinato. Continuate in questo modo utilizzando le frecce in alto per modificare i livelli.

Related: