background preloader

Creare immagini interattive con ThingLink

Creare immagini interattive con ThingLink
L’immagine che vedete alla fine di quest’articolo è molto diversa dalle altre che si trovano su Internet, perché si tratta di un’immagine interattiva. Per molto tempo siamo stati convinti che questo tipo di foto fossero appannaggio di web designers, programmatori, etc. Invece, questa è la dimostrazione che ormai tutti possono creare delle immagini nelle quali inserire, link a pagine web, video, audio o addirittura altre immagini. Si tratta infatti di una mia creazione grazie ad un sito molto utile che si chiama ThingLink. L’iscrizione è gratuita (come sempre basta solo la vostra email) ed in pochi minuti potrete creare qualcosa di simile. ThingLink vi lascia caricare le vostre foto (da computer, da Facebook o anche direttamente da un link) ed in pochi semplicissimi passaggi vi permette di aggiungere i tag, ovvero quei cerchietti bianchi, ai quali potete collegare qualsiasi cosa troviate in Rete. Related:  strumenti 2.0annamgcClassroom tools

Google Released New Classroom Tools May 7, 2014 Google today announced the pre-release of Google Classroom which is a free platform integrated with Google Apps for Education. It helps teachers create and organize assignments quickly, provide feedback efficiently, and communicate with their classes with ease. Classroom is based on the principle that educational tools should be simple and easy to use, and is designed to give teachers more time to teach and students more time to learn. With Classroom, you'll be able to: Create and collect assignments: Classroom weaves together Google Docs, Drive and Gmail to help teachers create and collect assignments paperlessly. Improve class communications: Teachers can make announcements, ask questions and comment with students in real time—improving communication inside and outside of class. Stay organized: Classroom automatically creates Drive folders for each assignment and for each student. Watch this video to learn more about Google Classroom

QUALI COMPETENZE CI CHIEDE L’EUROPA? | Ermete's Peacebook Una sperimentazione tardiva, però immediata Chi ha partecipato ad uno dei tanti Collegi dei Docenti tenuti nelle scuole italiane in questo periodo si sarà sicuramente trovato, tra i punti all’ordine del giorno, l’adozione ‘sperimentale’ di un nuovo modello di certificazione delle competenze, al termine del primo ciclo d’istruzione. Inutile chiedersi il motivo di tale sincronismo. Il governo Renzi, impegnato a diffondere il verbo della “buona scuola” ed a “cambiar verso” anche in materia d’istruzione, non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione della riforma scolastica per entrare nel merito. Ecco che il 13 febbraio 2015 il MIUR ha emanato la C.M n.3 [1] nella quale si propone la “Adozione sperimentale dei nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze nelle scuole del primo ciclo di istruzione”, così motivando l’opportunità di tale scelta: Purtroppo il MIUR non offre risposte a tali domande, però lascia intendere che aderire a sua proposta è una scelta di qualità. Bene, bravi!

Outils pour créer des capsules vidéo Teachers Guide to Creating Rich Interactive Visuals Using ThingLink July 22, 2014ThingLink is an excellent web tool that allows you to create interactive images online. The images you create can come alive by adding to them text, video, music, and links. ThingLink has also recently rolled out a new feature, which is still in beta, that allows you to add interactive pinmarks to YouTube videos. These pin marks can be links to other videos or websites. The ability to enrich images with different media content makes ThingLink an ideal tool to incorporate in your instruction. The process to create your first interactive image is pretty basic. 1- First register with ThingLink. 2- There are four ways to upload an image to your ThingLink account: you can upload one from your hard-drive, import it from Facebook, use a public Flickr image, or use one hosted online. 3- When your image is uploaded click on " click to add a tag" to start adding content to your image. 2- The content you can add to your image can be links to websites, videos, music, photos and text.

Gli appunti a scuola! Con Tablet e iPad! | Dislessia la metamorfosi del computer Posted by babbo marco on mag 4, 2014 in ho scoperto che, programmi, strategie di studio | Ho scoperto che possiamo scrivere con SOLO due dita, in modo veloce… come scrivere con dieci dita! Sul Tablet Android e su iPad… Esiste una tastiera intelligente o meglio una tastiera che ricorda le nostre parole più usate e suggerisce la scelta… I suggerimenti sono proposti sopra la tastiera, durante e anche prima di scrivere!!!Più si usa, più ricorda, più si adatta al modo personale di scrivere! Si può scegliere di scrivere con i due indici, con la tastiera intera, o scrivere con i due pollici!!! Vi suggerisco di usare la tastiera per scrivere direttamente gli appunti su Evernote (sulla nuvola) così con due clic li ritrovate in automatico sul computer a casa, pronti per essere elaborati! Durante la scrittura Prima di scrivere

Schoolzania: social network gratuito per la didattica Il social networking sta monopolizzando l'esperienza digitale di bambini, ragazzi ed adulti. Anche gli alunni più piccoli si trovano oggi a loro agio all'interno di piattaforme sociali come Facebook, Twitter e Google +. Da tempo si stanno affermando strumenti che trasferiscono in ambito scolastico l'utilizzo di questi ambienti digitali sociali attraverso piattaforme che consentono di sfruttare la familiarità degli studenti con le strutture dei Social network a fini educativi e didattici. Uno di questi strumenti e' Schoolzaina, uno spazio educativo digitale unico in cui insegnanti, studenti e genitori comunicano all'interno di una comunità sicura e accogliente, utile per condividere contenuti, compiti, idee e, dunque, per integrare nuove modalità di insegnamento/apprendimento in grado di annullare ogni forma di limite spazio/temporale.

La taxonomie DISCAS La taxonomie de DISCAS est un effort pour regrouper, à partir de l'examen des divers programmes d'études, les diverses habiletés et attitudes sollicités chez l'élève dans l'ensemble du curriculum. Ces 18 processus génériques, situés dans le tableau ci-dessous, constituent la taxonomie de DISCAS. Les 18 catégories (les 18 verbes, si l'on préfère) se retrouvent sous la colonne Processus, puisque ces verbes désignent, selon le cas, des processus cognitifs ou psychomoteurs (des habiletés) ou des processus affectifs (des attitudes) auxquels recourt l'élève dans ses divers apprentissages. Des exemples de verbes de comportement correspondant à chacun des processus se retrouvent dans la colonne voisine: Exemples de comportements. Les colonnes précédentes font ressortir les principes de regroupement de ces 18 catégories et la désignation du processus correspondant. Chacun des 18 processus est cliquable et donne accès à la fiche descriptive détaillée du processus en question.

Four Ways to Think About Using ThingLink - Rethinking ThingLink This is a guest post from Shawn McCusker of EdTechTeacher.org, an advertiser on this site. While there are some very creative web tools out there, ThingLink is one of my favorites. It has earned this status by passing several of my key benchmark-tests for the classroom: It is dependable and accessible.Students need not fear that their work will be lost as it automatically saves.It is relatively easy to learn and use.Rarely does a lesson become more about “ThingLink” than the topic about which students are trying to express their knowledge. For new users, ThingLink allows you to upload a picture and active links to a variety of media, essentially making an image touchable as illustrated below. Thinglink is a powerful tool, and some new uses are making it even more compelling. Use ThingLink to organize class projects with multiple online components. Image Credit: Shawn McCusker Thinglink can make sharing a class’ work with the rest of the school and community easier.

Great Educational Web Tools for Teachers, Librarians, and Administrators May , 2014 There is a rising tide of tools created for teachers, librarians, department heads, and administrators at both the school and district levels. Tools such as device management, video curation, group scheduling, survey management, private messaging, and book searching. These tools are designed to make your lives easier by making arduous chores more efficient. Cellabus Rolling out a 1:1 student-to-device program? Ever feel overwhelmed by all the educational videos online? Planning a team meeting? Want to gather feedback from your students, teachers, or parents? Need to communicate with students, teachers, or parents privately and quickly? Does your district subscribe to Scholastic? Want more? Websites and mobile apps for assessing student performance. Tools for planning, classroom management, classroom culture, and design.

Guida di Riferimento di Scratch 1.4 Introduzione | L'Interfaccia di Scratch | I Blocchi di Scratch | Descrizioni dei Blocchi | Appendice Scratch è un nuovo linguaggio di programmazione che rende semplice la creazione di storie interattive, di giochi e di animazioni - e la condivisione con altri sul web delle tue creazioni. Questa Guida di Riferimento offre una panoramica del programma Scratch. Se stai iniziando ora con Scratch, ti consigliamo di consultare prima la Guida per Iniziare (disponibile nella sezione Supporto del sito web di Scratch). Dopo, se vorrai informazioni più dettagliate, torna a questa Guida di Riferimento. Sul sito web di Scratch trovi molte altre risorse che ti aiutano a conoscere Scratch: le guide Video, le schede di Scratch e le Domande Frequenti (FAQs). Questa guida si riferisce alla versione 1.4 di Scratch, rilasciata nel Giugno 2009. I progetti di Scratch si compongono di oggetti chiamati sprite. Lo Stage è dove le tue storie, i giochi e le animazioni prendono vita. Inserisce uno sprite a sorpresa.

RealtimeBoard. Tableau blanc virtuel pour le travail en groupe RealtimeBoard est un étonnant service qui permet de créer un ou plusieurs tableaux blancs en ligne sur lesquels travailler, collaborer, réfléchir en temps réel seul ou à plusieurs. C’est sans doute ce que j’ai pu tester de plus abouti et de plus fonctionnel dans ce domaine. Pour travailler seul ou avec des collègues, pour brainstormer en équipe ou avec vos étudiants, pour offrir u espace de travail collaboratif à vos élèves, RealTimeBoard peut avoir un nombre infini d’usages de toute sorte. L’utilisation est simple comme bonjour. Une fois que vous aurez identifié où se trouvent les principaux outils, l’usage est on ne peut plus naturel et intuitif. On part d’une feuille blanche ou d’un des nombreux modèles fournis par le service. Vous pourrez y dessiner à main levée, écrire, dessiner des formes, insérer des flèches… On y colle également de notes repositionnables colorées et l’on peut insérer où l’on veut des commentaires. Une bonne, une très bonne surprise. Lien : RealTimeBoard

Related: