background preloader

Apps for Education: Domande comuni - Guida di Amministratore di Google Apps

Apps for Education: Domande comuni - Guida di Amministratore di Google Apps
I servizi di G Suite for Education non raccolgono né utilizzano i dati degli studenti a scopi pubblicitari o per creare profili per gli annunci. Gli utenti di G Suite for Education e della versione gratuita di Gmail utilizzano la stessa infrastruttura: ciò ci consente di offrire a tutti un elevato livello di prestazioni, affidabilità e sicurezza. Tuttavia, G Suite costituisce un'offerta separata che fornisce controlli aggiuntivi per sicurezza, amministrazione e archiviazione per i clienti Education, Business e Government. Come molti provider email, eseguiamo la scansione in Gmail per tutelare la sicurezza dei nostri clienti e per migliorare la loro esperienza d'uso del prodotto. In Gmail per G Suite for Education sono inclusi la protezione antivirus e antispam, il controllo ortografico, la pertinenza dei risultati di ricerca e funzioni quali la Posta prioritaria e il rilevamento automatico degli eventi del calendario.

https://support.google.com/a/answer/139019?hl=it

Related:  gafeANIMATORE DIGITALEGAFEdaccardio

Google for education – Risorse per l'animatore digitale G Suite for EducationLavorare e apprendere nel cloud di Mario Mattioli – versione 11 – 19/11/2016versione pdf | versione epub Guida all’iscrizione della scuola alle Google Apps (Gsuite for education) Scarica il Tutorial Guida iscrizione Google Apps for Education Scarica l’avvertenza n 1 Le indicazioni sono a cura di prof. Guida introduttiva all'utilizzo di Gmail – Centro didattico G Suite I messaggi non letti appaiono in grassetto. Nell'elenco, fai clic su un messaggio per aprirlo. Per impostazione predefinita, le risposte ai messaggi sono raggruppate in conversazioni. Abituarsi alla visualizzazione per conversazione può richiedere tempo, ma avere tutte le email in un unico thread semplifica il reperimento dei messaggi e riduce la congestione della Posta in arrivo. Tuttavia, se preferisci separare tutti i messaggi esistenti e futuri, puoi annullare l'inserimento nel thread:

Downloads You must be logged in to post comments on this site - please either log in or if you are not registered click here to signup dito Buon Anno! dadici buongiorno, reinstallato e risolto....ciao Danix Come i prof possono costruire un sito per la classe #1 - GRIMPO! Molti docenti hanno l’esigenza (e l’intuizione!) di creare voler creare un sito web per le loro classi ma sono spesso intimoriti dalle possibili difficoltà tecniche da impiegare e probabilmente, tu che leggi questo articolo, condividi la stessa volontà e i medesimi timori: stai tranquillo, non c’è alcun problema! Oggi inizieremo una serie di articoli per imparare a costruire bellissimi siti Internet per le tue classi con differenti strumenti: il risultato sarà davvero entusiasmante!

Google Drive e la didattica: nascita di un eBook partecipato di Andrea Patassini L’idea di raccogliere in un eBook informazioni, consigli e approfondimenti sull’uso di Google Drive nella didattica nasce nella primavera del 2014. Tempo prima avevo progettato e messo a punto qui al Laboratorio di tecnologie Audiovisive un breve percorso formativo online dedicato alle opportunità della logica cloud nell’impegno di lavoro del personale universitario. Inviare auguri di Buon Natale in digitale Pomeriggio della vigilia di Natale e tanti parenti ed amici a cui augurare Buone feste. Si, certo, potremmo rigirare uno dei tanti messaggini carini arrivati su wathsapp, ma ci metteremmo davvero poco del nostro! E allora perchè non realizzare un bel messaggio di Buon Natale digitale utilizzando una delle tante risorse presenti nel web?

Google Apps a scuola. Si può? Paola Luigetti, animatrice digitale del liceo di Città della Pieve, mi ha scritto per chiedere un parere sull’adozione delle Google Apps a scuola. Ho pensato che valesse la pena di tornare sull’argomento, condividendo nel blog le mie riflessioni alla luce degli sviluppi più recenti. Paola scrive: « … ho qualche dubbio sul lock-in, sull’opportunità di fornire tutti questi dati a Google! Alcuni nel nostro corso per animatori ci hanno consigliato di attendere Owncloud e LibreOffice.» Negli ultimi anni mi sono confrontato più volte su questo tema con i colleghi e ho visto emergere due posizioni molto polarizzate: training now - il Docente Multimediale Polo formativo PNSD Istituto Margherita di Savoia Istituto Magistrale Statale Santa Rosa da Viterbo corso LIM Base

form@re » n. 71 ottobre/novembre n. 71 ottobre/novembre » La Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) è ormai entrata anche nelle scuole italiane. Nel corso degli ultimi anni, iniziative ministeriali, regionali e provinciali hanno dotato o stanno dotando numerose scuole, dal Nord al Sud Italia, di questo dispositivo. ... Professione Insegnante - Gli strumenti cloud per il cooperative learning L'apprendimento cooperativo poggia sulla possibilità di utilizzare insieme un determinato strumento al fine di produrre dei contenuti in gruppo. L'uso degli strumenti cloud sicuramente rappresenta più di ogni altro un modo per mettere in pratica questa strategia didattica in molti contesti. Molti strumenti cloud consentono di scrivere contenuti a più mani, condividerli, elaborarli insieme anche stando i luoghi diversi o da postazioni diverse. Sarebbe, quindi, interessante poter realizzare una relazione, una presentazione, una mappa concettuale operando insieme sullo stesso documento. Ciò ci viene consentito dagli strumento cloud. Vediamo alcuni esempi.

Google Drive: correggere automaticamente le verifiche! - GRIMPO! Abbiamo recentemente pubblicato un articolo su come utilizzare Google Moduli per somministrare delle verifiche. Come annunciato, questo articolo di occuperà di come correggere “automaticamente” le risposte inserite. Partiamo dalla considerazione che il tempo che serve per correggere una verifica – specialmente una verifica a risposta multipla – è tempo perso che nulla ha a che fare con l’insegnamento o la didattica. Proviamo a quantificarlo: ipotizzando di avere una classe di 25 studenti e di impiegare mediamente 4 minuti per correggere ogni verifica (è una stima per difetto!) significa che, per ogni classe, per ogni verifica e per ogni materia, bruciamo 1 ora e 40 minuti.

Scuole innovative: tre nuove idee per le avanguardie educative (07/11/2016) Da 22 a 522, in due anni. Questi i numeri del movimento Avanguardie Educative, promosso da Indire per portare a sistema l’innovazione della didattica in Italia: nato il 6 novembre 2014, la rete conta oggi 522 scuole aderenti, sparse sull’intero territorio nazionale, e 3.500 docenti e dirigenti che fanno formazione grazie a un ambiente online di lavoro, in cui le scuole capofila e i ricercatori di Indire offrono assistenza e coaching. Il prossimo appuntamento sarà il II Forum nazionale dell’innovazione, che si svolgerà il 19 gennaio 2017 a Roma. La rete è nata riunendo le scuole che negli ultimi anni in Italia si erano distinte per innovazioni strutturali e di metodologia didattica: le scuole d’eccellenza, quei pionieri che hanno osato rompere l’inerzia del sistema, sperimentando azioni e pratiche che scardinano antichi modelli. Apprendimento differenziato: partendo dall’esperienza consolidata delle “Scuole senza Zaino” (ne abbiamo parlato qui), l’Istituto comprensivo “G.

Related: