background preloader

Fonte "i maremoti"

Fonte "i maremoti"
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Di solito un maremoto si genera in mare aperto dove l'onda rimane poco intensa e poco visibile e concentra la sua forza in prossimità della costa quando l'onda si solleva e si riversa più o meno dentro l'entroterra (una barca in mare aperto può anche non accorgersi del passaggio di un'onda di maremoto). L'intensità di un maremoto dipende dalla quantità di acqua spostata al momento della formazione del maremoto stesso, intensità valutabile quando l'onda raggiunge le coste: in generale un'onda di maremoto che lungo la costa non supera 2,5 m in altezza non provocherà grandi danni e i suoi effetti non saranno pericolosi, mentre un'onda di oltre 4–5 m in altezza sarà distruttiva per la costa investita. L'altezza delle onde di uno tsunami a confronto dell'altezza di un uomo Caratteristiche[modifica | modifica sorgente] Schema di un maremoto Modellino rappresentante l'onda frangente di uno tsunami Propagazione[modifica | modifica sorgente] Related:  Acqua-2d

I maremoti Fonte diga wikipedia Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Una diga è uno sbarramento artificiale permanente su un corso d'acqua naturale che serve a creare un lago artificiale. A seconda dei materiali impiegati per la costruzione la diga può essere di calcestruzzo (o muratura), in terra, di pietrame o di materiale misto. Gli sbarramenti in calcestruzzo possono essere del tipo a gravità (anche alleggerita), ad arco o di tipologie miste (arco-gravità, volte multiple, ecc.). Si tratta di un'opera importante in fase di progettazione e realizzazione nell'ambito dell'ingegneria civile. Requisiti geologici[modifica | modifica wikitesto] La scelta del tipo di diga dipende essenzialmente dalla forma e dalla geologia della stretta del fiume e dai materiali da costruzione disponibili nelle vicinanze. Tipi di dighe[modifica | modifica wikitesto] Dighe a gravità[modifica | modifica wikitesto] Sono strutture massicce in calcestruzzo generalmente di geometria semplice. Forze agenti su una diga a gravità dove:

I tipi di dighe Dighe in “Enciclopedia dei ragazzi Enciclopedia dei ragazzi (2005) di Andrea Carobene dighe Le barriere che governano le acque Le dighe sono barriere, naturali o artificiali, che interrompono il corso delle acque creando un bacino artificiale. Dalle dighe energia e cibo Le dighe sono uno degli strumenti più importanti progettati dall'uomo per governare le acque. Per comprendere l'importanza di queste costruzioni è sufficiente pensare che la metà delle dighe esistenti nel mondo è stata realizzata con lo scopo di aiutare l'agricoltura. Milioni di barriere Un altro dato che rivela l'importanza di queste opere è fornito dalla loro diffusione. Il numero complessivo delle dighe tende poi costantemente ad aumentare: il mondo, infatti, ha sempre più fame di energia e bisogno di acqua per l'irrigazione delle terre. Egizi e Romani Le dighe hanno rappresentato da sempre una costante di molte civiltà. Gli stessi Romani si dimostrarono abili costruttori di dighe. Un'enorme pressione Il dramma degli espropri Il Vajont

Le dighe Frana Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Con il termine frana si indicano tutti i fenomeni di movimento o caduta di materiale roccioso o sciolto dovuti alla rottura dell'equilibrio statico preesistente ovvero all'effetto della forza di gravità che, agendo su di esso, supera le forze opposte di coesione del terreno. Descrizione[modifica | modifica sorgente] Le frane possono dare luogo a profonde trasformazioni della superficie terrestre, e a causa della loro alta pericolosità, in alcune aree abitate, devono essere oggetto di attenti studi e monitoraggi. Per frana o dissesto è da intendersi qualsiasi situazione di equilibrio instabile del suolo, del sottosuolo o di entrambi, compreso fenomeni di intensa erosione superficiale, o fenomeni franosi che interessano i pendii in profondità, tali movimenti sono controllati dalla gravità. Parti di una frana[modifica | modifica sorgente] In genere una frana è caratterizzata da tre parti: nicchia di distacco;alveo o pendio di frana;accumulo della frana

Le frane Alluvione Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. La parola alluvione viene usata per indicare un evento di accumulo di materiale fluviale. In sintesi le alluvioni sono i sedimenti trasportati dal fiume al di fuori degli argini in seguito ad un'esondazione ed è quindi errato definire "alluvione" un'esondazione in ambito scientifico. Nell'italiano recente viene anche ritenuto sinonimo di inondazione, in effetti le due parole attualmente sono utilizzate con lo stesso significato. Descrizione[modifica | modifica sorgente] L' "alluvione" può essere un evento catastrofico, causato da avverse condizioni atmosferiche che provocano piogge torrenziali per giorni o settimane. A livello culturale, il mito del diluvio universale è forse relativo ad un'antica alluvione catastrofica di cui è rimasta testimonianza nelle tradizioni scritte. Geologia[modifica | modifica sorgente] Quando le alluvioni avvengono in territori più o meno densamente abitati possono essere causa di numerosi danni.

Acqua e territorio Le alluvioni Interventi protezione civile Acque bianche Acque nere

Related: