background preloader

Gnarls Barkley - Crazy

Gnarls Barkley - Crazy

http://www.youtube.com/watch?v=bd2B6SjMh_w

Related:  THE MAELSTROMla_canzone_da_stampare_e_mettere_in_tasca 2nancysico

ba,ba,baciami,piccina,alberto,rabagliati,canzone,italiana,italian,song Nel 1940 non c'è dubbio su chi sia il divo per eccellenza della canzone italiana: è Alberto Rabagliati, il 31enne milanese che voleva diventare il nuovo Rodolfo Valentino. Avendo vinto (superando 800mila candidati) un concorso indetto dalla Fox per trovare un erede allo scomparso Rodolfo Valentino, era stato invitato a Hollywood, dove non era riuscito a coronare il suo sogno di attore - ma aveva avuto l'occasione di conoscere da vicino i grandi interpreti dello swing americano, esperienza decisiva nel formare il suo stile vocale. Questa influenza lo aveva reso prezioso per il direttore d'orchestra Pippo Barzizza, impegnato nella difficile impresa di importare i ritmi jazz in Italia, e sempre in cerca di voci italiane in grado di interpretare adeguatamente canzoni sincopate (stando a Barzizza, "I cantanti sulla piazza all'epoca erano certamente dei professionisti, ma soprattutto le voci erano tutte della scuola dell'operetta").

Edith Piaf - Non, Je Ne Regrette Rien « Thinking Free… Un tuffo nel 1960 con uno dei classici della musica francese, “Non, Je ne regrette rien” di Edith Piaf… Un pezzo intenso, sia per l’intepretazione che per i contenuti, un invito a lasciarsi il passato dietro le spalle e a ricominciare a vivere basandosi solo sul presente… Come al solito vi lascio all’ascolto; dopo il salto ho riportato il testo del brano con la relativa traduzione… con una piccola dedica personale… Edith PiafNon, Je Ne Regrette Rien Non! Rien de rien … Non ! Je ne regrette rien Ni le bien qu’on m’a fait Ni le mal tout ça m’est bien égal ! Turn The Page lyrics On a long and lonesome highway East of Omaha You can listen to the engine Moanin' out his one note song You can think about the woman Or the girl you knew the night before But your thoughts will soon be wandering The way they always do When you're ridin' sixteen hours And there's nothin' much to do And you don't feel much like ridin', You just wish the trip was through Here I am On the road again There I am Up on the stage Here I go Playin' star again There I go Turn the page Well you walk into a restaurant, Strung out from the road And you feel the eyes upon you As you're shakin' off the cold You pretend it doesn't bother you But you just want to explode Most times you can't hear 'em talk, Other times you can All the same old cliches, "Is that a woman or a man?"

Onda Rock I CCCP nascono nel 1982 a Berlino, dall'incontro di Giovanni Lindo Ferretti (voce) e Massimo Zamboni (chitarre). I due si muniscono di drum machine e suonano in giro per la Germania, rifacendosi soprattutto al punk espressionista di Einsturzende Neubauten. Il ritorno in Italia porta l'illuminazione. La cultura popolare emilano-romagnola può essere filtrata da etica ed estetica punk. Non si tratta di colte ricerche ma proprio della superficie culturale turistico-godereccia-comunista della regione.

Parole d'Autore - Fiabe Classiche - H.C.Andersen - La sirenetta (parte I) Versione Integrale In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un'anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno sull'altro, per arrivare dal fondo fino alla superficie. Laggiù abitano le genti del mare. Non si deve credere che ci sia solo sabbia bianca, no! La sirenetta (fiaba) Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Trama[modifica | modifica sorgente] La sirenetta ed il principe, illustrazione di Bertall Musica & Memoria / Alcune canzoni di Charles Trenet Una selezione di canzoni del grande chansonnier francese, definito l"allegro malinconico", che ha contrappuntato con le sue canzoni la storia francese, dai tempi della seconda guerra mondiale fino agli anni '80. Indice: La mer / Je Chante / Que reste-t-il de nos amours / Y'a de la joie/ Douce France / Débit de l'eau, débit de lait /L'ane et le gendarme

Atlantide Testo Francesco De Gregori Home > F > Francesco De Gregori > Bufalo Bill (1976) > Atlantide Amici, le anticipazioni della quarta puntata Lui adesso vive ad Atlantide con un cappello pieno di ricordi ha la faccia di uno che ha capito e anche un principio di tristezza in fondo all'anima nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata e a volte ritiene di essere un eroe Lui adesso vive in California da 7 anni sotto una veranda ad aspettare le nuvole è diventato un grosso suonatore di chitarre e stravede per una donna chiamata Lisa quando le dice tu sei quella con cui vivere gli si forma una ruga sulla guancia sinistra

Hungry Heart: brucespringsteen.net: Bruce Springsteen I GIARDINI DI MARZO - Lyrics - International Lyrics Playground

Related:  musiqueSerenityDanger MouseSongs