background preloader

Economia Veneta - Industria

Economia Veneta - Industria
Prevalgono l´industria tessile e la viticoltura Al Veneto si associano di solito la città di Venezia e le località balneari, anche se la regione ha molto più da offrire di quanto si potrebbe pensare. Il Veneto è una regione molto caleidoscopica, sia per quanto riguarda il paesaggio, sia per quanto riguarda il settore economico. A parte l´industria tessile fortemente radicata, la regione è prevalentemente specializzata nell´agricoltura. Mais, grano, patate e riso così come diversi tipi di frutta e soprattutto diversi tipi di vigneti da cui si ottengono il vino ed il prosecco sono i principali prodotti coltivati. Le aree coltivabili del Veneto si trovano innanzitutto nella fertile Pianura Padana, che certamente non incanta per le sue bellezze paesaggistiche, ma è tanto più importante per la regione. Hotel & Alloggi Continua... L´agricoltura nel Veneto Fino ad oggi il Veneto è caratterizzato fortemente dall´agricoltura, malgrado la progressiva industrializzazione. Il turismo – settore vitale

http://www.zainoo.com/it/guida-italia/veneto/economia-veneta

Related:  L'industria nel Veneto - 3GL'industria nel Veneto - 3CL'industria nel Veneto - 3C

«Troppe aziende venete fallite perche lo Stato non paga» Il parlamentare padovano dell’Udc: «Il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione può ridare ossigeno alle imprese» ROMA. «Siamo fiduciosi del fatto che il governo manterrà gli impegni presi. Le aziende, infatti, sono con l’acqua alla gola e attendono risposte concrete dal decreto sullo sblocco dei pagamenti dei debiti della PA. La storia dell'economia veneta L'agricoltura La forte politica di razionalizzazione, che ha trasformato l'agricoltura veneta da agricoltura di autoconsumo in agricoltura di mercato, l'ha anche resa tra le più produttive del Paese. Le aziende agricole hanno generalmente dimensioni medio-piccole, e si avvalgono dei moderni mezzi di meccanizzazione per una maggiore resa dei terreni. La parte montuosa della Regione offre colture scarsamente redditizie, pascoli per il bestiame e un limitato sfruttamento dei boschi. Ma in pianura, specialmente nella bassa, che è bene irrigata e coltivata con l'impiego di macchine, la produzione agricola è tra le più abbondanti d'Italia.

Settore Terziario - Artigianato Veneto L'Artigianato è una realtà economica e sociale rilevante del Veneto che produce ricchezza e occupazione attraverso molteplici attività diffuse capillarmente nel territorio. L'attività artigiana si fonda sulla figura dell'artigiano, imprenditore e lavoratore, che nella totale responsabilità dell'azienda apporta la sua genialità, le sue abilità, la sua manualità, il senso pratico e dell'innovazione continua, la sua capacità relazionale e organizzativa. A queste attività vanno aggiunte quelle svolte nel campo alimentare, sottoforma di trasformazione e creazione di prodotti quali il pane, i dolciumi, i liquori, spesso risultato di antiche ricette patrimonio di specifiche tradizioni locali adesso sapientemente valorizzate anche per la genuinità della materia prima impiegata. Linkwww.turismovenezia.it www.tourism.verona.it www.turismopadova.it www.infodolomiti.it www.vicenzae.org www.provincia.rovigo.it/turismo

Veneto Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il Veneto (Vèneto /'vɛːneto/ in veneto, Venit in friulano, Veneto in ladino, Venedegen Land in cimbro, Venetien in tedesco) è una regione italiana di 4.914.026 abitanti[3] situata nell'Italia nord-orientale; capitale storica e capoluogo amministrativo è Venezia. Confina a nord con il Trentino-Alto Adige e l'Austria, a sud con l'Emilia-Romagna, ad ovest con la Lombardia, a est con il Friuli-Venezia Giulia, e a sud-est con il Mar Adriatico. Insieme al Trentino-Alto Adige e al Friuli-Venezia Giulia il Veneto costituisce la macroarea del Triveneto o delle Tre Venezie. Per lungo tempo terra di povertà ed emigrazione, il Veneto, a seguito di un notevole sviluppo industriale, è oggi una delle regioni più ricche d'Italia. Grazie al suo patrimonio paesaggistico, storico, artistico ed architettonico è, con oltre 15,7 milioni di visitatori e 63,4 milioni di presenze turistiche all'anno, la regione più visitata d'Italia[5].

I Settori Economici I settori economici sono una suddivisione formale del sistema economico sulla base delle caratteristiche delle attività economiche. Un settore economico comprende e accorpa tutte le attività economiche con una medesima caratteristica comune. Il termine settore economico può essere utilizzato per indicare un particolare mercato o prodotto (es. settore energia, settore trasporti, settore auto, ecc. ), una particolare proprietà della produzione (es. settore pubblico e settore privato ) oppure delle grandi macro-categorie produttive (settore primario, secondario e terziario). Nello studio dello sviluppo economico assume una grande importanza la classificazione delle attività economiche nei seguenti settori economici (settori produttivi). Settore Primario

Veneto - Industria e Ambiente La storia del Veneto è la storia di alti e bassi, di tanti sacrifici e di piccole conquiste. Per molti decenni, il Veneto è stato un paese povero. Poi ha conosciuto la crescita industriale, rapida e massiccia, che ne ha fatto una delle regioni più forti d’Italia dal un punto di vista economico. Il successo del veneto, tuttavia, non è legato solo alla massiccia fioritura industriale ma anche alla tutela dell’ambiente che ogni anno attira milioni di turisti da tutto il mondo.

Lanificio Conte di Schio Schio, cittadina vicentina famosa per l’industria soprattutto tessile, inizia il suo sviluppo industriale ed economico grazie al lanificio Conte, nel 1757. Nel trascorrere degli anni, questa azienda ha mantenuto la rigida impostazione paleoindustriale di compenetrazione tra area privata (abitazione padronale con parco romantico) e momento produttivo (l'opificio), che associa alle recenti strutture in cemento armato gli impianti del Settecento e dell’Ottocento. La storia della nascita di questo lanificio è strettamente correlata alle origini della produzione della lana nella Val Leogra, sempre nel vicentino. Giovan Battista Conte era colui che riusciva a procurare la lana per tutti gli artigiani e i manifatturieri della zona, per questo motivo le venne intitolata l’azienda. Poco dopo la metà del XVIII secolo, suo figlio Antonio rilevò il lanificio Donadelli e lo ristrutturò per iniziare la produzione.

Settore Primario L'agricoltura da sempre rappresenta nel vicentino un punto di riferimento centrale nell'economia, nella cultura e nell'assetto sociale.Tale rilevanza ha radici antiche ed è frutto prima di tutto di un intenso lavoro da parte degli agricoltori che, in molti casi, hanno saputo creare aziende agricole all'avanguardia per quanto attiene il tipo e la qualità dei prodotti.Queste considerazione che dicono in sintesi il peso che tale settore ha nell'economia e nella società vicentine, sono tanto più significative se si tiene presente che, con il decollo dello sviluppo economico nel secondo dopoguerra, anche nel territorio vicentino l'agricoltura perde progressivamente posizioni in rapporto agli altri settori produttivi (secondario e terziario). In tale settore si assiste infatti in breve ad una contrazione netta, in particolare con riferimento alla forza lavoro. La provincia di Vicenza non si configura dunque come una terra eminentemente agricola, anzi.

Lavorazione del Vetro di Murano La lavorazione del vetro di Murano originale avviene solo in quest'isola della laguna non distante da Venezia. La lavorazione del vetro si effettua a Murano fin dal lontano 1291, in quell'anno infatti tutte le fornaci presenti a Venezia vennero trasferite nell'isola a causa dei numerosi incendi che esse provocavano in città. Da allora la lavorazione del vetro di Murano è sempre stata controllata dalla Serenissima affinchè i maestri vetrai non fuggissero all'estero e rivelassero i loro segreti sulla lavorazione. A Murano quindi la tecnica per lavorare il vetro è stata tramandata per secoli di generazione in generazione, spesso di padre in figlio. Per diventare un maestro vetraio occorrono lunghi anni di lavoro presso una fornace e comunque non tutti sono dotati dell'abilità e della creatività necessaria. Il maestro vetraio (nelle foto vedete all'opera il mio amico Adriano) viene assistito da due aiutanti chiamati servente e serventino.

Agricoltura nel Veneto AgricolturaLa Regione ha da poco previsto, con un apposita legge, l’istituzione del Sistema Statistico Regionale che conferma l’assegnazione all’Ufficio Regionale di Statistica di specifiche competenze e funzioni di rappresentanza, programmazione, coordinamento e realizzazione dell’attività statistica. La rilevazione, l’elaborazione e la diffusione dell’informazione statistica relativa al settore agricolo prevede il coinvolgimento diretto dei referenti di settore. Grazie ad un solido settore agricolo la cucina veneta si contraddistingue per completezza di ricettario. Tanta diversità di ambienti regala una pluralità di prodotti tipici in ogni campo alimentare: da ortaggi e frutta a formaggi (l'Asiago, il Montasio e il Grana padano), da insaccati al riso Vialone Nano veronese. Piatti che si accompagnano alla ricca e diversificata gamma dei vini veneti.

Related:  L'industria nel Veneto - 3EL'industria nel Veneto -3GL'industria nel Veneto - 3CIndustria nel Veneto 3GL'industria nel veneto 3e