background preloader

Rule of Three – The Copywriting Studio

Rule of Three – The Copywriting Studio
Related:  copywriting

13 Landing Page Tricks that Increase Conversion When it comes to business on the Web, conversion is truly king. Whether it’s email subscribers, new accounts or good ole-fashioned purchases, conversion makes or breaks businesses online. Thousands of articles, hundreds of papers and dozens of books have been written on the subject. In fact, a whole discipline, Conversion Rate Optimization (CRO), has been born out of the intense need to transform traffic into transactions. 13 Landing Page Tricks that Increase Conversion 1) Test, Test, Test – Start testing before you even start spending. 2) Epic headlines – Most people abandon your landing page within 8 seconds, so your headline is often your one and only shot at convincing them to stick around. 3) Write Killer Copy – If you’ve hooked them with the headline, you’ll need to land them with awesome copy. 4) Eliminate Options – Don’t create analysis paralysis for your visitors. 5) Ask for the absolute bare minimum – Fewer fields = more conversions. 13) Keep it Sexy – Design wins.

ton Modern Copywriter luxe Come scrivere una Call To Action che funziona Il webwriter è un poeta prestato alla scrittura online o è un fedele servitore della logica commerciale? Questione spinosa, certo, ma una cosa è sicura: i testi che scrivi devono raggiungere gli obiettivi! Vuoi scrivere delle grandi Call To Action? Prendi ad esempio le call to action: sono la massima espressione della scrittura pragmatica sul web. Quello che voglio dagli utenti lo chiedo, ma non basta usare gli imperativi e i punti interrogativi per avere successo. Ecco 5 consigli che ho trovato sul blog hubspot per scrivere call to action che funzionano veramente! 1. Nella lingua italiana, verbo e soggetto ci aiutano a cogliere velocemente il significato di una frase, elemento fondamentale sul web, dove l’attenzione degli utenti è minata da mille distrazioni. Una call to action che non comprenda l’uso del verbo sta semplicemente sprecando un’occasione per spingere i lettori ad agire. Una prova a favore dei verbi? 2. Non ci sono solo le parole. 3. 4. Guarda questo grafico. 5.

décalé Come non detto → Capitolo uno Webdoc.fr - NOUVELLES ÉCRITURES, GAMIFICATION Appunti di scrittura: 36 consigli da Umberto Eco Umberto Eco Da bravo insegnante, bravo scrittore e da persona di spirito, Umberto Eco ha dispensato 36 suggerimenti per gli aspiranti scrittori. Si tratta della traduzione e adattamento delle “Fumblerules on Grammar” scritte da William Safire nel 1979 (Grazie ad Andrea, che nei commenti individua la fonte originale dei consigli. Eco non la conosceva: nella Bustina di Minerva del 2000 in cui ha pubblicato i consigli di scrittura diceva di averle trovate su Internet, ma di non conoscerne l’autore). Le semplici regolette di Eco, anche se scritte in tono scherzoso, sono sacrosante verità e fustigano alcuni dei più comuni errori commessi dagli scrittori, in erba e non. In realtà in scrittura esistono solo due regole vere: leggere tanto e scrivere tanto. E dunque, ecco i trentasei suggerimenti di Umberto Eco. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30. 31. Almeno, non quando non serve. 32. 33. 34. 35. 36. Google+ Mi piace:

The Exit Zero Project Tre parole, la formula di successo dei migliori slogan | Condividi su LinkedIn Claim, pay off e headline: tutto sembra funzionare meglio con le 3P. Può la perfezione comunicativa davvero sussistere in tre sole parole ? Non abbiate timori, non ci occupiamo di numerologia o filosofia semantica ma in questa occasione vogliamo parlarvi di alcune campagne di marketing, tradizionali e non, che da questa semplicità espressiva hanno tratto i maggiori benefici in termini di efficacia. La regola aurea delle tre parole è alla base degli slogan di gran parte dei commercials d’oltre oceano, una sorta di imprinting made in Usa sulla natura del commercio in via di espansione tant’è che, come vedremo più avanti, comincia a farsi strada e ad imporsi linguisticamente anche nei mercati non anglosassoni. Ma qual è il fattore scatenante che porta all’uso smodato del 3P ? 1) Più piccolo, quindi più facile. Innanzitutto, come è evidente, fa un uso sapiente della sintesi, prima qualità di impatto sui consumatori. 2) Se somiglia ad un marchio, diventa un marchio. 3) Catturo, Evoco, Ri-catturo.

Actualités | Lycée Léonard de Vinci — Villefontaine : Métiers de l'audiovisuel et du design Le BTS Audiovisuel fait partie des formations du Lycée des métiers de l’audiovisuel et du design, Léonard de Vinci. Nous formons cinquante étudiants par année, répartis en cinq options (dix par option): Gestion de la productionTechnique d’ingénierie et exploitation des supportsMétiers de l’imageMontage et post-productionMétiers du son Ces options recouvrent les principaux métiers techniques de l’audiovisuel et les préparent au diplôme (bac+2). Nous avons mis en place cette formation dès sa création, en 1984. Notre équipe, constituée de vingt personnes, (enseignants et intervenants issus du milieu professionnel), assure l’encadrement pédagogique des étudiants.

Optimizing Copy: The 7 most common copywriting mistakes we see marketers make There’s a lot of bunk information out there about copywriting. The barrier to entry for being an “expert copywriter” is pretty low and some of those crossing that barrier are simply wrong when they give advice. Don’t get me wrong, there are some great copywriters out there. What’s funny though is that most of us here at MarketingExperiments wouldn’t claim to be one of them (even the great Daniel Burstein). But what we lack in copywriting prowess, we gain in mountains of research on copy that works and doesn’t work. With the help of Austin McCraw’s unused slides from the Optimization Summit, I went ahead and took some of those commonalities and compiled them into a list of common mistakes marketers make when they’re writing copy. After every mistake, there’s an example of how we fixed it and got dramatic lifts in each case. It seems like anytime someone writes about headlines, they use this quote from David Ogilvy: Of course, clichés get to be clichés because they’re true. Example:

Pôle supérieur de design • Villefontaine | Lycée Léonard de Vinci

Related: