background preloader

Lingua italiana per bambini delle scuole elementari

Lingua italiana per bambini delle scuole elementari
Italian - Italiano - Italien - Italienisch PER I PIU' PICCOLI (5-6-7 anni) PER I PIU' GRANDI (secondo ciclo e medie) TANTI VIDEO PER IMPARARE Riconoscimento di lettere sulla tastiera La tastiera Per iniziare clicca sulla barra lunga, poi guarda la lettera che diventa rossa, cercala sulla tastiera e fai clic su di lei. Attenzione al tempo che passa! Marcelino Schiaccia la lettera che ti indica Marcelino sulla testiera prima che il foglio cada a terra, ad ogni errore quattro punti in meno. Riconoscimento di lettere sul monitor Le vocali Clicca sulle parole che iniziano con le vocali per cancellarli e poi clicca sul risultato. Le vocali nascoste Trascina le vocali con il mouse sulle altre nascoste nel prato verde. La tastiera e le lettere maiuscole, minuscole e i numeri Metti la tastiera pronta per scrivere in maiuscolo, poi clicca sulla testiera sulle lettere nell'ordine in cui le vedi sullo schermo. Riordina le parole (tre lettere) Clicca sulle lettere per cambiarle di posto. Lettere minuscole Gnomi

http://www.ddrivoli1.it/portolingua/giochi_di_lingua.htm

Related:  DIDATTICAKidsItaliano

Guamodì Scuola: Lavorare per competenze: repertorio di unità di apprendimento già realizzate per scuola secondaria di II grado Dopo segnalazione di Franca Da Re - a cui questo blog ha già dedicato altri post, con gratitudine - riporto il link in fondo alla pagina che rimanda ad un grande archivio di unità di apprendimento per competenze già svolte (o in via di realizzazione) per la scuola secondaria di II grado. Si tratta di un fascicolo in PDF, scaricabile gratuitamente, di 181 pagine, che raccoglie 54 unità di apprendimento sviluppate (alcune solo parzialmente) nella scuola secondaria di II grado. Per scaricarlo vai in fondo alla pagina, alla voce "Scarica qui le unità di apprendimento per competenze" Questa mole di lavoro, utile e cospicua, è condivisa sulla Piazza Delle Competenze, realizzata dall'USR del Veneto. Le unità di apprendimento sono realizzate secondo il modello che trovi cliccando qui. Sono corredate di consegna agli allievi, piano di lavoro, diagramma di Gannt, esempio di griglia per la valutazione delle dimensioni di processo.

BIRIBÒ CONSOLIDAMENTO: consonanti T, R ,L ,P ,M, D (seguendo l'ordine di presentazione del testo) Gli incroci - fai l'esercizio - download CONSOLIDAMENTO: consonanti R, L, P, S, N, V, Z (seguendo l'ordine di presentazione del testo) Sillabe a specchio - fai l'esercizio - download CONSOLIDAMENTO: consonanti B, D, F, L, M, N, P, R, S, T, V, Z (tutte quelle finora presentate) La tastiera - fai l'esercizio - download H (muta all'inizio della parola): fai l'esercizio - download Q - fai l'esercizio - download

Parole in campo - L. Pomoni PAROLE IN CAMPOComprendere i rapporti semantici tra le parole per arricchire consapevolmente il vocabolario di base Autore Laura Pomoni Il Blog di Nicoletta Costa Dopo i giorni della settimana… ecco i nomi da colorare! Stampa e colora il tuo nome, quello della tua mamma e del tuo papà, dei tuoi amici e così via! Qui sotto trovi i primi, via via ne aggiungeremo sempre di altri. Se vuoi un nome in particolare scrivilo nei commenti e cercheremo di accontentarti… I maschietti:

Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index Sussidi didattici per la secondaria di 1° grado (e per le quarte e le quinte) °°° CDD - Contenuti Didattici Digitali (interattivi) per pc, tablet e smartphone. ° Geografia: Il Volga; Monti , curve di livello e profilo altimetrico ° Momenti scolastici Serie di esercitazioni per favorire la conoscenza degli aspetti morfologici della Terra. Si identifichi: nome o verbo? Due diversi attori della frase Titolo del percorso Si identifichi: nome o verbo? Due diversi attori della frase Autore Emanuela Cerutti Comitato Tecnico Scientifico Bettini Maria Camizzi Loredana Coscia Laura Fortunato Maria Notarbartolo Daniela Nuti Laura Orlandi Caterina Sabatini Francesco Staderini Maria Giuseppina Toci Valentina Viaggi Marusca

La zucca spiritosa con gli origami - Laboratori nelle scuole La “ zucca spiritosa “ Il gioco delle mani, degli occhi e della mente si chiama: Origami cioè l’arte di piegare la carta, senza l’uso di colla, forbici o altro materiale. VERBI ITALIANO, GIOCO DIDATTICO ONLINE GRATIS BAMBINI 9 10 11 12 13 ANNI Il gioco dell'AQUILONE serve come gioco didattico online gratis per fare esercizi di italiano sui MODI DEI VERBI TEMPI DEI VERBI (Passato Prossimo, Futuro anteriore, ecc) FORMA ATTIVA O PASSIVA PERSONA DEL VERBO (io = prima persona singolare, tu = seconda persona singolare, ecc) CONIUGAZIONE (-are = prima coniugazione, ecc) Adatto a bambini di 9 10 11 12 13 anni con difficoltà a imparare i verbi di italiano. All'inizio del gioco si può scegliere di fare l'analisi grammaticale di 3 o 6 o 10 verbi per volta. All'inizio del gioco si può scegliere di inserire o togliere gli esercizi con i modi INDEFINITI dei verbi. Per cominciare il gioco, nella prima pagina fare clic su GO. Poi si deve leggere il verbo scritto sotto e dare la risposta giusta tra quelle scritte nella coda dell'aquilone. Se vuoi vedere altri giochi sui verbi, clicca su Etichette in alto a destra e scrivi "verbi", oppure fai scorrere la lista di titoli nella zona a sinistra.

Miur, 170 mila euro a chi fa il Curricolo Digitale “più innovativo”. Ecco cosa fare - CyberbullismoCyberbullismo 170mila euro per il Curriculo Ditale più innovativo, è questo l’ultimo bando del Miur. Lo scopo è quello di promuovere e realizzare i curricoli digitali, inseriti nel Piano nazionale per la scuola digitale, Azione #15, “Scenari innovativi per lo sviluppo di competenze digitali”. Possono partecipare tutte le scuole, entro il 10 novembre.

Ortografia, 7 dritte sull’uso dell’h - Scuola primaria - NostroFiglio.it Anno o hanno? Uno degli scogli più comuni per i bambini della scuola primaria è imparare l’uso dell’h. Come possiamo aiutarli? Ecco le regole grammaticali e le strategie per superare la difficoltà divertendosi I 15 principi di Maria Montessori per educare bambini felici - Psicoadvisor Il metodo introdotto da Maria Montessori innesca, ancora oggi, accese discussioni in ambito didattico: tra gli educatori c’è chi lo appoggia a pieno e chi lo reputa inefficace. Il metodo di Maria Montessori si basa sul principio che, anche a scuola, il bambino dovrebbe poter sviluppare le sue capacità liberamente partendo da un materiale didattico ben preciso e su misura per le sue capacità. Per il contesto scolastico odierno, il metodo Montessori sembrerebbe fin troppo idealista, tuttavia i suoi principi possono essere di grande aiuto per i genitori. “Quando un bambino si sente sicuro di sé stesso, smette di cercare costantemente l’approvazione degli adulti” cit. Maria Montessori

Il CAVIARDAGE ovvero TROVA LA TUA POESIA - MetaDidattica - imparare æ insegnare È per questo motivo -credo- che sono alla perenne ricerca di qualcosa di innovativo, di curioso, di accattivante, che mi tenga viva, interessata, attiva. E in questa ricerca ci perdo le ore. Specie in rete. Su Facebook, su Pinterest, su Prezi… affascinata dalle idee strabilianti che qualcuno ha avuto prima di me e meglio di me. Eppure no, non sono un’esaltata. Non credo che le nuove tecnologie e la rete possano rappresentare l’unica ancora di salvezza per la scuola. Flipped classroom: che ne dici di ribaltare la tua classe? Le nuove tecnologie stanno cambiando radicalmente le abitudine di insegnanti e studenti, dando forma a nuove situazioni d’aula in cui la multimedialità fa da padrone. Verso la fine dell’Ottocento, il pedagogista John Dewey, poneva particolare enfasi sul ruolo centrale del discente nel processo educativo di apprendimento. Il metodo didattico adottato ora oggi nella scuola si pone in diretto contrasto con quanto veniva teorizzato riguardo alla partecipazione attiva dello studente nel suo processo di apprendimento.

Related: