background preloader

Corso "Documentazione Didattica 2.0"

Corso "Documentazione Didattica 2.0"
Related:  Progetto GOLD 2008-2010

Seminario Regionale 2009 - Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica, ex IRRE Veneto La documentazione didattica tra multimedialità e Web 2.0 ITIS "G. Marconi", Padova Il Progetto GOLD (Le Buone Pratiche della Scuola Italiana) persegue l’obiettivo di raccogliere e disseminare le esperienze più innovative e interessanti condotte nelle scuole italiane, mettendo a disposizione dell’intero circuito scolastico un ricco patrimonio di “conoscenza didattica”. A conclusione delle iniziative dell’anno scolastico 2007/08, il Nucleo Regionale dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, in intesa sinergica con l’U.S.R Veneto, ha organizzato, in data 21 Aprile 2009, un Seminario Regionale rivolto ai Dirigenti e ai Docenti delle scuole di ogni ordine e grado. Il seminario ha di fatto avviato la Selezione Qualità 2009, che ha portato alla premiazione, a livello nazionale, di una cinquantina di esperienze didattiche innovative e ben documentate, per le quali verrà proposta una procedura di “multimedializzazione” sostenuta dai referenti dell'Agenzia in ogni sua fase.

PRIMILIBRI DOWNLOAD Quando si parla di programmi gratuiti per realizzare libri elettronici a scuola, il primo strumento che ci viene in mente è ormai Didapages. In realtà esiste un altro prezioso software con cui è possibile produrre ebook e che si sta sviluppando sempre più. Mi riferisco a PRIMI LIBRI, giunto ormai alla 7° versione e che ha la caratteristica di essere autoeseguibile: un libro, quando è finito, può essere distribuito come un programma a sé stante, non richiede altro per essere visualizzato. Primi libri, progettato da Sandro Sbroggio' e scaricabile nel portale didattico VBScuola incorpora sofisticate funzioni audio, grazie alle quali è possibile creare audio-libri in cui il testo è letto da una voce o è accompagnato da effetti sonori. Qui potete scaricare il software gratuito Primi Libri. Ecco invece un ricco archivio di ebooks realizzati in classe con Primi Libri: Biancaneve, classi II A e II B della scuola primaria "E. Articoli correlati

Il filo dell'accoglienza (2010) Come condividere online ebooks Didapages con Dropbox Da un po' di tempo molti colleghi mi chiedono di dedicare un articolo alla pubblicazione online degli ebooks Didapages. Spesso ho fornito queste indicazioni via mail o rispondendo direttamente sul blog, suggerendo l'utilizzo del servizio di storage online Dropbox. Da qualche mese però, solo sui nuovi account, Dropbox ha introdotto una novità sostanziale. Non è piu' presente la cartella Public, indispensabile per la condivisione dei libri digitali Didapages. I nuovi utenti potranno condividere i file e le cartelle salvate sul proprio Dropbox usando le funzioni di condivisione standard del servizio, ma, come già detto, per poter pubblicare l'ebook, è necessario che l'intera cartella generata da Didapages venga copiata sulla cartella Public. Oggi vi guiderò alla soluzione del problema. Entrate in Dropbox (www.dropbox.com) e cliccate su create an account. Vi viene chiesto di salvare il programma ed iniziate il download (18,4 MB per l'ultima versione). Ecco come ovviare al problema.

I bambini fanno cinema Un laboratorio sperimentale dimostra che un ambiente di apprendimento digitale non è costituito dalle tecnologie, ma dalla capacità di gestire con esse, in modo innovativo, l’organizzazione degli spazi e dei tempi dei processi di insegnamento-appprendimento. Presentazione del progetto “Esperimenti di cinema”. “Esperimenti di cinema” è una pluriennale esperienza didattica svolta nella scuola primaria (Istituto Comprensivo di Ponte San Nicolò, Padova) e consiste nella produzione di cortometraggi di animazione. Grazie alle competenze e alla passione di Raffaella Traniello, essa coinvolge gli ambiti disciplinari di tecnologia, musica, arte e immagine. L’attività comprende la realizzazione cooperativa di un prodotto e la riflessione metacognitiva per insegnanti e alunni sulle azioni didattiche e sugli apprendimenti conseguiti: tipicamente, animazione e “Making Of” (il “dietro le quinte”). Un esempio: • Acqua• The making of "Acqua” La progettazione del laboratorio è estremamente scarna.

Progetto PcInTasca Un ambiente di apprendimento in videoconferenza Una bambina affetta da Atrofia Muscolare Spinale di tipo 1 (SMA 1) non può frequentare la scuola: le insegnanti affrontano l’insegnamento domiciliare con la predisposizione di un contesto di relazione che ricostruisce le condizioni di socialità che sono alla base dei processi di insegnamento-apprendimento. Una esperienza presentata al 2° convegno di Education 2.0. Tecnologie e disabilità sono divenute ormai un binomio imprescindibile per una società che si prenda cura di tutti i cittadini. Il caso qui proposto, però, non evidenzia soltanto la positività di strumenti e ausili che possono aiutare le persone disabili ad essere maggiormente autonome, superando o limitando le difficoltà conseguenti ai loro handicap. Per Silvia, una bambina la cui mobilità è fortemente ridotta a causa dell’ipotonia muscolare tipica della malattia, le tecnologie hanno fatto di più, permettendole di vivere pienamente la vita di classe. In realtà, c’è ancora di più.

Percorso teorico pratico per lo studio del Sole Solar astronomy è un percorso di Astronomia solare realizzato per la scuola secondaria di I grado trasferibile anche nella scuola secondaria di II grado. L’esperienza è documentata su un sito che consente anche la collaborazione a distanza per l’osservazione del Sole mediate telescopio.Il contributo è stato presentato al convegno del 23 aprile “La scuola nuova nasce dal basso. Esperienze concrete di innovazione educativa”. Teoria e sperimentazione Il progetto, costituito da 3 moduli distinti viene sviluppato rispettivamente nelle tre classi della scuola secondaria di I grado ma, per gli argomenti trattati, può essere tranquillamente esportato nella scuola di grado superiore. Il percorso teorico è essenzialmente sviluppato in modo “canonico” in moduli a loro volta costituiti da differenti unità didattiche presentate sotto forma sintetica di prodotto multimediale allo scopo di dare una chiara e il più possibile accattivante indicazione dei contenuti. Il percorso La documentazione

Related: