background preloader

Tecnologie Educative - TIC & TAC

https://www.scoop.it/t/aulamagazine

Related:  ArticoliUtiilitiesmariagambino

Blog e Portfolio Digitali come strumenti di Self-Assessment Come si valutano le competenze acquisite dagli allievi? Può un “numero congruo di verifiche sommative” fornirci un quadro chiaro per formulare una valutazione delle competenze raggiunte da ciascun allievo che sia valida, equa ed oggettiva? Come si valutano inoltre le competenze trasversali? E le cosiddette 21st Century Skills?

Introduzione a MindMup’s Argument Visualization – La scuola che non c’è (e altre storie) Uno dei problemi che si incontrano nell’introduzione dell’argument mapping con l’aiuto del Computer (CAAM) in classe, riguarda il software da far utilizzare agli alunni. I programmi in circolazione (alcuni anche da anni) o sono gratuiti, ma troppo complessi per gli studenti, perchè pensati per un uso non didattico (penso ad Araucaria e Argunet); oppure sono pensati per un uso anche didattico, ma sono a pagamento, penso a Rationale. Conception, il software creato da Tom Conlon, è sì gratuito e semplice da utilizzare, ma dalla sua creazione non è più stato aggiornato (a quanto mi risulta, almeno) e sente tutti i suoi anni. Naturalmente, per diagrammare argomenti si possono usare software generici per il mind mapping, come cMap, Xmind (che finora facevo usare ai miei studenti), Mindmanager ecc., ma si tratta di software che sono pensati per fare altro: mappe concettuali o mentali. Ne ho parlato in un altro post, a cui rimando.

Come nasce la filter bubble che ci rende sudditi Fake news, post-verità e filter bubble: per larga parte degli addetti ai lavori, sono questi i tre nemici giurati della nostra epoca digitale. La causa andrebbe cercata nei social network, gli strumenti che generano questi fenomeni e sono responsabili in particolare della bolla di filtraggio: una gabbia rassicurante all’interno della quale, grazie all’intervento degli algoritmi, vediamo solo contenuti che confermano quelle che già sono le nostre credenze. Lungi dal mantenere la promessa originaria del web, ovvero offrire agli utenti un’informazione libera e diversificata, Facebook e compagnia non farebbero che mostrarci quello che vogliamo vedere, tenendoci ben al riparo da informazioni che potrebbero incrinare le nostre certezze e rendere la nostra esperienza sui social media meno confortevole. Ma è proprio così? Più fonti, ovviamente, non significa una maggiore diversità di opinioni. ► Continua sul numero di pagina99 in edicola dal 25 agosto e in edizione digitale

Strumenti 2.0 per insegnanti (prima parte) scegliere con consapevolezza gli strumenti del web 2.0 più adatti alla didattica Da un po’ di tempo mi occupo di formazione degli insegnanti, in particolare sulle competenze digitali del docente a supporto dell’azione didattica. Grazie a questa mia attività di formatore, mi son ritrovato spesso a dover riflettere su cosa può tornare davvero utile ad un insegnante che oggi (nel XXI secolo) volesse provare a sfruttare la potenza e la semplicità d’uso dei tantissimi strumenti gratuiti disponibili online per coinvolgere e motivare i propri studenti e per provare a migliorare il loro grado di apprendimento. In fase di progettazione dell’ attività formativa spesso mi son chiesto cosa, per ogni docente (a prescindere dalla sua dimestichezza con le tecnologie didattiche), potesse risultare più facile (ed efficace) da implementare in classe e nello stesso tempo accrescere le competenze dell’insegnante stesso. I sette principi per le buone pratiche nell’istruzione: la tecnologia come leva

MOVAVI VIDEO EDITOR: TRA I MIGLIORI PROGRAMMI DI VIDEO EDITING IN COMMERCIO Abbiamo provato MOVAVI VIDEO EDITOR: un software di estrema qualità che vi aiuterà a realizzare montaggi video con estrema facilità. Lo trovate sia per Windows che per MAC, scaricabile gratuitamente e acquistabile a un prezzo molto interessante. Vorresti realizzare un bel montaggio video per stupire i tuoi amici, a partire da filmati che hai memorizzato sul tuo smartphone durante le vacanze? Ti piacerebbe aggiungere una colonna sonora o modificarlo con effetti di sfondo, scritto o altro come fanno i veri professionisti?

Franco Torcellan: Content Curation e Didattica Raccolta di Strumenti per creare Giochi Educativi Post pubblicato su Educational Technology and Mobile Learning dedicato all'apprendimento basato sul gioco - Game Based Learning. Se è sicuramente fuori luogo la riduzione dell'apprendimento a gioco, è però altrettanto vero che la dimensione ludica costituisce da sempre uno dei fattori costitutivi dell'apprendere in ambiti informali e nell'infanzia e può essere utilmente impiegato anche nell'istruzione formale e scolastica a condizione di abbandonare il manicheismo didattico e ogni forma di integralismo metodologico tipica di chi ripone la propria fede in questo o quell'altro approccio o metodologia.

Quando contenuto e apprendimento si uniscono, succedono cose magnifiche Image: stoatphoto / Shutterstock.com Se insegni lingue, probabilmente conosci già l’acronimo CLIL, che sta per Content and Language Integrated Learning. David Marsh, il suo creatore, spiega che questo è un approccio con un doppio intento: sviluppare le competenze linguistiche e trasmettere contenuti. CLIL, tuttavia, viene spesso usato come termine-ombrello per indicare un’ampia serie di strategie didattiche che considerano lo studente il vero protagonista del percorso didattico.

50 risorse digitali per creare animazioni a scuola Questo blog, puntualmente, cerca di segnalare ogni nuova risorsa digitale utile per la didattica. A questa categoria appartengono certamente gli strumenti per creare animazioni, efficacissimi per raccontare storie e stimolare la creatività dei nostri studenti. Questa volta non vi proporrò un nuovo strumento, bensì 50 risorse digitali per creare animazioni. In realtà il merito è tutto di teachtought, sito web tra i più preziosi in fatto condivisione di tecnologie didattiche. Troverete applicazioni che consentono di creare storie animate partendo da zero, o risorse che contengono già animazioni preconfigurate. A voi la scelta dello strumento più adatto alle vostre esigenze!

Robin Good - La curation può cambiare il mondo dell'educazione - 1^ Parte Prima parte dell’intervista di Gianfranco Marini a Robin Good Un dialogo con Robin Good sulla curation e sul ruolo che essa può avere nel trasformare l’apprendimento da pratica trasmissiva a costruzione collettiva della conoscenza incentrata sul pensiero critico. Robin Good, dopo avere chiarito in cosa consista la curation, indica quelle che sono le 11 aree del mondo dell’educazione in cui essa produrrà i maggiori cambiamenti, fino al punto da mettere in discussione il monopolio che sull’istruzione esercitano i sistemi scolastici istituzionali e rendere possibile un futuro in cui libertà di apprendere e libertà di insegnare potranno pienamente sviluppare le loro potenzialità nel tessuto connettivo dell’intelligenza collettiva.

Il digitale è ormai diventato una competenza di base, come la scrittura Il digitale ci riguarda tutti. Le competenze digitali sono oggi un alfabeto senza il quale diventa sempre più difficile trovare o mantenere un lavoro. Ciò non significa che dobbiamo trasformarci tutti in valenti sviluppatori informatici, né analisti capaci di gestire dati e strategie di comunicazione online. Content curation: organizzare e creare contenuti digitali – Didattica col Web 2.0 In Inglese Content Curation definisce l’attività di trovare, organizzare, annotare e condividere contenuti digitali ritenuti rilevanti e/o interessanti, sia relativi a un argomento specifico oppure un ambito, un pubblico di destinatari o segmento di mercato precisi. La Content Curation quindi si prospetta come strumento interessante e addirittura strategico per condividere informazioni, veicolare notizie, contenuti didattici. Di seguito propongo una serie di strumenti e siti web utili che potrebbero rivelarsi interessanti e gradevoli da adottare, sia a livello personale che in classe.Addict-o-matic – Permette di ricercare i migliori siti sul web, le ultime notizie, post blog, video e immagini.Curata – Curata è il fornitore principale di tutto il software per content curation per il marketing.

Related: