background preloader

Inclusività e bisogni educativi speciali

Inclusività e bisogni educativi speciali
Giochi on line gratis per bambini In questa pagina trovano spazio una serie di Giochi didattici al computer per bambini della scuola dell’obbligo. L’idea è quella di sfruttare le potenzialità della didattica assistita attraverso le nuove tecnologie. Obiettivo è dunque quello di suggerire strumenti utili all’introduzione delle nuove tecnologie nella didattica e nella prassi di lavoro quotidiana dei docenti. I giochi didattici sono rivolti ad alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado. Si propone l’utilizzo di giochi ed eserciziari da fare al computer e riguardanti contenuti di italiano, di matematica, di storia, di geografia, di scienze e d’inglese. Italiano Matematica Logica Storia Geografia Scienze Inglese Mi piace: Mi piace Caricamento...

https://sostegnobes.wordpress.com/giochi-didattici/

Related:  Il Digitale per l'inclusione e l'integrazione - I cloudBES_DSACorso BES e didattica innovativaScuola

Maestra LIMda: Didattica inclusiva Benvenuti Benvenuti sul blog della maestra Rosalinda Ierardi! Didattica inclusiva In questa pagina risorse utili a bambini, genitori e docenti sulla didattica per l'inclusione Mappe sui diversi Come legge un dislessico? Inclusività e bisogni educativi speciali Attività di logica e dintorniNumeri e problemiMatematica scuola primaria (numeri, operazioni, proprietà, problemi – a cura di Manlio Peri)Spazio e figureRelazioni, dati e previsioni Quaderni operativi di matematica per la scuola primaria Geometria in un click (video di geometria per la Scuola Secondaria di II grado – a cura di Paola Albano) Sognare sugli atlanti: corso di geografia digitale per la prima media All'interno di Donandoniblog, ottimo diario di bordo dell'Istituto Comprensivo "E. Donadoni" di Sarnico (BG) è possibile consultare materiali didattici e lavori realizzati dagli studenti. Tra i tanti spunti interessanti vorrei segnalare "Sognare sugli atlanti" corso di geografia multimediale per la prima media, realizzato da un docente della scuola. Si tratta di una piattaforma articolata in tre sezioni, ciascuna comprendente contenuti in pdf e ppt, con rimandi ad attività di approfondimento residenti su padlet di classe. Ecco i tre moduli:

BES – Bisogni Educativi Speciali « MIUR Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna L’espressione “Bisogni Educativi Speciali” (BES) è entrata nel vasto uso in Italia dopo l’emanazione della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“. La Direttiva stessa ne precisa succintamente il significato: “L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse”. Nota dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – Alunni con bisogni educativi speciali Nota prot. 13588 del 21 agosto 2013 “Bisogni Educativi Speciali.

DALL APPROCCIO COMUNICATIVO ALL APPROCCIO DIALOGICO: UNA NUOVA PROSPETTIVA PER L INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO LINGUISTICO - PDF 1 DALL APPROCCIO COMUNICATIVO ALL APPROCCIO DIALOGICO: UNA NUOVA PROSPETTIVA PER L INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO LINGUISTICO Daria Coppola - Università di Pisa La prospettiva dialogica è una prospettiva complessa, non riduzionista, non banalizzante, che tende a dare spessore alle cose, a complessificarle; essa è anche una prospettiva relazionale, in quanto presuppone/suggerisce l interscambio, la relazione. Il dialogo ( dià-logos, attraverso, mediante, il discorso, la parola) viene comunemente definito come uno scambio di parole, una particolare modalità verbale di relazione, per la quale tuttavia la parola non è indispensabile, se ne può fare a meno, mentre non si può fare a meno dell altro, dell interlocutore. 4 funzionali) e, successivamente, sillabi processuali attenti ai processi e alle strategie di apprendimento, che non si preoccupano di coprire tutte le parti del programma, ma fanno attenzione solo a quello di cui l apprendente ha bisogno o considera importante. 9 !

Erickson, Sportello DSA - Una scuola a misura di DSA Per poter fornire il miglior ambiente di apprendimento per gli alunni con DSA, la scuola dovrebbe possedere determinate caratteristiche. Una scuola a “misura di DSA”: Per approfondire Scopri i sette punti chiave per un didattica inclusiva individuati da Erickson e le proposte operative per applicarli in classe presentate nella Guida BES a scuola.

Giornata della Memoria 2017: materiali didattici Come ogni anno pubblico una serie di risorse e materiali didattici utili per celebrare in classe la Giornata della Memoria 2017. Le proposte sono assai diverse, alcune destinate ad studenti di scuola secondaria di I e II grado, altre da utilizzare fin dalla scuola primaria. Sulla Shoah suggerisco inoltre questi siti internet: Io Gioco. Un'app con metodo ABA per bambini autistici IoGioco. Sviluppatore: Araneum Group. Supporto: iOS 3.1 o versioni successive. Compatibile con iPhone, iPad. Lingua: italiano. Prezzo: Gratis

Related: