background preloader

Applicazione per documentare l'apprendimento

Applicazione per documentare l'apprendimento
Un percorso sulla didattica per competenze articolato in 6 passi per comprendere cosa sia, come possa essere implementata nella didattica e documentarsi sui temi e problemi che l'approccio per competenze chiama in causa. Ho scelto contributi di autori che per autorevolezza, chiarezza espositiva, ricchezza e completezza delle informazioni, potessero fornire un itinerario introduttivo al tema. Non sempre concordo con tutto quello che viene sostenuto in questi interventi intorno alle competenze, ma penso anche che tutti offrono spunti interessanti e stimolanti. Tutte le risorse sono liberamente fruibili e/o scaricabili. Il problema: cosa sono queste competenze? Le definizioni di competenza che vengono generalmente fornite risultano spesso insoddisfacenti perché: non si comprende il carattere specifico della competenza, che: o viene diluito, riducendola a una combinazione di conoscenze, abilità attitudini;o viene specificato come un generico "saper fare", magari in "contesti reali". 1. 1. 2. Related:  Content curation

Come ottenere il link diretto dei file caricati in Google Drive. | Scuola Accattivante Ottenere il link diretto di un file, detto anche hotlink, è particolarmente utile quando si vuole inserire in una pagina web un link audio o video che venga riprodotto automaticamente senza che venga fatto prima il download. Pensiamo alla creazione di un podcast. Per chi gestisce un sito web avere la possibilità di ottenere il link diretto a quasi tutti i formato di file è di grande utilità quando si debbano caricare nel template dei file javascript, CSS o XML. Per ottenere gli hotlink dei file caricati su Google Drive devi procedere in questo modo: 1) La cartella che contiene il file in questione deve essere resa pubblica a tutti 2) Ogni cartella ha un proprio ID; per ottenerlo si clicca sopra due volte, si apre e nella barra degli indirizzi si preleva l'ID che è quella stringa alfanumerica dopo/#folders/ 3) Apri questa pagina nel tuo browser: dove al posto di ID-DELLA-CARTELLA si incolla l'ID che hai appena ricavato.

Visual Thinking Evolution La Valutazione Autentica e le rubriche di valutazione Rendo disponibile un ebook, liberamente scaricabile, sulla valutazione autentica. Il documento è stato da me elaborato durante la frequenza di un corso di perfezionamento, tenuto dal prof. Mario Comoglio, in seguito allo studio dei materiali forniti e della successiva sperimentazione sulle classi. Perché la valutazione autentica? L'introduzione dei voti numerici non ha sicuramente semplificato il problema, al contrario ne ha evidenziato tutte le carenze e i nodi dolenti. Il limite maggiore della valutazione tradizionale sembra collocarsi “in ciò che” essa intende e riesce a valutare. Una valutazione che voglia essere maggiormente autentica dovrebbe consentire di esprimere un giudizio più esteso dell’apprendimento e cioè della capacità «di pensiero critico, di soluzione dei problemi, di metacognizione, di efficienza nelle prove, di lavoro in gruppo, di ragionamento e di apprendimento permanente» (Arter & Bond,1996). Ho anche elaborato un corposo documento sul portfolio.

Curation As An Emerging Skillset | A 5 Step Guide | DK How to become a curation king / queen. Traditionally, a curator researches and puts together a collection which speaks to a narrative and / or serves a larger idea in art galleries and / or museums. In the current digital habitat, all can participate in this activity, so the challenge is honing the skills and leveraging the tools. Why? Because for you and the organisation / company you serve, curation will be at the forefront of: developing new ideas;broadening discussions;navigating and sifting through information to concentrate it into action;celebrating those in specific industries; plusuncovering / creating / deepening relationships to those that matter. How? Here we go: 1. Follow / learn from Tina or Jason or Maria or Shaun or the Open Culture peeps etc—rather just serving individual tastes, these guys are also aiming to inspire, educate, challenge, explode wonder, intrigue, curiosity, in their audience. 2. Online is a noisy place and it’s not simple to find the signal. 3. 4. 5.

MEDIACORE - Créez votre plate-forme de capsules vidéos, audios, textes pour classe inversée ou pour un usage d’apprentissage mixte La plate-forme Mediacore est très complète, vous trouverez tous les outils pour proposer aux internautes vos vidéos youtube, vimeo, dailymotion … ou vos propres vidéos. Vous pouvez ajouter video, audio clip, document ou image de votre ordinateur. Créer des collections, titre, tag, description, droit d'accès. A noter : Un Guide du professeur pour vous aidez à devenir un créateur de vidéos. Mediacore embarque son propre lecteur de vidéos qui utilise Flash ou HTML5 pour rester compatible avec tous les navigateurs web et terminaux mobiles (iPad, iPhone, Android…). Accéder à notre chaîne de capsules vidéos : Voir capsule vidéo Mathématiques – Trigonométrie 3ème de Philippe Mercier : Voir capsule vidéo du Canopé site de Beauvais (CDDP de l'Oise) – Travailler avec une classe numérique :

63 Things Every Student Should Know In A Digital World 63 Things Every Student Should Know In A Digital World by Terry Heick ed note: this has been updated from a previous post It could be argued—and probably argued well—that what a student fundamentally needs to know today isn’t much different than what Tom Sawyer or Joan of Arc or Alexander the Great needed to know. Communication. Resourcefulness. Creativity. Persistence. How true this turns out to be depends on how macro you want to get. But in an increasingly connected and digital world, the things a student needs to know are indeed changing—fundamental human needs sometimes drastically redressed for an alien modern world. Of course, these are just starters. The Changing Things They Need To Know: 13 Categories & 63 Ideas Information Sources 1. 2. 3. 4. Learning Pathways 5. 6. 7. 8. Human Spaces 9. 10. 11. 12. Socializing Ideas 13. 14. 15. 16. Digital Participation 17. 18. 19. 20. Publishing Nuance 21. 22. 23. 24. Applying Technology 25. 26. 27. 28. The Always-On Audience 29. 30. 31. 32. Social Rules

Ge Teach: comparare mappe geografiche Una risorsa davvero interessante per comparare mappe è Ge Teach. Si tratta di un'applicazione che consente di suddividere lo schermo in 2 parti e di visualizzare la stessa area geografica utilizzando rappresentazioni tematiche diverse. Potete ad esempio esplorare un continente, visualizzando contestualmente la carta fisica e quella dei climi, oppure decidere di visualizzare la carta della tettonica a placche, quella delle temperature e molte altre ancora. Ge Teach utilizza come layer le mappe API di Google ed incorpora tutti gli strumenti di disegno, demarcazione e misurazione con cui è possibile scrivere e apporre etichette direttamente sulle mappe. Ottimo strumento per abituare gli studenti al confronto di dati diversi nella lettura di una mappa geografica. Fonte: www.freetech4teachers.com/ Articoli correlati

retapedia / Curating Content for 21st Century Learning <<<Back to NMSTE Landing Page Presenters Susie Bussmann and Sandy Johnson The ever increasing tsunami of digital resources require educators and students be skilled curators of all types of content. Useful tools like Learn.ist, Diigo, Scoop.It, and Twitter combined with skills such as social bookmarking, following, tagging, and sharing, empower users to filter, organize, manage, and curate content. Digital Content Curation (DCC) It's the process of locating, gathering, organizing, and presenting digital content and presences around a specific theme or topic area. Content Curation Tools and Digital Content Curation in Teaching and Learning Teaching with Content Curation (the Journal, (Dec. 18, 2012. 21st Century School Feature). Infographic from eLearning Infographics. Digital Content Curation Strategies Digital Content Curation and 21st Century Learning

Videotutorial in italiano "Vialogues" nasce con l'esplicito intento di offrire un ambiente tale da creare e gestire discussioni intorno a un video, si tratta di uno strumento utile per il Blended Learning e la Flipped Classroom. Il nome "Vialogues" è la fusione di "Video" + "Dialogues", quindi "Vialoghi" o "Video Dialoghi". Che Cos'è? Con Vialogues si possono avviare e gestire discussioni su un video pubblicato in rete. Vialogues combina insieme due strumenti: # video: che possiamo caricare o trovare sui social media ad essi dedicati come YouTube e Vimeo; # chat testuale: che può essere avviata e moderata e organizzata in thread In aggiunta Vialogues offre anche la possibilità di inserire commenti, sondaggi, domande a risposta aperta. Per avere un'idea di cosa offra l'applicazione consiglio questo video: What is Vailogues? Videotutorial in italiano Dal momento che no ho trovato videotutorial in italiano su Vialogues ne ho realizzato uno io cercando di spiegare:

Digital Storytelling: Cos’è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza | Insegnanti 2.0 Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell’organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una struttura narrativa, in modo da ottenere un racconto costituito da molteplici elementi di vario formato (video, audio, immagini, testi, mappe, ecc.). Caratteristiche di questa tipologia comunicativa sono: # il fascino: derivante dal carattere fabulatorio che possiedono le storie, dato che si tratta, fondamentalmente, di racconti; # la ricchezza e varietà di stimoli e significati: derivanti dall’alta densità informativa e dall’amalgama di codici, formati, eventi, personaggi, informazioni, che interagiscono tra loro attraverso molteplici percorsi e diverse relazioni analogiche. # Si tratta quindi di una forma di narrazione particolarmente indicata per forme comunicative come quelle proprie del giornalismo, della politica, del marketing, dell’autobiografia e anche della didattica. 1. 2. 3. 4.1. 4.2.

Content curation tipologie | whymarghette La cura dei contenuti è una pratica molto diffusa all’interno di una content strategy e del marketing online più in generale, ma può essere utilizzata nel piccolo anche dagli appassionati che vogliono tenere monitorati specifici argomenti. La necessità di dover cambiare un apparecchio tecnologico, ad esempio, potrebbe farci diventare dei piccoli esperti qualora la nostra ricerca non si limitasse solo al prezzo e ai distributori, ma comprendesse anche le caratteristiche dei singoli componenti, le differenze tra i materiali impiegati, la compatibilità con altri sistemi operati, eccetera. Collezionare informazioni accresce nel tempo le nostre competenze sulla materia rendendoci agli occhi degli altri autorevoli in un determinato settore. Questo è solo uno dei vantaggi portato dalla content curation; un altro è attirare traffico al proprio sito o blog. Tuttavia con l’enorme produzione quotidiana di materiali non sempre di qualità, può risultare difficile individuare contenuti di valore.

Related:  apps smashing