background preloader

GUIDA - Sviluppare il Pensiero Computazionale con Scratch! – Animatori Digitali - Portale di informazione degli ADAnimatori Digitali – Portale di informazione degli AD

GUIDA - Sviluppare il Pensiero Computazionale con Scratch! – Animatori Digitali - Portale di informazione degli ADAnimatori Digitali – Portale di informazione degli AD
Scratch è uno strumento gratuito che permette di avvicinare i giovani al mondo della programmazione e del pensiero computazionale. Il software permette di creare dei racconti, delle storie interattive e di registrarne i risultati consentendone la pubblicazione. È pensato per una fascia d’età che va dagli 8 ai 16 anni Scratch è sviluppato dal Lifelong Kindergarten research group dei Media Lab dell’MIT. Lo sviluppo di Scratch è stato supportato dalla National Science Foundation, da Microsoft, dalla Intel Foundation, dalla Nokia e dai MIT Media Lab research consortia. Perché usarlo? Perché è uno strumento semplice ed intuitivo, non è obbligatorio conoscere le basi della programmazione per iniziare a realizzare un progetto e nonostante ciò permette di ottenere dei risultati soddisfacenti: ad oggi sono stati pubblicati più di 10 milioni di progetti. Si possono realizzare semplici storie digitali, ma è possibile lavorare anche a progetti più ambiziosi, date un occhiata al videogame FALCON 9!

http://www.animatoridigitali.net/guida-iniziamo-programmare-scratch/

Related:  PENSIERO COMPUTAZIONALEcodingPensiero computazionaleCODINGCoding

Progettare robot ora è un gioco da ragazzi (grazie a un italiano) Film di animazione. Giochi per ragazzi. E ora anche robot. Sì perché, già da qualche tempo, nei laboratori della Disney Research si lavora – in collaborazione con i ricercatori dell’ETH di Zurigo e della Carnegie Mellon University – per realizzare degli avveniristici robot. ⭐CREARE CON SCRATCH. Appunti a colori per ragazzi creativi. Lianka Prada - Creare con Scratch Lianka Prada 1 CREARE CON SCRATCH Appunti a colori per ragazzi creativi La mia personale raccolta di appunti semplice e pratica, indirizzata ai ragazzi, per iniziare da subito a dar vita ai propri progetti utilizzando Scratch. Lianka Prada - 2 Introduzione 3 Per i genitori 3 Introduzione 4 Per i ragazzi 4 Introduzione 5 Per i genitori e i loro figli 5 Conosciamo Scratch 6 La finestra di lavoro 7 Menu 8 Stage 9 Dov è il mio Sprite 10 Posizioni Orizzontali (asse x) 11 Posizioni Verticali (asse Y) 12 Posizioni intermedie 13 La bandierina e lo stop 14 A tutto schermo 14 Sprite 15 il protagonista della storia 16 Costumi di scena 18 La colonna sonora 20 Strumenti 22 Sfondo 23 La Scenografia 24 Musica! 27 Script 28 Libreria dei blocchi degli Sprite 29 Libreria dei blocchi per gli sfondi 30 Costruire uno script 30 forme, non solo colori 32 Agganciamo i blocchi 33 Hat blocks e situazioni 33 Stack blocks 33 Boolean Blocks 35 C blocks 36 Reporter blocks 38 Cap Blocks 39 Conclusione 40 2

Lezioni di Sistemi di elaborazione e trasmissione dell'informazione Introduzione | L'Interfaccia di Scratch | I Blocchi di Scratch | Descrizioni dei Blocchi | Appendice Scratch è un nuovo linguaggio di programmazione che semplifica la creazione di storie interattive, di giochi e di animazioni - e la condivisione sul web delle tue creazioni. Questa Guida di Riferimento offre una panoramica del programma Scratch. Un modello per il coding a scuola – CodeMOOC Non sarò breve. Per avviare un ragionamento sul coding a scuola occorre prima di tutto intendersi sul significato di alcuni termini, senza la pretesa di (ri)definirli o di fare un glossario esaustivo, ma allo scopo di adottare una convenzione che riduca il rischio di fraintendimento, almeno nell’ambito di questa riflessione. In che relazione stanno tra loro questi termini? La programmazione è una delle attività prevalenti nell’ambito dell’informatica, in quanto permette di utilizzare dispositivi esistenti (hardware) per fare cose nuove scrivendo nuovi programmi (software).

Coding in your Classroom, Now! Course Overview Questo corso è ambizioso e semplicissimo. Ha l’obiettivo di aiutarti ad introdurre il pensiero computazionale in classe attraverso il coding, usando solo attività intuitive e divertenti da proporre direttamente agli alunni. Quando affrontiamo un problema o abbiamo un’idea, spesso intuiamo la soluzione ma non siamo in grado di formularla in modo operativo per metterla in pratica. Il pensiero computazionale è proprio questo, la capacità di immaginare e descrivere un procedimento costruttivo che porti alla soluzione. Come imparare a parlare ci aiuta a formulare pensieri complessi, così il pensiero computazionale ci offre strumenti ulteriori a supporto della fantasia e della creatività.

Programmare con Scratch Il coding, come spiegato in questo articolo della bravissima Maria Filomia, è un nuovo linguaggio, uno strumento d’apprendimento che si basa sul pensiero computazionale, la possibilità di fare compiere azioni ad un computer dopo avere stabilito dei comandi. Oltre alla necessità di potenziamento dell’informatica nelle scuole, dovuta a un futuro sempre più “digitale” per tutte le professioni, l’idea alla base del coding è anche il fatto che insegnare il pensiero computazionale ai bambini migliora l’attitudine alla ricerca, alla logica, al problem solving, mette in moto l’individuazione di strategie e aiuta nello sviluppo del pensiero astratto. Con milioni di utenti registrati e attualmente più di 40 lingue a disposizione, la piattaforma più conosciuta in questo ambito è Scratch. In Scratch è possibile creare i propri progetti, osservare quelli degli altri, commentare, condividere e scambiarsi reciprocamente aiuto e impressioni.

Progetto Scratch a scuola Presentiamo il nostro piccolo progetto per iniziare a usare Scratch come strumento didattico nella scuola. Quest'anno introduciamo una piccola esperienza pilota, confidando di incotrare l'entusiasmo dei docenti e di poter contribuire a una nuova metodologia didattica creativa, divertente ed estremamente formativa. Il nostro programma si propone di partire nel mese di aprile.Scratch è un linguaggio di programmazione didattico e il suo ambiente di sviluppo e d'autore. Il linguaggio, ispirato alla teoria costruttivista dell'apprendimento e progettato per l'insegnamento della programmazione tramite primitive visive, è adatto a studenti, insegnanti e genitori, ed utilizzabile per progetti pedagogici e di intrattenimento che spaziano dalla matematica alla scienza, consentendo la realizzazione di simulazioni, visualizzazione di esperimenti, animazioni, musica, arte interattiva, e semplici giochi. Obiettivi del progetto

Disegniamo una figura geometrica con scratch – Coding e pensiero computazionale Il disegno assistito e programmato è una delle attività che consentono di applicare bene il pensiero computaizonale. Ciò anche per via del fatto che esso ci da un risultato immediato, visivo e si presta anche a diverse varianti. Ho proposto diverse volte questa attività sia nei corsi per i docenti sia in classe con gli alunni. L’obiettivo principale è quello di muovere una penna programmata usando delle semplici istruzioni che le consentano di disegnare figure geometriche come poligoni regolari.

DotBot S – il piccolo robot per i vostri primi esperimenti di coding con Arduino Mio figlio: “papà ma non è che tu sei un po’ fissato per la robotica?” Io: “sicuramente figlio! Ma io al tuo Pokémon Go preferisco DotBot” Le avventure di DotBot continuano… Scratch Lab@Canalescuola meet | share | learn "ScratchLab@Canalescuola" Laboratorio italiano di ricerca e sperimentazione dell'uso di Scratch nella pratica didattica Cosa è Scratch: Scratch è un software gratuito basato su un linguaggio di programmazione a blocchi che permette anche ai bambini più piccoli di creare storie interattive, animazioni, giochi, musiche e prodotti artistici. Utilizzare Scratch significa utilizzare la logica e la creatività per incastrare tra di loro dei blocchi con funzioni differenti e realizzare oggetti multimediali.

Pensiero computazionale, definizione e significato Pensiero computazionale: definizione e significato di un concetto che sta registrando un interesse crescente, nella scuola e non solo. Il pensiero computazionale è una abilità che andrebbe sviluppata sin da bambini, a scuola, perché aiuta a pensare meglio, in modo originale e mai ripetitivo. Cerchiamo di scoprire insieme il perché. Pensiero computazionale, definizione Per pensiero computazionale si intende una attitudine mentale, un processo mentale che consente di di risolvere problemi di varia natura seguendo metodi e strumenti specifici. Pensiero computazionale, significato

Il senso profondo del pensiero computazionale Ho dato un titolo inglese a un libro in italiano. Può sembrare una scelta discutibile, ma non è colpa mia, è colpa del coding. Coding è un termine inglese che ho deciso di non tradurre per riempirlo del significato che di fatto ha assunto negli ultimi anni in Italia e nel mondo, o almeno del significato che ha assunto per me.

Google ha raccolto tutti i suoi programmi per insegnare il coding in un unico... L’annuncio è stato dato qualche giorno fa direttamente dal blog di Google for Education, la sezione del colosso di Mountain View che si occupa di offrire strumenti e programmi per insegnanti e studenti. Google ha lanciato il suo nuovo sito “Computer Science Edu”, ovvero un portale che raccoglie tutte le risorse per l’insegnamento del coding e delle materie relative all’informatica e alla tecnologia. “L’interesse per la programmazione informatica sta crescendo – scrive Chris Stephenson, a capo dei programmi per il coding di Google Edu – persino il presidente degli Stati Uniti Obama ha sottolineato l’importanza di dare a ogni studente l’opportunità di imparare la programmazione”. Stephenson, nell’enfatizzare l’impegno di Google nello sviluppare programmi che aiutino l’apprendimento e l’insegnamento dell’informatica, annuncia la decisione di aprire una piattaforma la CS EDU website dove gli insegnanti possano trovare tutte le iniziative di Google relative all’insegnamento del coding.

maggio 2016 – steve's Che cos’è? Per chi avesse bisogno di una rinfrescata veloce, coding significa letteralmente “l’attività di scrivere codice sorgente”, che è uno dei quasi-sinonimi di “programmare”. Quasi, perché programmare può significare anche analizzare, progettare, verificare, integrare un codice sorgente, mentre coding fa riferimento solo alla scrittura del codice. Così coder è un quasi-sinonimo di programmer, developer. Con “coding”, in questo momento e in Italia, ci si riferisce però alle attività di introduzione dei bambini alla programmazione, attraverso ambienti di programmazione visuale, cioè in cui paradossalmente non serve (anche se è possibile) scrivere il codice, ma è sufficiente posizionare oggetti simbolici che stanno al posto di operatori, variabili, condizioni.

Related: