background preloader

Engage Me!

http://www.youtube.com/watch?v=ZokqjjIy77Y

Related:  scuola e didatticatecnologia

Learning object Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Un learning object (sinteticamente noto come LO dal relativo acronimo) è una unità di istruzione per l'e-learning, riutilizzabile. I learning object costituiscono particolari tipi di risorse di apprendimento autoconsistenti, dotate di modularità, reperibilità, riusabilità e interoperabilità, che ne consentono la possibilità di impiego in contesti diversi. Lo sviluppo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione ha avuto significative ripercussioni anche sulle modalità di apprendimento, stimolando la formazione di nuove risorse didattiche. A questo proposito, spesso si ritiene che l’approccio pragmatico/produttivo dell’e-learning, finalizzato al risparmio di tempi e costi nella fase di progettazione e produzione dei materiali didattici, sia l’orientamento fondante che ne ha la realizzazione di LO. Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Ferrovia Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Con il termine ferrovia (o strada ferrata) s'intende generalmente l'infrastruttura di trasporto terrestre, idonea alla circolazione di treni. Per estensione, la medesima parola assume anche il significato di "linea ferroviaria" o di "sistema ferroviario", indicando in quest'ultimo caso tutte le infrastrutture, la tecnologia ed il personale, necessari a garantire la circolazione dei treni sulle linee ferroviarie. DISABILI Cosa sono i BES? Con la sigla BES facciamo riferimento ai Bisogni Educativi Speciali e, in modo particolare, a tutti quegli alunni che presentano delle difficoltà che richiedono interventi individualizzati. Il termine “speciale”, soprattutto quando si parla di disabilità, potrebbe far pensare a qualcosa di diverso dal solito, che “devia” dalla norma, che si allontana dalla così detta “normalità”, e per questo motivo riconducibile a qualcosa di negativo, che ha bisogno di sostegno, a qualcosa che non pare essere perfetto e che presenta sempre qualche aspetto deficitario. Considerando il rovescio della medaglia, potremmo, però, reputare “speciale” tutto ciò che ha bisogno di competenze e risorse migliori, più efficaci, speciali appunto. Avere Bisogni Educativi Speciali non significa obbligatoriamente avere una diagnosi medica e/o psicologica, ma, come si accennava sopra, essere in una situazione di difficoltà e ricorrere ad un intervento mirato, personalizzato.

PEOPLE MOVER COME FUNZIONA www.funivie.org I People mover sono sistemi di trasporto terrestre nei quali le vetture corrono su rotaie tramite pneumatici e vengono trainate da una fune; praticamente riprendono il concetto delle funicolari. Esistono due tipologie di impianto, il sistema Cable liner shuttle dove le vetture compiono servizio a va e vieni e sono fissate permanentemente alla fune (sistema funicolare): E il sistema Cable liner automatico dove molte vetture sono agganciate automaticamente alla fune traente riprendendo il concetto di funzionamento di una cabinovia. Nel People Mover realizzato a Birmingham da Doppelmayr il sistema è composto da due treni composti da due vagoni per una portata complessiva di 54 persone. La capacità oraria è di 804 persone all'ora per direzione. I treni raggiungono la velocità di 10 metri/secondo con un tempo di viaggio di 91 secondi

Tassonomia di Bloom TASSONOMIA DEGLI OBIETTIVI EDUCATIVI (Taxonomy of Educational Objectives) Area Cognitiva (B.S. Bloom, Handbook I. Cognitive Domain,1956) Area Affettiva Pistoia: il Comune presenta il progetto del museo dei treni storici. Sorgerà sulle vecchie officine : Ferpress (FERPRESS) – Pistoia 14 SET – E’ stata presentata ieri mattina nel corso di una conferenza stampa la proposta preliminare per la realizzazione di un parco museo dei treni storici attraverso la riconversione e il rilancio del deposito rotabili di Pistoia. Erano presenti l’assessore all’urbanistica del comune di Pistoia Silvia Ginanni e gli autori dello studio, l’architetto Gianluca Giovannelli e lo storico Andrea Ottanelli. Il progetto – informa un comunicato della Giuta pistoiese – completa il protocollo d’accordo proposto a Sistemi Urbani, la società che si occupa della gestione del patrimonio immobiliare di Ferrovie dello Stato, per la concessione dell’uso ai fini dell’istituzione di un “parco museo dei treni storici”. Le opportunità didattiche ed educative rivolte, in primo luogo, al mondo della scuola, oltre che ad appassionati del settore sono innumerevoli.

sito ufficiale Lucio Guasti, uno dei massimi studiosi della teoria degli standards. Ha condotto, per anni, per conto del MIUR, una ricerca sulla "Riorganizzazione e potenziamento dell'educazione degli adulti". A lui il difficile compito di rispondere alle domande più diffuse in materia di standard e competenze. Cosa sono gli standard e per cosa si caratterizzano? Credo, preliminarmente, di poter dire che è difficile definire lo standard perché, come per altre parole che hanno aumentato la loro diffusione e utilizzazione in diversi settori culturali, il suo contenuto è diventato polisemico. Ciò nonostante, delimitando il campo, si può sostenere che lo standard nei processi formativi è descrivibile come l’insieme coordinato e integrato di due elementi, il concetto e l’operatorietà.

Nuovo Parco Museo dei Treni Storici a Pistoia E’ fatta. E’ stato infine presentato ufficialmente alla stampa il Progetto per la realizzazione di uno splendido Parco Museo dei Treni Storici a Pistoia, attraverso la riconversione e il rilancio del deposito rotabili della città. Il futuro Parco Museo si estenderà su una superficie di oltre 23mila metri quadrati dei quali 20mila per finalità espositive. Un’area enorme ma assolutamente necessaria perché il Progetto prevede un’esposizione permanente e un’officina per il restauro e la manutenzione dei treni storici. E’ al mondo della scuola, oltre che agli innumerevoli appassionati del settore, che si rivolge il nuovo Museo con spazi e attrezzature per attività didattico – educative (aule, spazi per proiezione di audiovisivi e ospitare conferenze) e un’ampia area espositiva dotata di Punto Informativo, percorso attrezzato, servizi, book shop, caffetteria che rappresenteranno -in futuro- anche una discreta dimensione economica.

ARCS Modello di Motivational Design (Keller) Il modello ARCS è un approccio basato sul problem solving, per la progettazione degli aspetti motivazionali di ambienti di apprendimento. (Keller,1987). Il modello si costituisce di due parti principali: Il primo è un insieme di categorie che rappresentano i componenti della motivazione. DEPOSITO ROTABILI STORICI La storia del Deposito Rotabili Storici: Aperto all’esercizio nel 1864 il Deposito Locomotive di Pistoia ha visto il passaggio di molte macchine a vapore, con la presenza della Linea Porrettana, ardua via ferrata che collega nord e sud d’Italia attraverso la catena dell’Appennino, e l’elettrificazione degli anni ’30, con l’assegnazione dei gruppi E551 – E554. E’ stato un deposito molto attivo ed efficiente, fino al graduale declino avvenuto con l’apertura della linea direttissima Prato-Bologna. Foto Storica del deposito databile intorno al 1850 (Archivio FS).

Il Regolamento sulla valutazione (D.P.R. n. 122/2009): Avvertenze per l'uso Il Regolamento sulla valutazione (D.P.R. n. 122/2009): Avvertenze per l'uso Dopo la stressante e vana attesa nell’ultimo periodo dell’attività didattica dell’anno scolastico passato, a ridosso degli scrutini e degli esami, che procurò tanta (e inutile) apprensione a dirigenti e insegnanti, il regolamento di coordinamento delle norme sulla valutazione degli alunni è finalmente diventato norma dello Stato, con la pubblicazione avvenuta sulla Gazzetta Ufficiale n. 191 del 19-8-2009, come D.P.R. n. 122 del 22 giugno 2009. La pubblicazione in pieno periodo feriale del documento, unita alla serie di incertezze ed equivoci sulla valutazione, riscontrati anche recentemente, mi fanno ritenere che non sia affatto inutile un minimo di riflessione sulle norme in esso contenute, le quali dispiegano ora tutta la loro efficacia e richiedono un'attenta applicazione e anche l'adozione di interventi tempestivi da parte delle scuole. Per tutti i gradi di scuola

Related:  Learning in the 21st Century