background preloader

Google Maps

Google Maps
Related:  La rappresentazione dello spazio

KTurtle KTurtle Description KTurtle is an educational programming environment for the KDE Desktop. KTurtle aims to make programming as easy and touchable as possible, and therefore can be used to teach kids the basics of math, geometry and... programming. The programming language used in KTurtle is loosely based on Logo. Current Development The next release of KDE will be KDE 4.4, this release is currently in development. A lot of things changed in this version of KTurtle in KDE 4. To build the development version of KTurtle have a look at the obtain page. There is also a KTurtle google group to discuss current KTurtle development issues. Latest News more news... Screenshots Some screenshots to give you an idea of the possibilities of KTurtle:

Getting Started Got five minutes? Share your thoughts about Firefox by filling out this survey. Thanks for your time! Got five minutes? Share your thoughts about Firefox by filling out this survey. Welcome to Firefox! By default, Firefox gives you access to great content every time you open a new tab. Whether you know the exact web address or just searching, the unified Awesome Bar handles it all. Find a really great web page? Browse the Internet without saving any information on your computer about which sites and pages you’ve visited. Click the menu button and then click New Private Window. Set up Firefox Accounts so you can take your browsing information with you wherever you go. , choose Sign in to Sync and follow the instructions to create your account. Choose the page that opens when you start Firefox or click the Home button. Open a tab with the web page you want to use as your home page. Click the menu button and choose Customize…. More options can be found in the home page article.

CommunityWalk - make your own map, build interactive maps, create a map with photos, videos, more Flay.Com Esperienza didattica cl.1 Valutazione Uno degli elementi maggiormente caratterizzanti dell’esperienza, realizzata nel corrente anno scolastico è l’aver affrontato la progettazione con una visione curricolare per competenze del processo messo in atto. La progettazione per competenze risulta poliedrica, flessibile, modulabile, diversificabile; richiede metodologie plurali e integrate, che rendono l’intervento didattico meno generalizzabile e impersonale. Il percorso si configura come realizzazione di una parte di curricolo in continuità con quanto avviato nello scorso anno scolastico. Un altro elemento importante che il percorso ha messo in rilievo, è lo sviluppo della capacità dell’osservare. Afferma L. cogliere certi mutamenti che egli può produrre nello spazio percettivo spostando il proprio punto di vista; cogliere e rappresentare la diversa prospettiva di chi occupa un punto diverso nello spazio; cogliere e rappresentare i rapporti spaziali topologici, proiettivi, euclidei.”

Normativa Nelle Indicazioni per il curricolo la geografia si configura come disciplina “attenta al presente”. Offre possibilità per “leggere e interpretare fatti”. Risulta fondamentale fin dai primi anni di scuola, adottando un “approccio senso-percettivo all’ambiente circostante, attraverso una esplorazione consapevole del contesto e opera in stretta connessione con le scienze motorie”. Consente agli alunni il passaggio graduale dalla costruzione delle “proprie geografie” alla lettura ed interpretazione di contesti, da quelli locali a quelli mondiali. La geografia è una disciplina che collabora e si interconnette con altre discipline. Utilizza, infatti, linguaggi verbali, numerici e artistici: “gli alunni imparano a utilizzare il linguaggio della geo-graficità, che è l’espressione grafica dell’intelligenza visivo-spaziale e, quindi, apprendono a usare grafici e modelli, per la descrizione e l’interpretazione sia di sistemi territoriali, sia di fenomeni storico/sociali.”

Finalità e competenze Sviluppare negli alunni le capacità di: • analizzare, elaborare e trasformare gli oggetti dell'esperienza • interpretare e muoversi all'interno di mondi diversi: il mondo percettivo/sensoriale, il mondo simbolico, il mondo ludico/simulativo, il mondo codificato, il mondo delle regole e delle routine. Gli alunni hanno il compito di riconoscere i ruoli e le funzioni nella propria vita a scuola, attraverso l’esplorazione e la scoperta graduale dello spazio e dell’ambiente, delle regole per migliorare lo stare bene proprio e altrui, in attività di gioco e di simulazione. Il percorso documentato tiene conto di una visione curricolare prevedendo, in particolare, lo sviluppo graduale e autonomo di comportamenti sociali e relazionali in interazione con le competenze chiave per la cittadinanza che possono essere così declinate con particolare attenzione all’ambito geografico al termine del ciclo di istruzione: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.

Percorso: la rapppresentazione dello spazio Il percorso svolto in una classe seconda ha tenuto conto della realtà di contesto presente nella classe. Gli alunni sono 16. C’è un alunno certificato inseritosi quest’anno scolastico e, dal Marocco, a dicembre è arrivata una bambina. La provenienza degli altri alunni della classe è diversificata: hanno frequentato cinque scuole dell’infanzia diverse e abitano in borghi distanti ed isolati tra loro. La classe, infatti, raccoglie i bambini che provengono dal Comune di Maniago, nella zona posta a sud, in area a più forte urbanizzazione, dalla frazione di Campagna e da quella del Dandolo, in aree rurali costituite da piccoli agglomerati di case sparse e dal Comune di Frisanco a nord nella Val Colvera, costituito da borghi montani. La diversa realtà di provenienza abitativa degli alunni costituisce un elemento a favore per affrontare in termini più ampi l’approccio allo studio e alla scoperta del territorio locale e del paesaggio. Per facilità il percorso viene suddiviso in tre fasi:

Curricolo Circolo Didattico Maniago (PN) Il Curricolo del Circolo Didattico di Maniago è costituito dall'insieme integrato e organizzato delle possibilità formative offerte e dalle modalità intenzionali di condurre e predisporre processi di apprendimento/insegnamento. Il Curricolo è un documento condiviso, generale e flessibile. Il curricolo fa riferimento alle "Indicazioni per il curricolo" 2007 e alle competenze chiave declinate nel D.M 139/2007. Esso si compone di: COMPETENZE CHIAVE: mappa generale ordinata sulla base dei campi di sviluppo COMPETENZE CHIAVE: mappa generale con INDICATORI CURRICOLO PER COMPETENZE CHIAVE (Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria): Suddivisione in campi di sviluppo: COSTRUZIONE DI SE' - RELAZIONE CON GLI ALTRI - RAPPORTO CON LA REALTA' Indicatori: consentono di isolare l'azione cognitiva prevalente all'interno della/e competenza/e individuate e di facilitare il processo progettuale e valutativo. CURRICOLO PER CAMPI D'ESPERIENZA E DISCIPLINE (Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria):

Un'idea per la geografia

Related: