background preloader

Didattica: Home Page

Didattica: Home Page

http://www.didattica.org/

Related:  e-learning, online learningangelasaladinodidattica

Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index Sussidi didattici per la secondaria di 1° grado (e per le quarte e le quinte) °°° CDD - Contenuti Didattici Digitali (interattivi) per pc, tablet e smartphone. ° Geografia: Il Volga; Monti , curve di livello e profilo altimetrico ° Momenti scolastici Serie di esercitazioni per favorire la conoscenza degli aspetti morfologici della Terra. Che cosa è un testo letterario Che cos’è un testo? Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un messaggio: proprio come i fili del telaio che, intrecciandosi secondo lo schema imposto dalla macchina, formano un determinato tessuto. Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente.

Digital Storytelling: Cos’è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell’organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una struttura narrativa, in modo da ottenere un racconto costituito da molteplici elementi di vario formato (video, audio, immagini, testi, mappe, ecc.). Caratteristiche di questa tipologia comunicativa sono: # il fascino: derivante dal carattere fabulatorio che possiedono le storie, dato che si tratta, fondamentalmente, di racconti; # la ricchezza e varietà di stimoli e significati: derivanti dall’alta densità informativa e dall’amalgama di codici, formati, eventi, personaggi, informazioni, che interagiscono tra loro attraverso molteplici percorsi e diverse relazioni analogiche. # Si tratta quindi di una forma di narrazione particolarmente indicata per forme comunicative come quelle proprie del giornalismo, della politica, del marketing, dell’autobiografia e anche della didattica. 1. 2.

Magnum Opus. indire.it Il webquest è una metodologia didattica formalizzata nel 1995 da Bernie Dodge della San Diego State University e successivamente perfezionata da Tom March a partire dalle teorie pedagogiche del costruttivismo e dell’apprendimento cooperativo. Essa si basa sull’uso del computer e di internet e ha lo scopo di sviluppare nell’allievo delle capacità di analisi, sintesi e valutazione. Il discente, attraverso una ricerca “guidata” in internet su siti preselezionati dal docente, deve svolgere un compito (ricerca-azione) che parte dalla rielaborazione delle informazioni raccolte per arrivare alla realizzazione di un prodotto finale, che può essere un “oggetto multimediale”, un testo, una presentazione o qualsiasi altra elaborazione. L’esercitazione può essere creata utilizzando uno dei tanti siti gratuiti e template disponibili in internet.

LE ORIGINI DEL GIALLO IN ITALIA … di Sabina Marchesi … Dire Giallo, da sempre in Italia, vuol dire Mondadori. Ed è a questa fortunata collana, datata 1929, che dobbiamo la connotazione di un genere inconfondibile. Il filone prende il nome dalle copertine della Collana I Libri Gialli inaugurata e fortemente voluta, con rara intuizione editoriale, da Arnoldo Mondadori in persona. Il primo romanzo pubblicato in questa collana è “La strana morte del signor Benson” di S.S. Digital storytelling a scuola Il MOOC “Digital Storytelling a scuola” affronta il tema del narrare storie attraverso le tecnologie digitali nella sua doppia valenza, didattica e comunicativa. Il messaggio fondamentale è che non necessariamente queste due dimensioni – la qualità comunicativa del risultato finale e la qualità dell’impatto didattico – si sviluppano in armonia. Trattandosi infatti di un’attività che si svolge a scuola, con una classe o un gruppo di studenti, il coinvolgimento di tutti può portare a un risultato non perfetto ma didatticamente efficace, mentre all’inverso il coinvolgimento dei migliori può portare a un risultato più raffinato ma meno “inclusivo”. Il modulo conduce attraverso un ideale percorso di creazione di un artefatto multimediale comunicativo discutendo al contempo le possibili scelte di implementazione didattica e i conseguenti benefici. Scarica la descrizione completa del corso Al termine del corso, i partecipanti

Notre Dame: project manager si diventa, studiando solo sull’iPad Se sei uno studente del corso di Project Management con il prof. Corey Angst, dell’Università di Notre Dame, e vuoi prendere in prestito i libri dell’esame, non stupirti se la bibliotecaria ti consegna un bell’iPad! Il corso di Project Management, dalla durata di 6 settimane e composto da 40 studenti, ha come unico libro l’iPad, considerato dal docente un ottimo strumento di apprendimento, con cui gli studenti devono al più presto prendere confidenza e utilizzarlo per lavorare in gruppo. Insomma, i manager di domani non possono arrivare impreparati nel mondo del lavoro, e non possono trascurare uno strumento come questo mentre riempiono la cassetta degli attrezzi, che saranno necessari quando arriverà il momento di guidare e gestire il loro futuri team. L’iniziativa ricorda gli studenti dei telefilm americani che, per il compito di scienze, devono portare a casa un criceto o una piantina e prendersi cura di loro, o la moda di qualche anno fa del tamagotchi.

Indicazioni Nazionali: punti essenziali per una didattica in continuità – di Rosella Tirico Con l’avvicendarsi delle diverse Indicazioni Nazionali e degli Orientamenti programmatici europei e mondiali, pubblicati in questo ultimo decennio, si potrebbe avere l’impressione che il curricolo corra il rischio di appiattirsi su scelte predeterminate a livello nazionale/internazionale e comunque condizionate dai contesti sociali vicini e lontani e che tenda a perdere forza e consistenza l’autonomia dell’insegnamento e delle singole istituzioni scolastiche, la cui unica preoccupazione è raggiungere i Traguardi, le Competenze Chiave europee ed il successo formativo. Non dobbiamo dimenticare, però, che i Documenti nazionali costituiscono un punto di riferimento imprescindibile, ma sono un testo aperto nella realizzazione del processo educativo che vede assoluti protagonisti gli alunni, le famiglie ed i docenti. Elementi essenziali per un curricolo in continuità. Profilo e certificazione delle competenze. Punti di riferimento essenziali e significativi.

A List of The Best Free Digital Storytelling Tools for Teachers 1- ZimmerTwins It is all about creative storytelling. ZimmerTwins is a web2.0 tool that allows students to give vent to their imaginative powers and exercise their storytelling skills from early stages to advances ones. 10 Golden Lessons from Albert Einstein Every day I remind myself that my inner and outer life are based on the labors of other men, living and dead, and that I must exert myself in order to give in the same measure as I have received and am still receiving - Albert Einstein Albert Einstein was an amazing physicist. He figured out so many universal principles and equations that he was way ahead of his fellow scientists at any point of time. But he is also remembered for another thing; a quality which made people call him a genius: his words.

Storia Cinque falsi luoghi comuni su Cristoforo Colombo È vero che Cristoforo Colombo dimostrò per la prima volta che la Terra non è piatta? O che ha portato la sifilide in Europa? I luoghi comuni sul più discusso esploratore di tutti i tempi. I Sapiens in Asia già 100 mila anni fa? Lo proverebbe il ritrovamento, in una grotta cinese, di 47 denti umani risalenti a 120 mila - 80 mila anni fa. 18 Free Digital Storytelling Tools For Teachers And Students - eLearning Industry Editor's note: We have originally written and published this article in February 2013. Thanks to your useful suggestions and our own following of the latest developments in the fast paced field of technology, we have updated this piece in November 2015 in the hope that you will keep finding it useful. Thank you for sharing! Stories are important.

40 websites that will make you cleverer right now The indexed web contains an incredible 14 billion pages. But only a tiny fraction help you improve your brain power. Here are 40 of the best.

Related: