background preloader

Lim

Lim

Slimteam.it LIM: La Scuola con la LIM Digital Education Day - 27 Maggio 2015 Letteratura italiana Per "letteratura italiana" intendiamo un campo vastissimo di opere, autori, testi e scritti che coprono un larghissimo arco cronologico, che va dal Duecento ai giorni nostri. In tale accezione, la storia della letteratura si intreccia indissolubilmente con la storia della lingua (e quindi con l'emersione del volgare italiano dal latino e con la sua evoluzione come lingua letteraria e poi come lingua dell'Italia unita), con la storia della cultura (in cui si alternano periodi di prestigio e di egemonia della Penisola e altri di declino sociale ed artistico) e con la storia economico-politica (che in certi frangenti orienta e condiziona la visione del mondo degli scrittori). lezioni Forse potrebbero interessarti: domande Registrati per ricevere le notifiche dai tuoi amici! Registrati per scegliere le tue lezioni preferite!

re » Blog Archive » PKM – Personal Knowledge Management: cosa vuol dire essere una persona istruita nel XXI secolo? 26 febbraio 2010| di M. E. Cigognini, Laboratorio di Psicologia dell'Istruzione, Dipartimento di Psicologia, Università degli studi di Trieste Abstract: Cosa vuol dire essere una persona istruita nel XXI secolo? Parole chiave: apprendimento distribuito, ambienti sociali in rete, gestione della propria conoscenza digitale, set di competenze e abilità per chi apprende nel XXI secolo, apprendere ad apprendere, metodi e approcci di progettazione formativa. Summary: What does it mean to be a 21st century digital literate ? Key-words: networked learning, social networking environment, PKM ‒ Personal Knowledge Management, literacy, competencies and skills for learner 21st, learning to learn, learning design methods and approaches. Introduzione Cosa significherà essere una persona istruita nel XXI secolo? Fig. 1 Le competenze di Personal Knowledge Management nei processi d’apprendimento del learning 2.0 (fonte: Cigognini et al., 2007). 1.

Interactive Learning Sites for Education - Home Smart school, progettare la nuova concezione dell'edilizia scolastica - News Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli.

Dino Campana da: L'Approdo, Gennaio - Marzo 1952 La redazione ringrazia l'amico Silvano Tognacci per averci fornito questo importante documento. Se uno torna col pensiero agli anni della formazione, in Italia, d'un nuovo senso della poesia, è colpito al vederli, così brevi anni, ingombri di tanti morti; e tutti morti giovani, o assai giovani : Corazzini, Michelstaedter, Gozzano, Locchi, Onofri, Bastianelli, Boine, Serra, Slataper. Dino Campana non fu tra i più gio­vani, relativamente alla morte materiale; ma gli anni da lui passati, fra il 1918 e il decesso nel 1932, in uno spedale psichiatrico, furono anni di morte. Quanto sorprendente e quasi mitologica era stata l'apparizione, fra le scomparse più tra­giche fu quella di Dino Campana. Ho conosciuto alcuni poeti, nostrani e forestieri. Non so di che specie egli fosse; se superiore o inferiore alla comune nostra; certo è ch'era di altra specie. L'atto del poetare proveniva in lui da un incanto di realtà schiettissimo.

The 101 Most Useful Websites on the Internet Here are the most useful websites on the Internet that will make you smarter, increase productivity and help you learn new skills. These incredibly useful websites solve at least one problem really well. And they all have cool URLs that are easy to memorize thus saving you a trip to Google. Also see: The Best Android Apps Also see: The Best Mac Apps and Utilities seatguru.com – consult this site before choosing a seat for your next flight.webmakerapp.com — an offline playground for building web projects in HTML, CSS and JavaScript. See: The Most Useful Tools for Programmers Also see: The Best Add-ons for Gmail, Docs and Sheets whereami — find the postal address of your current location on Google maps.sway.com — create and share interactive reports, newsletters, presentations, and for storytelling. Also see: The Best Websites to Learn Coding

Siti per insegnare con la L.I.M. qui puoi trovare una rassegna interessante e completa di siti ed esempi per condurre una lezione utilizzando la LIM. L'autore del Knol (sito gratuito in cui si può condividere materiali e documenti di qualsiasi genere) è Daniele Barca. Ognuno può fare liberamente un KNOL. Google mette a disposizione la propria piattaforma. Basta digitare su google: google knol e appaiono tutte le facili istruzioni per crearlo. Qui puoi trovare le regole costruttive per costruire un WEBQUEST. Interactive Algebra è un sito web in inglese che può essere utilizzato per il ripasso di Algebra. La versione è di prova per 30 giorni, a meno che non si inserisca il codice di attivazione fornito insieme alla lavagna SMART in dotazione alla nostra scuola.

La scuola dietro la lavagna | Società, PEM - Piazza Enciclopedia Magazine Una volta tanto, per usare una metafora, non è un ragazzo discolo ad andare dietro la lavagna ma, forse con estrema soddisfazione dei nostri adolescenti, è la scuola stessa a meritare quella collocazione. I nostri sistemi di istruzione sono, decisamente, in crisi, è sufficiente esplorare il dossier completo relativo allo Skills Outlook 2013 di ben 466 pagine (Ocse, 2013) per renderci conto di come non vi siano soltanto i problemi, pure rilevantissimi, della scarsa partecipazione e tenuta dei nostri sistemi di istruzione (dispersione e abbandono hanno ormai raggiunto percentuali che, anziché avvicinare l’Italia agli obiettivi di Europa 2020, la stanno allontanando, come è stato chiarito in un precedente articolo relativo proprio al termine “dispersione”). Il focus sulla dispersione pubblicato a giugno 2013 dal MIUR non offre un quadro migliore. Più volte ho proposto di ripensare a questa situazione partendo dalle domande che non ci facciamo più, le domande di “grado zero”.

Scienze e Didattica iS | Il laboratorio per l’apprendimento Perché le nuove tecnologie salveranno la Scuola italiana Non c’è dubbio: a salvare i futuri allievi dallo stress della scuola italiana saranno le tecnologie. Nei giorni scorsi quaranta professori appartenenti al network Athena della fondazione Pubblicità progresso, hanno lanciato un allarme: il multitasking toglie concentrazione e senso critico agli studenti. A Ricengo (Cremona) dove io insegno alla scuola primaria “Sandro Pizzi”, l’Adsl non c’è in classe. La lavagna multimediale è una sola, per poterla usare dobbiamo fare i turni. Di tanto in tanto li vedi che giocano con pezzi di carta, vanno più volte al giorno in bagno, da sempre luogo per fuggire allo stress di una monotona lezione sui Romani oppure si ritrovano al cestino, l’agorà della distrazione di ogni generazione di allievi. Anzi ragioniamo su un dato: secondo il rapporto sulla scuola in Italia 2011 della Fondazione “Giovanni Agnelli” la scuola media non piace ai nostri ragazzi. L’altro giorno nella mia quinta spiegando il Veneto.

Elenco di interventi didattici di varia tipologia, presenti su Bibliolab, per l'insegnamento dell'italiano che prevedono l'utilizzo della LIM by maramasseroni Jan 20

Related: