background preloader

Social Bookmarking spiegato da Common Craft Explained by Common Craft

Social Bookmarking spiegato da Common Craft Explained by Common Craft
Related:  Social Bookmarking

Social bookmarking Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il social bookmarking è un servizio basato sul web, dove vengono resi disponibili elenchi di segnalibri (bookmark) creati dagli utenti. Questi elenchi sono liberamente consultabili e condivisibili con gli altri utenti appartenenti alla stessa comunità virtuale. Introduzione[modifica | modifica wikitesto] Cenni storici[modifica | modifica wikitesto] Il concetto di "condivisione in rete dei bookmark" è databile verso la metà del 1999, ma le prime proposte in questo senso furono di breve durata, travolte dalla crisi che investì il comparto dell'alta tecnologia dopo il 2001. Visione d'insieme[modifica | modifica wikitesto] In un sistema di social bookmarking gli utenti registrano un catalogo di risorse Internet ritenute, a vario titolo, utili e stimolanti. La categorizzazione delle risorse avviene per mezzo di "parole chiave" (tag) liberamente e informalmente scelte dall'utente (vedi Folksonomia). Aspetti positivi[modifica | modifica wikitesto]

Delicious Pearltrees 2.0 in profondità indeepness | indeepness Certamente il cambiamento della piattaforma 1.0 alla versione 2.0 di Pearltrees a molti non è andata molto giù : la versione 1.0 si distingueva per il fatto che ogni collezione ed ogni collegamento ad essa era organizzata quasi come un albero ed i cerchi. A molti è dispiaciuto che tale piattaforma sia cambiata ,anche se, personalmente credo che sia Pearltrees 1.0 che la 2.0 avrebbero potuto felicemente convivere assieme. NB: per cancellare collezioni ed elementi nella collezione trascinate gli elementi nel cestino.

untitled Salva.link: il modo più semplice per creare liste di siti web Se avete la necessità di creare liste di siti web preferiti vi consiglio di utilizzare Salva.link, un nuovo servizio tutto italiano. Registratevi gratuitamente e da quel momento disporrete di uno spazio gratuito nel cloud dove costruire i vostri bookmarks. Il funzionamento è semplicissimo: una volta che trovate un sito web di vostro interesse è sufficiente digitare davanti all'indirizzo URL salva.link/ e avrete salvato quel sito nel vostro elenco di preferiti (ad esempio salva.link/www.robertosconocchini.it). Ma la cosa più interessante è la possibilità di archiviare i vostri indirizzi web per categorie, cosa molto utile per ricercare facilmente un sito web tra tanti archiviati. Una volta create le liste potrete anche spostare successivamente i vostri bookmark da una lista all'altra, cliccando su modifica. Altro aspetto interessante di questo servizio è la possibilità di inserire note rapide ai vostri link, per ricordarvi dei motivi per cui li avete salvati. Vai su Salva.link

creare raccolte di video, video tutorial e esempio Realizzare Video per la Didattica - Video Based Learning Come si può realizzare un video da utilizzare in ambito didattico? Dal momento che non si può pretendere che tutti i docenti divengano sceneggiatori, registi, operatori, esperti di video editing e che debbano spendere centinaia o migliaia di Euro per l'acquisto di luci, macchina da presa, microfoni, software professionali di video editing, etc., la migliore soluzione sembra sia da ricercare in tecniche di realizzazione di video educativi che siano semplici, economiche e consentano di realizzare rapidamente differenti tipologie di video utilizzabili nella pratica didattica quotidiana. Screencast e Didattica Lo Screencast o "Registrazione dello Schermo", consiste nella registrazione video di quanto avviene sullo schermo del nostro PC e nella registrazione audio del nostro commento vocale. Le Applicazioni per lo Screencast Sono numerosissime le applicazioni per realizzare video con lo screencast. Screencast-O-Matic Durata: 16:57

Listango: organizzare i propri link preferiti Ogni insegnante, nella propria esperienza di cybernauta, dovrebbe apprendere dalla formica l'abitudine di immagazzinare tutto cio' che al momento non le serve per riutilizzarlo quando ne avrà bisogno. Quante volte vi sarà capitato di incappare in una risorsa interessante che potrebbe tornarvi utile successivamente? E quante volte avrete ripensato a quella risorsa senza riuscire a trovarla quando invece è giunto il momento di farne uso? Per trasformarvi dunque in ...cyberformiche dovete assolutamente iniziare ad usare uno dei tanti servizi di bookmarking, che vi consentono di "stoccare" in maniera organizzata tutti i link che possono servirvi in classe. Uno di questi è Listango, semplice da utilizzare e molto efficace per la creazione di veri e propri reportori di risorse da utilizzare in classe. Ogni volta che vi imbatterete in una pagina web interessante sarà sufficiente cliccare quel pulsante per salvare quel link nel vostro archivio personale. Vai su Listango Articoli correlati

Bookmark Culture – Next Learning In rete come la formica… Le modalità di accesso alle informazioni sono state assolutamente rivoluzionate dalla rete. Risorse didattiche, buone pratiche, strumenti spendibili nella didattica quotidiana possono essere reperiti sia in fase di esplicita ricerca, sia attraverso le varie community dei social, sia nella libera navigazione. Capita spesso però di imbatterci in risorse che nulla hanno a che vedere con l’oggetto della nostra ricerca, ma che potranno rivelarsi utili in altri momenti. per questo, diventa assolutamente necessario imparare dalla formica a “mettere da parte” tutto ciò che incontriamo e che potrà tornarci utile in futuro. E’ vero che ogni browser propone i suoi Preferiti. Quello che vado a proporvi è un elenco di strumenti per iniziare a costruire il vostro archivio di links che potrete strutturare ed organizzare a vostro piacimento. Non si può parlare di bookmarking senza iniziare da Delicious, forse il primo grande strumento di archiviazione di indirizzi URL.

Zave: nuova piattaforma per salvare e condividere i vostri links preferiti Era da un pò di tempo che non mi capitava di segnalare nuove risorse per il social bookmarking, la pratica attraverso cui si archiviano e condividono elenchi di siti web. L'ultima nata si chiama Zave, è completamente gratuita e vi permette di gestire i collegamenti e condividere le vostre pagine Web preferite con altri utenti. Uno dei punti di forza di Zave è la sua semplicità d'uso: una volta registrati, disporrete di un profilo che vi permette di raggruppare e condividere sia i vostri links preferiti che interi archivi di siti web. Per questo, lo strumento offre la possibilità di creare diverse categorie, in modo da poter raggruppare i collegamenti in base al loro tema. Potete ad esempio decidere di archiviare i siti web per disciplina, per temi vari, o per classe, come nell'esempio dell'immagine sopra. Per impostazione predefinita, il vostro profilo sarà privato, ma potrete scegliere di renderlo pubblico. Vai su Zave Articoli correlati

Related: