background preloader

Robotica educativa

Facebook Twitter

La Robotica educativa è l'utilizzo di robot da costruire e da programmare per mettere in moto, attraverso attività ludiche, processi di problem solving e di pensiero procedurale.

RobocupJunior.

L’ITIS Pininfarina di Mocalieri (TO), socio fondatore della RoboCupJr, sta avviando l’organizzazione di una seconda edizione che porterà all’individuazione della squadra italiana da inviare alle competizioni internazionali. La RoboCupJr, il cui lo scopo è l’apprendimento tecnico scientifico per scuole secondarie e dell’obbligo, propone un evento di robotica educativa annuale strutturato in tre gare: dance, rescue e soccer. – maramasseroni

Nessie 2013: dal laboratorio di robotica alla didattica curricolare - Erasmo da Rotterdam (MI) Dettagli Il sistema "Taos1401 + display lcd a colori" funzione correttamente con una precisione nella misurazione molto più eleventa e può essere integrato stabilmente in Nessie 2012.

Nessie2013 è la quinta generazione di robot auto-costruiti all’interno del Laboratorio Permanente di Robotica Didattica dell’ITCS Erasmo da Rotterdam di Bollate. Esso rappresenta la sintesi del percorso didattico seguito in cinque anni di sperimentazione di un progetto di Robotica Educativa – maramasseroni

Il modulo da noi impiegato è fornito come "daugther board" della scheda madre del kit di valutazione TSL1401-EVM, offerto da Parallax/ Taos, ma può essere utilizzato come circuito d'interfaccia per qualunque sistema di elaborazione digitale.

Nessie 2013: dal laboratorio di robotica alla didattica curricolare - Erasmo da Rotterdam (MI)

TSL1401-DB abbina il sensore della Taos con un obiettivo ottico di lunghezza focale di 7,9 mm e di apertura pari a f2.4; l'angolo d'inquadratura è di 53° e riesca a mettere a fuoco da 2,5 mm all'infinito. Questo particolare valore dell'angolo consente di avere la lunghezza "L" del segmento inquadrato circa uguale alla distanza "D" ell'oggetto stesso dall'obiettivo (vedi Fig. 12). Un esempio pratico di ciòche si può ottenere Nelle quattro figure della pagina precedente (Fig. 13, 14, 15, 16) si può vedere l'uscita del modulo ponendo Conclusioni Comunque, mai dire mai. La robotica educativa come metodologia di base per un apprendimento consapevole. Classeduepuntozero Tortona. Nel kit LEGO NXT è presente un blocco programmabile a cui è possibile connettere motori, attuatori e sensori.

Nell'anno scolastico 2004/2005 si sono realizzate le prime esperienze a supporto del Progetto Regionale di Ricerca educativa "Uso didattico della Robotica", per mezzo del quale è stato maggiormente analizzato l'apporto positivo, dato da alcune tecnologie, allo sviluppo cognitivo degli alunni coinvolti nella sperimentazione attuata per l'"uso didattico della robotica". Il progetto riguarda oggi alunni dai 5 agli 11 anni. Vedi presentazione dei risultati a Didamatica 2011. – maramasseroni

Generalmente si inizia a costruire dai tutorial presenti nella guida allegata al kit, ma dopo un primo approccio, è possibile procedere con l'ideazione di progetti più creativi, ideati in piccoli gruppi di lavoro.

classeduepuntozero Tortona

La fase di costruzione permetterà di realizzare concretamente i progetti ideati, provando e riprovando a costruire con i pezzi del LEGO Mindstorm NXT Education. La programmazione consentirà di ottenere robot che effettuano percorsi, che rispondono a stimoli esterni (attraverso i sensori) che sono in grado di effettuare scelte in base ad una corretta realizzazione di programmi con il software allegato al Kit.

Il lavoro che si realizza con la robotica avrà sicuramente una ricaduta interdisciplinare e sarà possibile utilizzare tutte le conoscenze già acquisite nelle diverse materie di studio: Tecnologia, Scuola primaria: robotica educativa e disabilità.

La robotica educativa come potenziale per aumentare la motivazione, l'attenzione e i livelli di apprendimento in alunni con disabilità. Per approfondimenti – maramasseroni

Linguaggi per programmare piccoli robot, loro traduttori e altre tecnologie a contorno. A. Fogazzaro Baveno Scuola di Robotica. Nell’Istituto Comprensivo “A.

Questo progetto in verticale che applica la Robotica Educativa dall’ultimo anno della scuola d’infanzia alla Scuola Secondaria di primo grado è ancora in essere presso la Rete di scuole del Piemonte costruita ad hoc. – maramasseroni

Fogazzaro” Continua anche quest’anno scolastico 2005/06 l’uso di piccoli ROBOT per far “lavorare il cervello” dei nostri alunni, per una scuola che vuole stare al passo con i tempo e che ama sperimentare nuovi metodi didattici!

A. Fogazzaro Baveno Scuola di Robotica

Le esperienze degli scorsi anni sono state apprezzate a livello nazionale, tanto che l’Istituto è stato prescelto dal MIUR per partecipare al progetto nazionale “Robot a Scuola”, e dall’IRRE Piemonte (Istituto Regionale di Ricerca Educativa) per il progetto "Uso Didattico della Robotica". Grazie anche al supporto di questi progetti si registra una partecipazione massiccia delle scuole: le tre scuole elementari (Baveno, Feriolo e Oltrefiume) e la scuola media vedono impegnati alunni e professori nell’attuazione di questo progetto per sperimentare e “giocare imparando” nuove tecniche, nuove metodologie, nuovi modi di imparare.

La Robotica NON è una materia o una disciplina o almeno NON può esserlo nella scuola primaria. Rete di scuole per la ROBOCUP JR ITALIA.

“ROBOCUP JR – ITALIA” nasce nel 2008/09, inizialmente solo per le scuole superiori ma poi gradualmente aperta al primo grado. Questa nuova avventura , ancora oggi dopo 5 anni, è in continua crescita qualitativa sia per didattica che per metodologia anche grazie a robot specifici per gli alunni di scuola infanzia e primaria. – maramasseroni

Bando Nazionale Robocop Jr Italia - 2015.


  1. maramasseroni Jan 21 2015
    L’educational robotics (Leroux, 1999) è un nuovo settore di ricerca che, ispirandosi alle elaborazioni del ben noto paradigma costruttivista (Piaget e Inhelder, 1966), successivamente rivisitato dall’approccio costruzionista di Papert (1980; 1993), considera le tecnologie robotiche come “oggetti-con-cui-pensare” (Harel e Papert, 1991). sono stati avviati laboratori sperimentali di robotica educativa in alcune scuole e università siciliane, utilizzando i robotics construction kits, scatole high tech che contengono tutti gli elementi hardware (mattoncini, ruote, ghiere) e software (interfaccia di programmazione) per realizzare organismi artificiali capaci di interagire nell’ambiente (p.e. LEGO® Mindstorms). Configurandosi come giocattoli ispezionabili i robot permettono, infatti, di “entrare dentro” i meccanismi di costruzione e montaggio fino ad arrivare a quelli di programmazione del comportamento (Ackermann, Chioccariello, Manca, Sarti, 2002).Durante tale processo, la costruzione/de-costruzione/ri-costruzione del robot, nonché la programmazione/de-programmazione/ri-programmazione del suo comportamento, secondo i continui feedback ricevuti dall’ambiente, consentono ai “progettisti” di esercitare ed incrementare varie complesse abilità cognitive.