background preloader

Altri punti di vista

Facebook Twitter

5 bufale sull’evoluzione. L'evoluzione dell'antidarwinismo.

Creazionismo (LOL)

Anti Darwinismo (mah) Esperimento su E. Coli. Fossili viventi. Il dilemma di Haldane. Evidence against evolution The HAR 1 Gene. Does the HAR1 gene disprove Evolution. No.

Does the HAR1 gene disprove Evolution

How does that disprove evolution!?! Evolution means change in allele frequency in a population over time. This demonstrates evolution happening. This is a gene that is expressed in a set of neurons during embryonic development and is crucial to the formation of the human brain. It is thought that this gene mutated and became necessary for human brain development and may be part of the reason why we are different from chimps.

For a long time, it did it's job and this gene stayed fairly stable. ========================= You are confusing the numbers. A gene that has one function historically can acquire a new role. Differences must arise for populations to change enough to become separate species. How would you answer this question? Again, why do you think this "disproves" evolution? Evolution by Natural Selection perfectly explains why there is this sequence of DNA in humans. Ignorance does not make a convincing argument. L'errore di Darwin. Le ali, che sono la peculiare caratteristica degli uccelli, rappresentano un'empasse per gli evoluzionisti.

Raccolta di sciocchezze smentite con poche parole da Fabrizio Canone – serendypity

Uno di essi, il turco Engin Korur, confessa l'impossibilità dell'evoluzione delle ali: "Il carattere comune degli occhi e delle ali è che essi possono funzionare soltanto se sono completamente sviluppati.

L'errore di Darwin

In altre parole, un occhio sviluppato solo a metà non può vedere, così come un uccello con le ali a metà non può volare. Come questi organi siano pervenuti all'essere è rimasto uno dei misteri della natura che attende di essere illuminato". L’evoluzione ideoplastica delle specie viventi. Di Enzo Pecorelli Questa ipotesi, nota pure come plasticismo evolutivo, è una teoria dichiaratamente neo-evoluzionistica che, pur accettando il principio della selezione naturale e il ruolo della genetica, si sofferma soprattutto sul possibile meccanismo di induzione delle mutazioni evolutive, suggerendone una diversa spiegazione.

L’evoluzione ideoplastica delle specie viventi

La teoria semantica dell'evoluzione - Barbieri Marcello - Libro - IBS - Bollati Boringhieri - Saggi. Scienze. La Filosofia si schiera a fianco della teoria semantica dell'evoluzione. Pseudoscienza. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pseudoscienza

Pseudoscienza è ogni teoria, metodologia, pratica che afferma di essere scientifica o vuole apparire scientifica e che tuttavia non ha alcuna aderenza al metodo scientifico (o metodo sperimentale ) [1] [2] [3] , che è alla base della scienza moderna per dimostrare le proprie affermazioni. Tra i primi ad usare il termine ci fu François Magendie [4] , pioniere della fisiologia .

Il termine deriva dal prefisso greco ψεύδω- pseudo (falso, mendace) e dal latino scientia (conoscenza). Come insegnato in alcuni corsi scientifici introduttivi, pseudoscienza è qualsiasi cosa che in superficie appare essere scientifica o che ha dei presupposti scientifici e che tuttavia contravviene ai requisiti di verificabilità richiesti dalla scienza o comunque devia sostanzialmente da altri fondamentali aspetti del metodo scientifico [2] . Microevoluzione. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Microevoluzione

La microevoluzione è il verificarsi di cambiamenti nelle frequenze alleliche in una popolazione mendeliana. Questi cambiamenti possono essere causati da diversi processi: mutazione, selezione naturale, flusso genico, deriva genetica. La Genetica delle popolazioni fornisce la struttura matematica per lo studio del processo di microevoluzione. La Genetica ecologica riguarda poi proprio l'osservazione della microevoluzione in natura.

Tipicamente, gli esempi osservabili di evoluzione sono esempi di microevoluzione; per esempio i ceppi batterici che sviluppano resistenza agli antibiotici. Scienza. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Scienza

Per scienza si intende un sistema di conoscenze , ottenute con procedimenti metodici e rigorosi e attraverso un'attività di ricerca prevalentemente organizzata, allo scopo di giungere a una descrizione, verosimile e oggettiva, della realtà e delle leggi che regolano l'occorrenza dei fenomeni. La scienza moderna si sviluppa in modo particolare dalla rivoluzione scientifica del XVI secolo con l'accumulo di conoscenze nei più svariati ambiti del sapere. La storia della scienza descrive il loro sviluppo nel tempo. Caratteristiche generali [ modifica ] Le regole che governano il procedimento di acquisizione di conoscenze scientifiche sono generalmente conosciute come metodo scientifico . Principio di falsificabilità.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Principio di falsificabilità

Quello di falsificabilità (termine ricalcato sul tedesco Fälschungsmöglichkeit , traducibile più correttamente come "inficiabilità") è il criterio formulato da Karl Popper per demarcare l'ambito delle teorie controllabili, che pertiene alla scienza , da quello delle teorie non controllabili, da Popper stesso identificato con la metafisica . [ modifica ] La metafisica, per Popper, dunque non è più un insieme di teorie e fedi prive di senso, come per il neopositivismo ; non è nemmeno la filosofia prima di Aristotele o in generale (come la si intende volgarmente) lo studio delle verità ultime e trascendenti. Essa è semplicemente ogni teoria (dotata di senso e significato) che non è scienza (ma che può, all'occasione, venire in aiuto alla scienza e al ricercatore, fornendogli idee e prospettive per inquadrare i problemi; o può addirittura, col crescere del sapere di sfondo, diventare scienza) perché non è mai falsificabile.


  1. serendypity Jul 9 2014
    Ben poco di scientificamente valido, da prendere come esercizio di confronto delle proprie conoscenze.