background preloader

Yemanja

Facebook Twitter

L’IDEA: realizzare un documentario (20 minuti circa) su Yemanjà, dea madre del Candomblé afro-brasiliano.



Qual è stato lo STIMOLO INIZIALE al progetto (motivazioni personali): ho saputo cosa rappresenta Yemanjà nel gennaio 2010, quando una mia cara amica, psicologa psicoterapeuta specializzata in Biotransenergetica, co-condusse un “Rito dell’Acqua Salata” cui partecipai. In quell’occasione preparammo delle richieste per la dea/degli obiettivi per noi stessi e li fissammo su carta; adornai il mio piccolo plico con nastri azzurri e blu e l’intero sacchetto cui li affidammo partì in seguito per raggiungere il Brasile e in particolare Bahia nel giorno della Candelora, 2 febbraio, giorno di Yemanjà. Fu un momento di svolta, importante nella mia vita. E mi colpì molto l’esistenza in Italia di una scuola di psicoterapia che si avvale anche del tesoro antico delle conoscenze sciamaniche e delle forze primordiali della natura rappresentate dalle Orixàs.

A) GLI ORIXAS
Gli africani deportati come schiavi nel continente americano portarono con sé le proprie credenze, le proprie divinità (Yoruba e Bantu), che poi si mescolarono con i dettami del cattolicesimo, religione dei dominatori, dando origine al Candomblé e all'Umbanda.
I loro dei erano gli Orixas, non da intendersi nel senso occidentale del termine: essi non sono persone divine, quanto piuttosto forze primordiali, forze naturali, principi primi.
Quanti sono gli Orixas.
Gli Orixas e gli uomini.

B) YEMANJA
Orixa dell’acqua salata, quindi del mare, ma anche del brodo primordiale nel quale la vita prese origine, da cui dea madre.
Come viene rappresentata. Cosa ama.

C) FESTA DI YEMANJA
Dove e come i suoi devoti la omaggiano il 2 febbraio di ogni anno.

Candomblé. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Candomblé

Ilê Axé Iya Nassô Oká - Tempio candomblé Il Candomblé è una religione afrobrasiliana tuttora praticata in Africa e prevalentemente in Brasile ma anche in stati vicini come l'Uruguay, il Paraguay, l'Argentina e il Venezuela e diffusa anche in alcuni paesi europei (Portogallo, Spagna, ecc.). Di origine Africana (Nigeria, Togo, Congo, ecc.) questa religione consiste nel culto degli Orixa, che non sono divinità, ma spiriti, emanazioni del Dio unico, Olorum. Gli orixas rappresentano archetipi antropologici; ad essi sono associati determinati colori, attività umane, tipi di alimenti, erbe mediche, ecc.

Essi trasmettettono agli umani axé, cioè l'energia universale che è in tutte le cose e nei viventi. Questa religione è giunta in Brasile dall'Africa, portata da sacerdoti africani e fedeli che erano stati deportati come schiavi. la parola Candomblé (di origine Bantu) sembra significasse “danze di negri", ed è anche il nome di un antico strumento. Religion: Candomblé. Orixas. Passione cieca, desiderio, tradimento, tracotanza e violenza sono generalmente i difetti di Xangò.

Orixas

Come Orixà è molto simile ad Ogùm e in certi canti sono considerati fratelli. Secondo la leggenda, originariamente Xangò ed Ogùm indossavano entrambi una collana di perline rosse; fu il vecchio Oxalufà ad incoronare Xangò come quarto re del regno di Oyò ed a mettergli una collana di sei perline bianche alternate a sei rosse, questo per segnalare la sua stirpe regale. La nascita del culto di Xangò viene tramandata con una leggenda: il re di Oyò era sempre in guerra coi popoli confinanti sui quali, alla fin fine, riusciva sempre ad avere la meglio.

Un giorno si recarono da lui due guerrieri delle città assediate: Tùnin, chiamato anche Agbalé olofa inàn, colui che scaglia frecce di fuoco e Gbonkà, alto e forte come un gigante. I due volevano che il grande re di Oyò insegnasse loro la vera arte della guerra.

Immagini Orixas

Personalità. Ciascuno di noi è retto dalle vibrazioni cosmiche degli Orixas, che hanno influenza diretta sul nostro modo di percepire la realtà, sulla nostra vita e sui nostri cammini.

Personalità

Avere cognizione di tale influenza non limita assolutamente il libero arbitrio, ma piuttosto è un utile strumento per capire meglio noi stessi, le nostre attitudini, gli ambiti in cui agiamo e ci esprimiamo meglio e, naturalmente, il nostro karma. Il Pae di Santo è in grado di identificare il quadro degli Orixas reggenti di ciascuna persona, detto "Eledà", che è così strutturato: -Abbiamo un "Orixà de cabeça" - cioè Orixà di testa, che è il nostro genitore principale, che influenza in maggior misura la nostra personalità. Solitamente è un'energia maschile per gli uomini e femminile per le donne. -Vi è un secondo Orixà genitore, di sesso opposto al primo, che va a coniugarsi col suo "sposo", completando così la perfetta dualità del Padre e della Madre celeste.

-Il terzo Orixà è detto "Adjuntò", ossia l'ausiliario. Yemanja (Orixa da Bahia) La Grande Madre Iemanjá. Iemanjá, «madre i cui figli sono pesci» (Yeyé omo ejá) è la regina del mare e la madre per eccellenza (non per niente è sincretizzata con la Madonna o, più precisamente, con “Nossa Senhora da Conceição”), dato che come da sempre è noto, l’acqua è l’origine della vita.

La Grande Madre Iemanjá

Per questo motivo viene sempre rappresentata con seni enormi, con i quali si dice allatti tutti i figli, anche quelli non suoi… ed è vero, come abbiamo già visto nelle schede precedenti. Secondo una leggenda, la più diffusa fra quante la riguardano, Iemanjá avrebbe accettato di diventare la moglie di Olofi, re di Ifé, solo dopo avergli fatto promettere che non avrebbe mai fatto alcuna allusione ai suoi grandi seni. Una sera però lui, dopo essersi ubriacato, cominciò a fare battute su di essi e la suscettibile regina, senza pensarci troppo, se ne andò. Caratteristiche Saluto: Odó Iyá Dominio: Mare.

Immagini di Yemanjà

Le celebrazioni in onore di Yemanjà. La festa per Yemanja. Ogni 2 febbraio nei paesi sudamericani si festeggia Yemanja, divinità regina del mare, protettrice dei marinai, dei naufraghi e delle donne.

La festa per Yemanja

Yemanja è una figura della mitologia Yoruba, propria del popolo omonimo dell’Africa occidentale, ricchissima di leggende, racconti, divinità (che rispecchiano caratteristiche e difetti umani), norme e rituali. Si è diffusa in Sudamerica in seguito alla tratta degli schiavi, fondendosi con credenze locali e tradizione cattolica, ed è diventata la mitologia di riferimento di alcuni culti religiosi come il Candomblè e il Vudù. Le divinità della mitologia Yoruba si chiamano Orisha: Yemanja, che viene festeggiata oggi, è la madre di tutti gli Orisha. Il suo nome deriva delle parole in lingua yoruba «Yeye emo eja», che significano «La madre i cui figli sono come pesci».

Durante il rituale in suo onore i fedeli si immergono in acqua e offrono fiori alla divinità, che si dice curi l’infertilità delle donne. Festa de Iemanjá no Rio Vermelho-Salvador. Festa de Yemanja, Rio Vermelho, February 2nd 2014. Rio tribute to Yemanja, Afro-Brazilian queen of the sea.

Il turismo e la festa di Yemanjà

Resoconti di viaggio. Un intreccio più profondo. Pier Luigi Lattuada. Medico psicoterapeuta, fondatore della Biotransenergetica.

Pier Luigi Lattuada

Nel 1981 si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano, nel 1986 si specializza in Psicologia Clinica. Dall’89 al 1993 è docente di Behavior Studies presso il campus europeo della La Jolla University di San Diego e della Southern University di New Orleans. Contemporaneamente agli studi accademici ha seguito, da un lato, una formazione in medicina tradizionale cinese, medicina omeopatica e iridologia, dall’altro un percorso formativo in terapie psicocorporee con particolare attenzione all’approccio umanistico e transpersonale.

Dal 1981 il contatto con il Brasile e le pratiche della tradizione sciamanica sudamericana gli hanno consentito di percorrere un cammino personale di trasformazione che lo ha condotto, tra l’altro, ad elaborare con Marlene Silveira, una disciplina psico-spirituale di nuova concezione: la Biotransenergetica. Cos'è la Biotransenergetica: una nuova disciplina transpersonale. Loretta illuminati pic. La psicologia transpersonale: un ponte tra scienza e tradizioni spirituali. Sede Associazione OM di Saludecio. Tante sono state le attività, gli slanci creativi, gli incontri e i progetti che abbiamo prodotto o che abbiamo trovato sul nostro cammino da quando aprimmo la sede OM di Saludecio (RN) a marzo 2012.

Sede Associazione OM di Saludecio