background preloader

Salvatoregiuliano

Facebook Twitter

Google. Google. IVANOVA© Morire di Power Point. Come gestire una Web Radio con Podomatic. Animatore digitale. Coding. L'enciclopedia libera. Designing Online Learning. Riforma sostegno: come si diventa insegnanti, 10 anni prima di chiedere passaggio su cattedra. I contenuti della riforma approvata – Orizzonte Scuola. Approvato testo di riforma sostegno. Il nuovo iter di formazione e reclutamento dei futuri docenti di sostegno della scuola secondaria è ormai divenuto realtà con l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, dei decreti attuativi della legge n. 107/2015.

Per diventare insegnante di sostegno si dovrà: partecipare al concorso, vincerlo e quindi accedere al percorso FIT. I requisiti per accedere al concorso sono i seguenti: Concorso Il concorso, per i docenti di sostegno, prevede le seguenti prove: prima prova scritta: ha l’obiettivo di valutare il grado delle conoscenze del candidato sulla specifica disciplina, scelta dall’interessato tra quelle afferenti alla classe di concorso. Il superamento della prima prova è condizione necessaria per accedere alla prova successiva;seconda prova scritta: ha l’obiettivo di valutare il grado delle conoscenze del candidato sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Percorso FIT. PNSD. PON 2014-2020, video tutorial su: costi standard, presentazione progetti e firma digitale – Orizzonte Scuola. Ptof approvato con allegati. Dinner Time. Gestione Password. Raccolte di app. Mare in Vocabolario - Treccani.

Mare s. m. [lat. mare]. – 1. La parte della superficie terrestre coperta d’acqua (ad eccezione delle acque continentali: laghi, fiumi, ecc.), e quindi, in generale, il complesso delle acque salate che circondano i continenti e le isole, oppure una parte qualsiasi di tale complesso (spesso in contrapp. a terra e cielo): si leva a mille metri sul livello del m.; solcare le ampie distese del m.; animali che abitano negli abissi, nelle profondità del m.; all’orizzonte, l’azzurro del m. si confonde con quello del cielo; aria, vento, brezza di m., che spira dal mare verso terra; le onde, il fragore, il muggito del m.; Infin che ’l mar fu sovra noi richiuso (Dante); noi siamo come il m., che riceve acqua da tutte le parti, e la torna a distribuire a tutti i fiumi (Manzoni); nuotare, tuffarsi nel m., ecc.

Competenze digitali. IPAD, TABLET e Didattica. Smarphone e didattica. SPID e carta del docente. Open Source e pubblica amministrazione - Copy. Usare Google. Online Survey. Sicurezza informatica. Quiz - Test - Questionari.

Siti scolastici. Corsi di formazione. SPID e carta del docente. Competenze digitali. SOCIAL MEDIA E COMUNICAZIONE SCOLASTICA. Sicurezza informatica. Siti scolastici. Software. Sappiamo tutti cosa vuol dire software: ma vi siete mai chiesti da dove viene questa parola inglese, così centrale nella tecnologia e nell’economia di oggi, e a quando risale? Lo spiega il suo inventore, il pioniere informatico Paul Niquette, che afferma di averla coniata per scherzo a ottobre del 1953, quando in tutti gli Stati Uniti esistevano soltanto sedici elaboratori elettronici digitali e la parola computer indicava ancora una persona addetta ai calcoli, da effettuare a mano, al massimo con l’aiuto di un regolo calcolatore.

All’epoca l’idea di considerare le istruzioni di un programma come un’entità separata rispetto ai componenti fisici del calcolatore e addirittura di poterle trasferire da un calcolatore a un altro era ancora una novità coraggiosa: i programmi, infatti, venivano impostati cambiando fisicamente dei circuiti o dei componenti della macchina. Ma torniamo a software. Fonti aggiuntive: History of Information. Animatori e Tutor Digitali. Socrative Website. Google.