background preloader

Scienze

Facebook Twitter

CENTRALI DI CARBONE. CENTRALI DI CARBONE. Energia geotermica. La geotermia è la scienza che studia l’insieme dei fenomeni naturali coinvolti nella produzione e nel trasferimento in superficie di calore accumulato nella crosta terrestre, in profondità.

Energia geotermica

L’accumulo di calore nel sottosuolo più profondo è dovuto al calore del mantello terrestre che raggiunge la crosta terrestre attraverso il magma e le acque profonde (che sono anche causa di fenomeni come le eruzioni vulcaniche, le sorgenti termali, i geyser o le fumarole) ; l’accumulo di calore in superficie è principalmente dovuto al Sole. Questo calore “naturale” può essere sfruttato per generare “energia geotermica”. Il calore della terra è fonte di energia rinnovabile inesauribile ed ecologica. I rifornimenti della terra potrebbero coprire il fabbisogno del mondo per 100.000 anni. Per sfruttare il calore della terra è importante individuare le zone dove esso è più concentrato (e economicamente utilizzabile): il serbatoio o “campo” geotermico.

Il Gusto e l'Olfatto - Parte 1 di 5. Organi di senso i cinque sensi. Gli organi di senso. ORGANI DI SENSO. Fonti di Energia Rinnovabili. È fondamentale per la tutela dell'ambiente che gli uomini imparino ad usare l'energia con parsimonia e a preferire quella prodotta da fonti rinnovabili che non provocano inquinamento e sono presenti in natura in quantità illimitata e rigenerabile nel tempo.

Fonti di Energia Rinnovabili

Le fonti di energia rinnovabili, in pratica, sono tutte quelle sorgenti che non si esauriscono in tempi paragonabili con l'attività umana e che generano la così detta energia pulita. Secondo la normativa di riferimento italiana, vengono considerate "rinnovabili":il sole, il vento, le risorse idriche, le risorse geotermiche, le maree, il moto ondoso e la trasformazione in energia elettrica dei prodotti vegetali o dei rifiuti organici e inorganici. Le fonti rinnovabili, oggigiorno, forniscono solo il 7% del fabbisogno energetico mondiale. Energia solare. Per energia solare si intende la radiazione emessa dal sole sotto forma di onde elettromagnetiche, parte visibile ai nostri occhi(quella che chiamiamo luce) e in parte visibile( radiazioni ultraviolette e infrarosse).

Energia solare

La radiazione solare è una fonte di energia rinnovabile che ha il grande vantaggio di essere disponibile in misura praticamente illimitata e di non inquinare l'ambiente. L'utilizzo di questa fonte, tuttavia, presenta alcuni svantaggi. Uno è la sua discontinuità (dovuta all'alternanza del giorno e della notte, al ciclo delle stagioni e alla variazione delle condizioni meteorologiche), che obbliga ad utilizzare sistemi di accumulo dell'energia o integrazione con degli impianti che utilizzano altre fonti energetiche. Biomasse. Energia eolica. Eolo è un personaggio della mitologia greca indicato come il re del vento, è infatti Eolo a donare a Ulisse un otre in cuoio che conteneva il vento che lo avrebbe ricondotto alla sua isola natale Itaca.

Energia eolica

Per tale motivo si definisce eolica quell'energia che sfrutta l'intensità del vento. L'energia cinetica del vento viene utilizzata per ruotare eliche o ruote, la cui energia meccanica è poi trasformabile in energia elettrica. Il suo sfruttamento, relativamente semplice e poco costoso, è attuato tramite macchine eoliche divisibili in due gruppi ben distinti in funzione del tipo di modulo base adoperato definito generatore eolico: generatori eolici ad asse verticale: indipendenti dalla direzione del vento generatori eolici ad asse orizzontale: il rotatore va orientato perpendicolarmente alla direzione del vento Lo sfruttamento dell'energia cinetica del vento è antichissimo: la navigazione a vela e i mulini a vento ne costituiscono gli esempi più significativi.

Energia dal mare. Utilizza questo modulo per inviare una mail di riferimento a questa pagina.

Energia dal mare

Ti trovi in: Energipedia - Tutto sull'Energia \ Fonti per generazione elettrica \ Rinnovabili \ Energia dal mare \ Principi di funzionamento Con il termine “energia dal mare” (oppure energia oceanica o ocean energy) si fa riferimento ad una serie di tecnologie molto diverse tra loro che sfruttano il potenziale di onde, maree, correnti e differenze di salinità e di temperatura.

Molte di queste si trovano in una fase dimostrativa, ancora lontana dall’applicabilità commerciale su ampia scala.