background preloader

Gesù: non mi interessi più?

Facebook Twitter

Quando Chris Cornell parlava dell’Eucaristia nelle sue canzoni. È morto* a 52 anni Chris Cornell, cantante delle celebri band Soundgarden e Audioslave.

Quando Chris Cornell parlava dell’Eucaristia nelle sue canzoni

Il cantante si definiva un agnostico, ma la sua vita e la sua storia religiosa furono segnate dalla sua giovinezza. Un articolo pubblicato da Catholic Link spiega che, pur essendo ateo, pregava, ha interpretato l’Ave Maria e ha anche scritto canzoni sull’Eucaristia. Pensiamo al testo di Like a Stone. Come spiega l’articolo (che riportiamo parzialmente in fondo), questa canzone racconta la storia di un uomo alla fine della sua vita, mentre legge “un libro” che è sospettosamente simile alle Scritture. Nella sua gioventù Chris Cornell ha frequentato la scuola cattolica, ma dopo quell’esperienza non si è mai avvicinato realmente ad alcuna religione.

Il mio ultimo giorno - My Last Day - Parlato in italiano (SUB ITA) Il mio ultimo giorno - My Last Day - Parlato in italiano (SUB ITA) I 12 simboli più importanti nelle catacombe cristiane. Le catacombe sono stati i primi cimiteri dei cristiani delle origini.

I 12 simboli più importanti nelle catacombe cristiane

Erano gallerie sotterranee lunghe vari chilometri, veri labirinti, in cui non solo venivano sepolti i corpi di martiri, ma eccezionalmente si svolgevano anche alcuni riti. Per questo vi si trovano anche piccoli altari. (Con imágenes) ¿Cómo se celebra la Semana Santa? Semana santa quiz. Garden tomb. Holy Sepulchre 01. ES La Pasqua come memoriale. D'avenia vocazione 7 min. Holy Sepulchre 3D Virtual Tour - Online virtual visit from your home.

Holy Sepulchre Church, Jerusalem - Jerusalem Videos. La Sindone ed il sudario di Oviedo avvolsero la stessa persona. Oggi c'è la conferma - Un nuovo studio, compiuto in Spagna dall’Università Cattolica di Murcia (UCAM) ha confermato che la Sindone di Torino e il Santo Sudario, conservato a Oviedo hanno avvolto la stessa persona.

La Sindone ed il sudario di Oviedo avvolsero la stessa persona. Oggi c'è la conferma -

Non solo: gli esami scientifici hanno rivelato che questa persona “soffrì una ferita” di tipo penetrante nel suo costato dopo che era già spirata. La concordanza con quanto raccontano i Vangeli, e in particolare quello attribuito a San Giovanni, che si pensa fosse presente nelle ultime ore di Cristo sul Golgota balza subito agli occhi. La Sacra Sindone Un gruppo di studio di medicina leglae guidato da Alfonso Sánchez Hermosilla, medico legale dell’Istituto di Medicina Legale di Murcia, direttore della Squadra di Ricerca del Centro Spagnolo di Sindonologia e consulente scientifico del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino. Vescovi d’Europa: “Aiutiamo i giovani a tirar fuori il meglio di loro stessi” – ZENIT – Italiano. “Condurre una riflessione sulle sfide dell’evangelizzazione e sull’accompagnamento dei giovani affinché, mediante il dialogo e l’incontro, e come membra vive della famiglia di Cristo, i giovani siano portatori convinti della gioia del Vangelo in tutti gli ambiti”.

Vescovi d’Europa: “Aiutiamo i giovani a tirar fuori il meglio di loro stessi” – ZENIT – Italiano

È l’incoraggiamento di Papa Francesco ai partecipanti del simposio “Accompagnare i giovani a rispondere liberamente alla chiamata di Cristo“, organizzato a Barcellona dal Consiglio delle conferenze episcopali d’Europa (Ccee). In un messaggio a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, come riferisce l’Osservatore Romano, il Pontefice saluta l’arcivescovo della città, Juan José Omella Omella, e con lui gli operatori pastorali e i giovani che da ieri, 28 marzo 2017, a venerdì saranno presenti ai lavori, alle veglie di preghiera (come quella nella chiesa di Sant’Anna), alle celebrazioni quotidiane dell’eucaristia. In apertura dei lavori è stato letto un messaggio del card. Angelo Bagnasco, presidente del Ccee. ES La Pasqua come memoriale. I 12 APOSTOLI (sul capolavoro del genio di tutti i tempi) by Maria Renzi on Prezi. Inchiesta su Gesù 1202651046788174 3. Inchiesta su Gesù. Il Santo Sepolcro restaurato torna luogo di preghiera ecumenica -

Intervista al Custode di Terra Santa, Francesco Patton, ad una settimana dalla celebrazione di ringraziamento per i lavori eseguiti, prevista per il 22 marzo.

Il Santo Sepolcro restaurato torna luogo di preghiera ecumenica -

Quasi un anno di lavori sotto la direzione di Antonia Moropoulou, docente della National Technical University di Atene, che ha coordinato uno staff di circa 30 colleghi dei vari dipartimenti del Ntua, con la consulenza dell’architetto Osama Hamdan e del professor fra Eugenio Alliata, storico e archeologo, per l’intervento di restauro di natura conservativa relativo all’edicola che sovrasta il Santo Sepolcro a Gerusalemme, il luogo della tomba di Cristo, in assoluto il più santo e più importante per tutta la cristianità. Nel corso degli ultimi lavori non sono mancati momenti di intensa emozione come accaduto nel mese di ottobre all’apertura del letto funebre con il sollevamento della lastra con ogni probabilità collocata lì dai Crociati nel 1009: la «tomba del Cristo vivente». Fonte: www.lastampa.it/vaticaninsider Una proposta. A Nazareth. La fiorita di Galilea. Entriamo nella 'Casetta della Madonna' - Nonostante caratteristiche di svantaggio, ad una vista puramente umana, Nazareth è stata scelta da Dio per germogliare il Fiore della Redenzione: il Verbo Incarnato.

A Nazareth. La fiorita di Galilea. Entriamo nella 'Casetta della Madonna' -

Essa ospita ancora parte della Casetta della Madonna, quella scavata nella roccia, custodita all’interno della celebre Basilica. A chiunque per la prima volta muova i suoi passi in Terra Santa non può sfuggire l’enorme differenza che separa i tradizionali villaggi arabi, con il loro dedalo di stradine disordinate e case monofamiliari, dai moderni insediamenti ebraici, con i loro grandi edifici plurifamiliari in un contesto urbanistico perfettamente razionale e ordinato. È chiaro che i villaggi arabi, ben più che gli insediamenti ebraici, rappresentano quella tradizione semitica palestinese che più ci può riportare vicini all’epoca di Gesù, soprattutto nelle piccole borgate non toccate dagli interventi razionalizzanti ellenistici e romani. La Casa della Madonna.

Behold the Man: Jesus in Israeli Art. La Terra di Gesù. Icona della Natività di Maria. Novgorod fine del XV inizio del XVI secolo – 24 x 19.5 cm.

Icona della Natività di Maria

Nella tradizione bizantina la Natività di Maria segna l’inizio delle grandi feste liturgiche: “La celebrazione odierna è per noi l’inizio delle feste” esordisce Sant’Andrea di Creta nel suo sermone in occasione di tale festa(omelie,43). La nascita della Tutta Pura, “Tabernacolo dell'eterna gloria” e “Dimora tutta consacrata a Dio” stabilisce l’elemento essenziale per la successiva venuta del Salvatore. Probabilmente la festa della Natività ebbe origine nella Chiesa di Gerusalemme intorno al V sec. ove era molto forte la tradizione che voleva la casa natale di Maria situata vicino alla piscina probatoria.

La prima traccia sicura risale però al VI secolo, durante il regno di Giustiniano I, e consiste in una composizione di Romano il Melode datata fra il 536 e il 556. Cappella Palatina - Cappella Palatina - sito ufficiale. Maestrastrid.yurls.net. Security Check Required. Uno studente di teologia si laurea con tesi su Ligabue. Molti di noi si ricorderanno di lui o lei per le caramelle a fine visita o ancora per i pianti prima di entrare nella misteriosa stanza, qualunque sia il ricordo o l'esperienza ogni bambino, sin dalla nascita, deve avere il suo pediatra per poter accedere a tutti i servizi e prestazioni garantiti dal Servizio sanitario nazionale (Ssn), compresi nei livelli essenziali di assistenza.

Uno studente di teologia si laurea con tesi su Ligabue

Il pediatra, detto anche pediatra di famiglia, è il medico di fiducia preposto alla tutela dell’infanzia, dell’età evolutiva e dell’adolescenza. I pediatri sono infatti impegnati nella prevenzione, cura e riabilitazione dei bambini e dei ragazzi tra 0 e 14 anni. L’attuale convenzione prevede, dal punto di vista strettamente formale, che il bambino dalla nascita a 6 anni debba essere seguito dal pediatra, mentre dai 6 ai 14 possa essere seguito sia dal pediatra che dal medico di base che si occupa degli adulti.

«Hai un momento, Dio?» - Arte / intrattenimento - Aleteia.org - Italiano. Lorenzo Galliani, 32 anni, neolaureato cum laude in Teologia all’Istituto superiore di Scienze religiose a Bologna, che ha portato una tesi di laurea su Luciano Ligabue, indagando il rapporto tra rock e divino.

«Hai un momento, Dio?» - Arte / intrattenimento - Aleteia.org - Italiano

Potrebbe sembrare una forzatura, ma per l’autore – collaboratore anche di Avvenire – è invece il frutto di una attenta analisi di moltissime canzoni e di un breve carteggio tra lui e il cantautore di Correggio: “Ho contattato l’ufficio stampa di Ligabue, gli ho inviato le domande e lo stesso Ligabue mi ha risposto. Ho messo il suo contributo nella tesi. Era impegnato nel nuovo tour, ma ha trovato comunque il tempo per rispondermi dimostrando grande disponibilità”. Lo sguardo di Ligabue verso il Cielo. 10 film per meditare con il Papa in questa Quaresima - Spiritualità - Aleteia.org - Italiano. Seguendo il Messaggio per la Quaresima 2017 di papa Francesco, il sacerdote gesuita messicano Sergio Guzmán ha pubblicato sulla pagina web dell’agenzia cattolica SIGNIS una recensione di dieci film che possono servire ad approfondire il tema del Messaggio papale, “La Parola è un dono.

10 film per meditare con il Papa in questa Quaresima - Spiritualità - Aleteia.org - Italiano

L’altro è un dono”. Basandosi su questo documento e intercalandolo con la trama, padre Guzmán, che scrive dalla città messicana di Monterrey, raccomanda “alcune pellicole che, come parabole, possono aiutarci a riflettere sulla nostra vita, su come stiamo vivendo e come possiamo tornare a Dio e agli altri con tutto il cuore”. La Strada, di Federico Fellini (Italia, 1954, 104 min.) Questo film ci parla di un amore fino all’estremo (cfr. Finestrelle: Lapbook Pasqua.