background preloader

INTERVISTE - INCONTRI - TV

Facebook Twitter

Lorella Zanardo - Enciclopedia delle donne. “Per anni ho creduto che i mass media non mi riguardassero, non riguardassero i milioni di donne che lavorano, si impegnano, che hanno uno scopo nella vita. Ma queste immagini entrano nelle nostre case, alimentano le fantasie, occupano gli occhi dei nostri figli, invadono il mondo. È in gioco la sopravvivenza della nostra identità. Perché non reagiamo? Perché non ci presentiamo nella nostra verità? Perché accettiamo questa umiliazione continua? Perché non ci occupiamo dei nostri diritti? Nasce in una famiglia medio borghese – il padre un piccolo imprenditore di origine veneta, la madre casalinga, e una sorella di tre anni più giovane.

Dal 1984 è tra le prime donne assunte dalla multinazionale Unilever Italia diventando manager a Milano, come responsabile dell’ufficio ricerche di mercato e successivamente a Parigi dove si occupa di marketing a livello europeo. Tra i 35 e 40 anni la sua vita cambia. Nel 2009 viene eletta da «Il Corriere Della Sera» tra le donne dell’anno. Intervista - I fatti di Colonia - la Repubblica - 13 gennaio 2016. ROMA. Un colpevole silenzio. La paura di far sentire la propria voce per non essere accusate di xenofobia. "Il femminismo italiano è stato troppo cauto nel condannare i fatti di Colonia, in particolare i gruppi della sinistra radicale.

Come se fosse più importante difendere i diritti dei migranti rispetto alla libertà delle donne". Lorella Zanardo punta al cuore della questione che sta dividendo le femministe di tutta Europa, e che Deborah Orr sul Guardian ha definito addirittura "leftageddon ". In una intervista a "Lettera 43" pochi giorni fa lei ha accusato i gruppi femministi radicali...

Perché tanta cautela? Invece? Il rischio di fare il gioco delle Destre è reale... Teme una islamizzazione che cancelli i nostri diritti? Andrà a Colonia per la manifestazione del 4 febbraio? Intervista - Radio Monte Carlo - I fatti di Colonia - 12 gennaio 2016. Intervista - Italia paese sessista - 8 aprile 2015. In occasione della Festa della donna che ricorre l'8 marzo siamo andati ad intervistare l'autrice del documentario uscito nel 2009 "Il corpo delle donne" che affrontava il problema dell'immagine della donna nei media italiani. Lorella Zanardo sarà in Toscana per alcuni appuntamenti: venerdì 13 nel pomeriggio a Pisa all'Associazione Donne allo specchio, la sera a Donoratico presso l'Associazione Iaia, sabato 14 il pomeriggio a Colle Val D'Elsa e domenica 14 alle 18.30 al teatro di Cascina a presentare lo spettacolo di Marcela Serli "Noi siamo di un altro genere", infine domenica 15 alle 11 alle Murate di Firenze.

Ciao Lorella dal 2009 anno in cui è uscito il tuo documentario è cambiato qualcosa nella televisione italiana? Sì il mondo dei media è cambiato. Il documentario ha avuto il merito di coalizzare tantissime associazioni di donne innalzando il livello di consapevolezza che mancava da qualche anno. Quanto la chiesa influenza in Italia il maschilismo dilagante? Intervista - Europa - 8 aprile 2014. Nel 2012 il sito di informazione americano The Daily Beast l’ha nominata tra le 150 donne più coraggiose nel mondo. E del mondo lei si sente cittadina, ma insieme “profondamente e orgogliosamente italiana”. Lorella Zanardo è autrice del documentario Il corpo delle donne, visto da oltre 5 milioni di persone sul web, e del libro Senza chiedere il permesso – Come cambiamo la tv (e l’Italia) (Feltrinelli, 2012). Dopo aver trascorso gran parte della sua vita all’estero, tra Germania, Inghilterra e Francia, nel 2009 ha deciso di ricominciare in Italia, per “lottare su temi di cui in altri paesi è quasi banale parlare, mentre qua c’è ancora tanto da fare”: i diritti delle donne, l’educazione di ragazze e ragazzi ai media e alla cittadinanza attiva.

Questa primavera per lei si è aperta una nuova avventura, come candidata al Parlamento Europeo della Lista Tsipras. Purtroppo sì. Ma a dire queste cose in Italia si finisce per essere tacciate di moralismo… Censura è una parola che aborro. Scuole - Nexa Torino - 14 aprile 2014. Lunedì 14 aprile 2014, ore 17-18 Via Boggio 65/a, Torino (primo piano)Ingresso liberoWebcast live Come raggiungerci: scarica la mappa in PDF (464 KB) o vai alla nostra pagina dei contatti. La rappresentazione delle donne attraverso Internet e il ruolo di strumenti educativi che possano aiutare i cittadini, e in particolare i nativi "digitali", a decodificare il linguaggio visivo utilizzato in Rete, costituiranno i temi principali dell'intervento di Lorella Zanardo, coautrice del documentario "Il Corpo delle Donne", che lunedì 14 aprile sarà ospite del Centro Nexa su Internet & Società.

Dall'esperienza maturata nell'analisi del sistema dei media è inoltre nato il percorso di alfabetizzazione alle immagini "Nuovi Occhi per i Media" che Lorella Zanardo porta nelle scuole perché i ragazzi siano in grado di comprendere le immagini che popolano le loro vite. Biografia: Lorella Zanardo fa parte dell’Advisory Board di WIN, organizzazione internazionale di donne professioniste con sede ad Oslo. Incontri - 5x15 - Milano - 2013. Intervista - Siamo un paese bigotto - 2 novembre 2013. L'intervista Lorella Zanardo Con il suo video “Il corpo delle donne“ ha denunciato l’uso strumentale dei corpi femminili in tv suscitando (finalmente) un dibattito sul tema.

Oggi Lorella Zanardo è senza dubbio uno dei volti più noti della battaglia per la parità di genere soprattutto sui media. Uno dei temi di cui parlerà al Dock 61 (in Darsena) nell’incontro di sabato 2 novembre, alle 19. Per l'ccasione presenterà il suo ultimo lavoro Senza chiedere il permesso. Ne approfittiamo per farle intanto qualche domanda. Davvero credi che sia possibile cambiare la tv dal basso? E perchè invece in Italia tutta la tv si è omologata in questo senso? Le parole per questa battaglia sono importanti? © riproduzione riservata. Donne Politica e Istituzioni - Cosenza - 17 ottobre 2013. A cura di Alessandra Pellegrino Lorella Zanardo ha incontrato giovedì 17 ottobre i cittadini cosentini con due appuntamenti organizzati nella stessa giornata, il primo presso l’Università della Calabria alle ore 15 e a seguire ha presentato il suo nuovo libro “Senza Chiedere il Permesso” alla libreria Ubik di Cosenza.

L’incontro universitario svolto presso l’Aula Magna dell’ateneo calabrese è avvenuto nel calendario degli appuntamenti del corso formativo “Donne, Politica e Istituzioni”, un’iniziativa specialistica che mira alla diffusione della cultura di genere e ad incrementare la presenza delle donne nelle istituzioni sociali e politiche. Lorella Zanardo proprio all’interno di questi temi assume un ruolo importante, sia in quanto donna attivista e affermata, sia in quanto ai contenuti che diffonde con coraggio e dedizione. Divenuta famosa per il documentario e l’omonimo libro “Il corpo delle donne” visualizzato online da circa sei milioni di persone. Foto: google umsoi.org. Intervista 21 agosto 2013 - Nuovi Occhi per i Media - Wise Society. Lorella Zanardo Lorella Zanardo, autrice e regista del documentario “Il corpo delle donne“, è autrice anche dell’omonimo libro edito da Feltrinelli. Attraverso l’Web l’hanno conosciuta 4 milioni di spettatori e oggi è chiamata in tutta Italia a tenere lezioni, seminari, conferenze.

Conosciuta e stimata a livello internazionale, il suo corso “Nuovi occhi per la tv” offerto a studenti ed insegnanti vuole inserire nella formazione dei ragazzi gli aspetti fondamentali dell’ educazione ai media, per aiutare il pubblico di oggi e di domani ad una visione più consapevole. Ci racconta la sua storia? Ho lavorato per anni all’estero, come direttrice e responsabile marketing, in grandi multinazionali. Ho una laurea in lettere e un master in economia. Come si è avvicinata alle tematiche femminili?

Nel 2008 sono tornata in italia, ho iniziato a guardare un po’ di televisione e quello che vedevo non mi piaceva. Cover libro Com’è proseguita questa esperienza? Come è nato “Nuovi occhi per la tv“? Intervista - Il Fatto Quotidiano - Pubblicità e violenza - 7 luglio 2013. Incontri - L'immagine della donna attraverso i media - Cooperazione.tv 13 maggio 2013. Incontri - Berlino - maggio 2013. Scuole - Reggio Emilia - 16 aprile 2013. Lorella-zanardo.jpg E' considerata una delle 100 donne che stanno contribuendo a cambiare la condizione femminile nel mondo. Martedì 16 aprile sarà al Russell di Guastalla, nel pomeriggio al centro Malaguzzi, mentre alle ore 18 al Multiplo di Cavriago si terrà un'iniziativa pubblica.

E' considerata una delle 100 donne che stanno contribuendo a cambiare la condizione femminile nel mondo: Lorella Zanardo, scrittrice, attivista e blogger, con un video caricato su Youtube e visto da 5 milioni di persone ha attirato l'attenzione sul tema del corpo delle donne, su come viene rappresentata la figura femminile nei media e sulle discriminazioni di genere. Dal suo blog www.ilcorpodelledonne.net e attraverso il progetto “Nuovi occhi per i media”, Lorella Zanardo parla anche ai giovani e alle giovani. Nel corso della mattinata, dalle ore 10.40, incontrerà gli studenti dell'istituto superiore Russell di Guastalla. Chi è Lorella Zanardo. Intervista - 26 marzo 2013 - Soft Revolution. Intervista - 8 marzo 2013 - Torino. “La giornata internazionale della donna è la ricorrenza per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto.

L’8 marzo è oggi una festa universale e già questo conferma quanto il tema dell’emancipazione delle donne sia diventato un valore riconosciuto e condiviso”. Con queste parole il Sindaco Piero Fassino ha voluto aprire, questa mattina in una sala Rossa gremita di donne di tutte le età, l’incontro sul tema “L’immagine della donna nei media italiani”. “Le donne sono in Italia il 51% della popolazione – ha continuato il Sindaco – ma all’essere più della metà del cielo, non corrisponde il riconoscimento di funzione che svolgono nella nostra società. Il ruolo delle donne è spesso fortemente condizionato da una mentalità sessista. Intervista - Franzmagazine - 8 marzo 2013.

Il corpo delle donne è bellissimo. Basta guardare la nostra vicina di casa, la barista del nostro caffè preferito, la compagna di scuola o di scrivania al lavoro, la cognata, la suocera, la nonna dell’amica del cuore. Il corpo delle donne è bellissimo non perché risponde a canoni, numeri, misure. E’ bellissimo perché un corpo e in quanto tale ha le sue specificità le sue regole le sue differenze da altri corpi altrettanto belli. Il corpo delle donne è bellissimo come bellissimo è il corpo degli uomini. Le distinzioni di genere, hanno fatto il loro tempo.

La televisione, i media, la pubblicità, tutti questi mezzi do comunicazione raccontano un’immagine del corpo femminile, che si discosta dalla realtà, che non rappresenta i corpi reali quelli della vicina di casa, della barista, della compagna di scuola o scrivania, della cognata, suocera, nonna dell’amica del cuore. Per qualche dettaglio in più del suo intervento, segui i tweet di Franz in diretta dalla serata meranese qui.

Incontri - Teatro Cascina - 3 marzo 2013. 03-03-2013 / Cultura / Guido Mencari CASCINA (Pisa), 3 Marzo - Le immagini dell’interessante incontro tenutosi ieri pomeriggio a La Città del Teatro a Cascina da Lorella Zanardo. L’autrice de Il corpo delle donne e Senza chiedere il permesso ha illustrato, a un pubblico molto eterogeneo e partecipe, il suo percorso di ricerca sulla condizione della donna in Italia in relazione all’uso che viene fatto del corpo delle donne su media e, soprattutto, in televisione. Al dibattito, che è stato anche prologo e presentazione dello spettacolo La Merda, hanno partecipato anche l’attrice Silvia Gallerano e il regista e autore Cristian Ceresoli.

Il corpo delle donne (Documentario integrale) Il sito internet del fotografo Guido Mencari. Incontri - Scandiano - 19 febbraio 2013. Centro giovani davvero pieno, anche per il terzo appuntamento con la rassegna I Tempi Reali delle donne, promossa dall’amministrazione comunale di Scandiano in collaborazione con la commissione pari opportunità: ieri sera, lunedì 18 febbraio protagoniste sul palco della sala Casini Syusy Blady e una Lorella Zanardo in ottima forma, a raccontare lo scellerato filo conduttore che lega donne, tv, corpi, mancato processo di emancipazione in un crescendo di esempi ed approfondimenti.

Lo strapotere della televisione nel sistema nazional-popolare degli ultimi 30 anni è stato in grado di orientare scelte, comportamenti sociali, costumi, modificando la concezione di genere. E come per paradosso la nudità esibita ha inasprito le distanze tra uomini e donne, non si è trasformata in un riscatto di genere ma ha generato un forte imbarbarimento nelle relazioni tra i due sessi, creando terreno facile per condizioni di subalternità nel genere femminile. Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Intervista - la Repubblica - 10 febbraio 2013. Intervista - Oggi - “Una grande chance per il futuro delle donne” - 13 dicembre 2012. Co-autrice del documentario Il corpo delle donne, un film sullo sfruttamento delle donne nei media italiani.

Consulente organizzativa, formatrice e docente esperta di tematiche inerenti il femminile. Autrice de ilcorpodelledonne.com, blog di grande successo con lo scopo di migliorare la consapevolezza sul divario di genere. Scrive da sempre di tematiche femminili. Lei è Lorella Zanardo, ormai un simbolo della lotta all’immagine di donna oggetto propinata dalla tv degli ultimi 20 anni. Un commento sul partito della gnocca…La cosa grave è che queste battute sono purtroppo diventate normali.

E quale potrebbe essere questo modo forte? Lei in prima persona cosa sta facendo con il suo movimento d’opinione? E che mi dice delle mamme che in primis spingono molte ragazze giovani ad assecondare quest’idea del corpo e della bellezza come veicolo per avere successo? Cosa fate esattamente nelle scuole? Dopo il partito della gnocca abbiamo toccato il fondo? Intervista 7 dicembre 2012 - Il Fatto Quotidiano - Nuovi Occhi per i Media.

Cittadini, anzitutto. Capaci di agire. Dotati di strumenti per incidere, oggi, sulla realtà e cambiarla. Questi sono i “millenials”, adolescenti e ventenni di oggi, negli occhi di Lorella Zanardo. L’attivista, scrittrice, blogger de Ilfattoquotidiano.it, autrice del documentario “Il corpo delle donne” riparte con un nuovo video e un nuovo progetto. “Senza chiedere il permesso”, che raccoglie le tesi del libro omonimo uscito per Feltrinelli il 26 settembre. Dare a studenti e giovani gli strumenti per decodificare notizie e immagini distorte è il primo obiettivo del progetto “Nuovi occhi per i media”, realizzato con la collaborazione di Cesare Cantù, che Lorella Zanardo sta portando con successo nelle scuole. Analisi e lettura critica delle immagini.

La rivoluzione, allora, si fa anzitutto nelle scuole. Recensione - Senza chiedere il permesso - Io Donna - 6 dicembre 2012. Intervista 27 settembre 2012 - La Stampa - Nuovi Occhi per i Media. Intervista - “Altro che televisione, è la rete a dar voce alle donne” - Linkiesta.it - 3 marzo 2012. Intervista - Non serve spegnere la tv - Tiscali - 22 aprile 2011. Intervista - Arcoiris TV - 29 marzo 2011. Le storie - Rai 3 - 17 febbraio 2011. Protestantesimo - Rai 2 - "Perché non ci Ribelliamo?” - 6 febbraio 2011. Incontri - Parigi - 12 giugno 2010.

Intervista - la Repubblica - I mass media "maltrattano" le donne ma la ribellione è possibile - 18 maggio 2010. Recensione - Il Corpo delle Donne - la Repubblica - 15 maggio 2010. Le Storie - Rai 2 - Margherita Granbassi e Lorella Zanardo - 13 maggio 2010. Recensione - Il Corpo delle Donne - 13 maggio 2010. Recensione - OggiScienza - Il Corpo delle Donne - 26 aprile 2010. Recensione - la Repubblica - La lente grottesca sul corpo delle donne - 26 aprile 2010. Buongiorno Europa - Rai 3 - 7 marzo 2010. Recensione - Il Corpo delle Donne - GirlPower.it - 1 marzo 2010. Intervista - Dal Corpo al Volto delle Donne - Radio Flash Torino - 2 febbraio 2010. Intervista - Radio Capital - Nuovi Occhi per i Media - 15 gennaio 2010. Incontri - la Repubblica - Ore 8, lezione di televisione così la scuola insegna a guardarla - 14 gennaio 2010. Intervista - Università Roma 3 - gennaio 2010. Le donne dell'anno 2009 - Il Corriere della Sera - 29 dicembre 2009.

Articolo - Il corpo delle donne - Terranauta - 28 dicembre 2009. Recensione - la Repubblica - Per le donne la misura è colma da Facebook ai blog è rivolta sul Web - 9 ottobre 2009. Recensione - Il Corpo delle Donne. Tette, tv e pietas - RadioCage - 1 ottobre 2009. L'Infedele - 28 settembre 2009 - Nuovi Occhi per i Media. Recensione - Il Corpo delle Donne. Veline, escort, maschilismo - Il Corriere della Sera - 15 settembre 2009. Recensione - Il Corpo delle Donne - 23 agosto 2009. Recensione - Io Donna - 11 luglio 2009. Recensione - la Repubblica - Il Corpo delle Donne - 21 giugno 2009. Intervista - Apogeo Online - Il corpo delle donne tra web e tv - 24 aprile 2009.