background preloader

La fotografia

Facebook Twitter

Vivian Maier, la street photographer 'collezionista' di scatti. 5 lezioni da Sebastiao Salgado sulla fotografia. L’Africa è un posto molto particolare, magico e seducente.

5 lezioni da Sebastiao Salgado sulla fotografia

Ne viene rapito sia chi è abituato a vivere in mezzo al verde sia chi, al contrario, ha sempre vissuto nella frenesia della città. La culla del genere umano, nonostante il progresso che nei millenni ha coinvolto il resto del pianeta, è riuscita a conservare i suoi colori e la sua musica, ma anche la sua crudezza, la sua sofferenza e le sue contraddizioni. È molto facile che questo mix di emozioni possa travolgere il “visitatore medio”, ovvero colui che vi si reca in vacanza o per mille altri motivi. Il était une fois ROBERT DOISNEAU.

Steve McCurry: A Retrospective. Steve McCurry... SGUARDI! 1080p HD. Sebastião Salgado. GENESIS (sottotitoli in italiano) Henry Cartier Bresson 1° parte.WMV. Henry Cartier Bresson 2° parte.WMV. Mimmo Jodice: "Scatto solo se la foto è buona" (INTERVISTA) Intervista al fotografo Gianni Berengo Gardin. Intervista a Gianni Berengo Gardin. Sguardi gentili Per la sua sesta edizione, il festival Per sentieri e remiganti (“sezione inverno”) porta a Torino il lavoro di uno fra i più noti e importanti maestri della fotografia italiana: Gianni Berengo Gardin, al Museo Regionale di Scienze Naturali con la mostra Sguardi gentili fino al 6 gennaio.

Intervista a Gianni Berengo Gardin

Il tema della gentilezza si svela nelle 40 immagini in mostra: un viaggio in bianco e nero alla scoperta di un valore lieve e discreto, racchiuso nei baci degli amanti, nelle carezze dei compassionevoli, nei balli di chi festeggia un giorno speciale o un giorno qualunque ma indimenticabile per quel giro di spensieratezza. Giovanni Gastel. «La moda in Italia è stato un fenomeno inatteso», così ci racconta Giovanni Gastel, uno dei fotografi di moda più importanti al mondo, parlando dell’arrivo della moda a Milano.

Giovanni Gastel

E di come, durante la sua prestigiosa carriera, si sia costantemente impegnato a ri-disegnare un mondo elegante, «che mi ha permesso di togliermi dallo scorrere del tempo». Le fotografie di Giovanni Gastel, e in particolare i suoi ritratti, sembrano infatti resistere al passare del tempo: «La mia fotografia non è marcatamente di un momento». La vocazione artistica di Giovanni Gastel è precoce: all’età di dodici anni entra a far parte di una compagnia di teatro sperimentale, per cui recita fino all’età di 17 anni. Interviste ai grandi fotografi internazionali. L'inquadratura: Campi e Piani. L'inquadratura può essere classificata in due famiglie, i Campi e i Piani, in base al'importanza a che viene data all'ambiente e alla figura umana.

L'inquadratura: Campi e Piani

Nei campi è protagonista l'ambiente, mentre nei piani è la figura umana ad avere una maggior risalto; nelle tabelle seguenti sono classificati i campi e i piani. Campo Lunghissimo Nel campo lunghissimo (Fig. 1) si vede solamente l'ambiente, il paesaggio, non appare visibile alcuna figura umana. Questa inquadratura viene effettuata per collocare un ambiente all'interno della vicenda filmica. Fig. 1 - Esempio di Campo Lunghissimo.